biglietto poesia.jpg

CIAO A TUTTI, VISTO LA FESTA DEL PAPA’ SI STA AVVICINANDO VI VOGLIO FARE VEDERE UN ALTRO MODO SIMPATICO PER FARE I BIGLIETTI CHE I BAMBINI AMERANNO MOLTO MA ANCHE IL PAPA’ CHE LO RICEVE APPREZZERA’ SICURAMENTE!

La preparazione e’ semplicissima, bastera’ prendere un normale foglio a4 per la stampante o cartoncino come preferite voi. Puo’ essere lasciato intero oppure tagliato a meta’ (come quello che vi faccio vedere nelle foto), piegarlo a meta’ e poi prendere il lato appena piegato e piegarlo di nuovo.

biglietti-festa

A questo punto girare il foglio e disegnare un cuore, dei palloncini o quello che volete, aprire il foglio e allungare il cuore (o altro disegno), dettare una delle poesie (come sotto) oppure direttamente incollarne una (come sopra) Lepoesie che potete scaricare qui sotto

biglietti scritti a mano.jpg

poesie:

poesie-per-biglietto-festa-del-papa

filastrocche-per-papa

SEMPLICISSIMI MA DI EFFETTO!!!!! LE POESIE POSSONO ANCHE ESSERE SCARICATE PER METTERLE NEL PIATTO DELLA TOVAGLIETTA AMERICANA DI IERI, VISTA QUI LA TOVAGLIETTA AMERICANA PER LA COLAZIONE DI PAPA’

food-design-vector-2080484_960_720

CIAO A TUTTI, IDEA SEMPLICE PER UN REGALO PER LA FESTA DEL PAPA’,

TOVAGLIETTA AMERICANA CHE PUO’ ESSERE USATA SIA PER SCRIVERE UN MESSAGGIO, SIA SEMPLICEMENTE DA COLORARE PER LA COLAZIONE DEL PAPA’

AL CENTRO DEL PIATTO HO LASCIATO UNO SPAZIO APPUNTO PER UN PENSIERO PERSONALE E LA SCRITTA DA DOVE METTERE IL NOME DEL BAMBINO

PUO’ ESSERE USATA COME USA E GETTA OPPURE ESSERE POI PLASTIFICATA, LI  VEDETE VOI!!!!!

si scarica qui:

ho saputo che alcuni hanno avuto problemi a scaricare il file, ora lo ho rimesso e funziona pero’ fatemelo sapere nel caso ci siano ancora problemi 🙂 grazie

tovaglietta-americana-papa-1

CIAO A TUTTI!

OGGI vi faccio vedere un buon modo per presentare le stagioni, puo’ essere naturalmente usato per insegnarle, per imprimerle, per ripassarle, l’idea e’ quella di prendere questo disegno che risulta un po’ “incompleto” e aggiungere quel che manca, senza limite alla fantasia, consiglio di far tagliare ogni singola stagione, attaccarla sul quaderno e farla completare come meglio credono sia come colore che come disegno.

ES. STAGIONE INVERNALE :POSSIAMO AGGIUNGERE UN PUPAZZO DI NEVE, ADDOBBARE L’ALBERO, FAR SCENDERE FIOCCHI DI NEVE

AUTUNNO: GHIANDE, UN CAMPO DI ZUCCHE

PRIMAVERA: FIORI SULL’ALBERO E SU UN PRATO RIGOGLIOSO, ANIMALETTI CHE SPUNTANO

ESTATE: UN BEL SOLE E MOLTI FRUTTI, ANCHE UN MARE IN LONTANANZA,

COME DICEVO SENZA LIMITE ALLA FANTASIA, NATURALMENTE RIMANENDO SULL’ ARGOMENTO OGNI COSA CHE SI PUO’ TROVARE IN QUELLA STAGIONE

potete scaricate le 2 versioni, una con gli alberi gia’ colorati e una da colorare

stagioni-colorate

stagioni-da-colorare

BUON LAVORO!!!!!

ciao a tutti, voglio lasciarvi un lavoretto, qui ci sono 10 bambini che devono essere vestiti perche’ hanno fatto confusione con gli indumenti dopo la lezione di nuoto, che dite li aiutiamo???

I bambini dovranno leggere le comande, riconoscere i bambini e colorarli come scritto, facoltativo scrivere sul quaderno o sotto ognuno il nome di ogni bimbo.

Sotto trovate da scaricare sia la descrizione che i bimbi da colorare.

Per le scarpe e i capelli non ho scritto niente nella scheda cosi’ che possiate decidere se fare libero oppure come ho fatto io dicendo che 6 bimbi hanno le scarpe nere (che ho gia’ colorato) e 4 marroni, mentre per i capelli la meta’ dei bimbi ha i capelli biondi e l’altra meta’ marroni 🙂

descrizione vestiti.jpg

bambini-da-vestire

per chi vuole stampare trova qui sotto le pagine

descrizione-vestiti

bambini-da-vestire

 

CIAO A TUTTI, oggi vi lascio delle mascherine per Carnevale da colorare e decorare come meglio credete, possono essere usate in diversi modi:

1 solo da colorare esempio per poi essere messe all’interno delle copertine dei quaderni o dei libri
2 possono essere usate come coloratissime ghirlande
3 per la cosa piu’ ovvia…indossarle!!!!!

