CIAO A TUTTI! Oggi vi lascio un’altra ricettina, sono mesi che devo postarla ma poi me ne dimentico sempre o aspetto di farne di nuova per

prendere delle foto migliori ma puntualmente me ne dimentico!

Questa pasta è una bomba, questo perchè è praticamente idrorepellente e chi lascia le proprie creazioni in cucina ad esempio o in una stanza umida sa benissimo

di cosa sto parlando, le altre paste per quanto perfette da modellare si rovinano con l’umidità, la pasta di sale per il suo contenuto di sale che si scioglie ad esempio.

Questa pasta diventa dura come un sasso e non si rovina, io ho creazioni di molti anni ancora perfette (quando prendo la scatola vi farò vedere qualche foto)

Ricetta semplicissima, ci serviranno soltanto:

-2 tazze di maizena (o amido di mais)

-1 tazza e mezzo di colla vinilica

1 cucchiaio di succo di limone (facoltativo)

Ovviamente vi consiglio di prendere la colla dei barattoloni altrimenti il costo vi farà venire voglia di lasciar perdere visto appunto va dentro molta colla

Preparazione:

Mescola insieme tutti gli ingredienti (ovviamente non su contenitori alimentari vista la presenza della colla vinilica) poi con la mani massaggia la pasta per un paio di minuti.

A questo punto è pronta!

NON si cuoce ma si lascia asciugare all’aria  per 1 notte, anche più per essere perfetta e poi….. coloratela con tempere o acquerelli senza problemi.

Presto vi farò vedere come la uso sempre io!

se volete l’immagine per ricordare la ricetta la trovate qui

Per vedere altre paste modellabili qui

La pasta di sale

LA PASTA AL BICARBONATO, RICETTA E ASCIUGATURA SEMPLICE

IL PONGO (PASTA MODELLABILE) ALL’ARANCIA

IL PONGO (PLAY DOH) FAI DA TE alla vaniglia

IL PONGO (PLAY DOH) FAI DA TE nei toni del verde piu’ I PAVONI costruzione e canzoncina in inglese

LA SABBIA CINETICA FAI DA TE

20141204_181958.jpgCiao a tutti, per questo post ho pensato se darvi un’unica ricetta della mia pasta modellabile, pongo, play doh o che dir si voglia ma sono arrivata alla conclusione di farvi vedere la ricetta modificata in 2 post distinti, in modo di riuscire a spiegare meglio i pro e i contro delle diverse varianti!
In questi anni ho provato tantissime ricette, sia trovate in rete che inventate totalmente, inserendo e togliendo diversi materiali per meglio adattarsi ad arrivare a una ricetta perfetta! Devo dire che molte volte sono arrivata a paste perfette sia come consistenza che come durata ma non avendo il blog succedeva (come x le mie ricette inventate al momento) di dimenticare di segnarle e puntualmente non ricordavo le dosi! Oltre tutto come sapete preferisco le ricette veloci perché possono essere preparate in pochissimo tempo e soprattutto si puo’ giocare subito, cosa che Non succede nelle ricette ‘a caldo’ (che ho comunque provato e vi farò vedere più avanti

Quindi dopo la premessa vi dirò che ho anche io la mia ricetta base (che ricordo a memoria) e che può essere preparata in pochissimo tempo, con materiali che solitamente si hanno già in casa e ha una consistenza perfetta, oltre tutto (cosa non trascurabile) è fatta totalmente da materiali naturali e quindi può essere tranquillamente giocata anche dai piccolini
LE RICETTA VE LE DO CON LE DOSI DEI VASETTI VUOTI DI YOGURT (che potete sostituire con una tazza da the o un normale bicchiere
RICETTA:
2 VASETTI e 1/2 di FARINA
1/2 VASETTO DI MAIZENA (O AMIDO DI MAIS)
IL SUCCO DI MEZZO LIMONE
1  CUCCHIAIO DI OLIO DI OLIVA
1/2 VASETTO DI SALE FINO (SE LO AVETE EXTRAFINO ANCORA MEGLIO)
1 VASETTO DI ACQUA CALDA

1 FIALETTA DI AROMA VANIGLIA

Opzionali coloranti alimentari (o colori a tempera)

PREPARAZIONE
In una ciotola mettete la farina, con l’amido di mais e il Sale. Aggiungete il succo di limone, l olio, l’aroma e l’acqua del rubinetto calda POCO PER VOLTA, mescolate il tutto fino ad arrivare alla giusta consistenza

se la volete colorare con tempera o coloranti basterà metterne poco per volta e mescolare bene fino a che otterrete il colore desiderato (ovviamente se i colori sono liquidi e la pasta risulta più morbida mettete poca farina fino a che tornerà come nuova)

Si mantiene in frigo in un sacchetto di plastica o contenitore ermetico, all inizio sarà più dura, per farla tornare come prima o la togliete mezz’ ora prima dal frigo oppure bastera’ ammorbidirla con le mani

A domani per la ricetta morbidissima