Le mascherine sono queste e potete scaricare la pagina sotto all’immagine

mascherine-da-decorare

maschera-carnevale

Per usarle da indossare o come ghirlande su quella sopra  ho gia messo i fori da fare dove farete passare un pezzo di spago ma meglio ancora filo elastico (per quelle da indossare), io ne ho comprato tempo fa in quantità E per diversi giochetti è molto versatile oltre appunto per farci braccialetti e varie

vintage-1823487_960_720.png

Ciao a tutti, sempre per la serie che oltre all’arte spiegata in genere si possono far conoscere dei celebri personaggi oggi voglio parlarvi di Edward Lear, scrittore e illustratore dei suoi libri di origine inglese.

Lear è noto per i suoi Limerick che sono delle brevi poesie dalle regole ferree che hanno il compito di far ridere chi le ascolta, sono a contenuto non sense, (la scrittura nonsenso e cioè che appare priva di significato, solitamente ma non necessariamente  a sfondo umoristico come appunto nei limerick) ha pubblicato diversi libri e ha viaggiato molto anche in Italia

Piu’ sotto trovate un suo Limerick, ci sono stati diversi traduttori, anche se la giusta traduzione non riesce mai perfettamente, il Limerick infatti come vi dicevo sopra ha delle regole e cioè  è sempre composto di 5 versi di cui i primi due e l’ultimo, rimati tra loro  il terzo e il quarto, a loro volta rimati tra loro quindi vale la regola da ricordare AABBA. Insieme alla breve poesia trovate anche una sua illustrazione da fare colorare ai bambini.

Ma continuando a parlare di Limerick un  altro conosciutissimo autore e’ stato anche Rodari, come nell’esempio qui sotto

Un signore molto piccolo di Como,

una volta salì in cima al Duomo.

E quando fu in cima

era alto come prima,

quel signore tanto piccolo di Como.

Ovviamente non potevo non proporre limerick a misura di bambino ed è qui che ne verranno fuori di davvero molto simpatiche, basterà spiegare appunto ai bimbi la regola, facendo qualche esempio in modo che capiscano bene e….farne scrivere una e completandola con disegno oppure facendo trovare un immagine che gli sembra adatta, questo e’ un esempio di quello che ne e’ uscito 🙂

UN GIORNO UN PICCOLO GATTO

SALI’ NELLA CIMA DI UN PALAZZO

CON UN BALZO FELINO ATTERRO GIU’

MA LA TESTA GUARDAVA ANCORA SU

CHE PICCOLO GATTO UN PO’ MATTO

animal-2029245_960_720

Tornando a Lear invece vi lascio un suo limerick con illustrazione da colorare

limerick-giusto

si scarica qui

il-signore-dellaia

20160807_121352

CIAO A TUTTI, OGGI VI FACCIO VEDERE UN GIOCO CHE HO FATTO LO SCORSO ANNO, E’ VELOCISSIMO E  ADATTO UN PO’ A TUTTI E CERTAMENTE RINFORZA IL CONCETTO DELLE VOCALI PER CHI LE STA IMPARANDO.

TUTTO CIO’ DI CUI AVETE BISOGNO SONO DEI SASSI, DEI PENNARELLI E  UNA PALLINA DI CARTA STAGNOLA

Preparate i sassi semplicemente come vedete dalla foto

SVOLGIMENTO:

Il primo giocatore lancia la pallina di carta stagnola su una delle lettere, ora vedete voi se i sassi sono abbastanza piatti potete fare che si deve fermare sopra di esso, altimenti deve cadere molto vicino alla lettera, se ci riesce deve dire una parola che contenga 1 sola volta la vocale indicata es. con la a CANE, CINA, APE e cosi’ via, se riesce fa punto, altrimenti la mano passa a un altro giocatore. Non si possono ripetere parole gia’ sentite.

Vince chi per primo arriva a 10 punti

La cosa simpatica del gioco e’ che il giocatore deve essere sia abile a tirare (infatti se non riesce nel tiro e la pallina non si ferma sopra o molto vicina a una lettera la mano passa a un altro giocatore) ma anche svelto a trovare una parola adatta  e per questo e’ un gioco proprio per tutti!!!!!

quaderniCIAO A TUTTI, OGGI VOGLIO FARVI VEDERE UNA COSA CARINA, certo puo’ essere fatta nel periodo di s. Valentino ma certamente e’ una cosa simpatica per tutto l’anno.. a me a ogni festa piace creare qualche quaderno con sagome di vario tipo, questa e’ proprio velocissima e si fa tutto a mano.

MATERIALI:

CARTA BIANCA E COLORATA

CARTONE DI RECUPERO (ANCHE DEGLI SCATOLONI)

BUCATRICE

FILO DI LANA

PROCEDIMENTO:

Prendi qualche foglio di carta colorata, dividilo a meta’ e disegna la sagoma di mezzo cuore, taglia i fogli e fai con la bucatrice 2 fori sempre tenendo i fogli piegati (io con la mia vado benissimo a fare buchi con diversi fogli se non riuscite basta prendere la misura e fare meno fogli insieme).

Ora disegna la sagoma anche sul cartone di recupero e fai i fori anche li

Io ho volutamente fatto passare il filo anche all’interno come vedete dalla foto sotto, nel caso non lo vogliate potete fermare il filo facendo  buchi piu’ piccoli con dei nodi all’interno

ORA LA PARTE divertente, decorate come meglio credete il vostro quaderno!!!!!io ne ho fatti a strisce, a fumetto, e come una specie di mosaico con i pezzetti di carta avanzata tagliati a quadratini e poi incollati al cartone.

spero vi sia piaciuto, a me molto, a presto