arbre-rouge-en-soiree-54c4b2fa.jpg

Ciao a tutti, in questi giorni sto preparando diverse lavoretti a tema pittori, sia per dei laboratori che voglio fare ma anche per far riconoscere i pittori per le principali opere che hanno fatto…… non per questo pero’ bisogna ricordare dei grandi quali ad esempio Mondrian solo per le classiche griglie (che qui nel blog abbiamo visto in diverse salse) .

Proprio per questo il lavoretto di oggi e’ ricreare a misura di bambino la sua opera l’Albero Rosso, restando fedeli alla sua idea di colori primari!

L’albero rosso è un quadro dipinto nel 1908-1909 da Mondrian. È una rappresentazione artistica di un albero in cui l’artista  si preoccupa solo della sua “forma” infatti possiamo tutti vedere che e’ un albero, quindi come nella realta’ ma rimane comuque insolito, sia per l’uso dei colori, sia per il fatto che e’ distorto.

Per il lavoretto che vedete qui sotto i bimbi dovranno riuscire ad allungare i rami e poi dipingere alla sua maniera, quindi utilizzando i soli colori primari, prevalentemente blu per lo sfondo e rosso per l’albero ma bella l’idea di creare delle particolari mescolanze di colori.

si scarica qui

L’albero rosso Mondrian

27044533_10214891849319309_1409126474_n.jpg

Ciao a tutti, nuovo lavoretto, questa volta creeremo un biglietto a forma di cuore con un esplosione di fiori, io li ho colorati con la tecnica del puntinismo ma naturalmente spazio libero alla fantasia!!!!!

COSA VI SERVIRA’ PER FARE IL VOSTRO:

27157215_10214891848759295_722373000_n.jpg

-stampabile gratuito, si scarica qui sotto

BIGLIETTO

-pennarelli

.-forbici

-colla

COME SI FA:

 

Sotto vi lascio al video anche se la luce non e’ delle migliori, ma come vedete molto semplicemente va colorata la scritta all’interno del cuore, scrivere per chi e anche  da parte di chi è il biglietto, a questo punto colorate o decorate i fiorellini, tagliate tutto, incollate il cuore bianco sopra a quello con la scritta, facendo attenzione a non coprire il “per” visto lo ho messo abbastanza in alto perche’ mi piaceva l’idea di far aprire il biglietto molto per vedere meglio i cuori. A questo punto incollate i fiori (come vedete sono di 2 misure per poter coprire tutti gli spazi sotto) ho fatto anche cosi’ da farvi vedere nel caso i bimbi si stufassero di colorare e tagliare tutto che viene molto carino incollando semplicemente 4 fiori e magari colorando il cuore di rosa o rosso con le tempere.

Vi lascio al video qui sotto

 

20171021_231319

CIAO A TUTTI! Ancora post per Halloween, questa volta faremo un pipistrello volante con pochi materiali anche di riciclo

MATERIALI:

20171021_225526

-VASETTO USATO DI YOGURT O BUDINO

-STAMPABILE GRATUITO (si scarica qui decori Halloween)

-CARTONCINO NERO O TEMPERA

-FORBICI

-COLLA

-UNO SCOVOLINO

COME SI FA:

Per prima cosa dovremo costruire il castello, quindi bisognera’ o colorare il vasetto con le tempere di colore nero oppure inserire all’interno del cartoncino nero (il mio come vedete e’ di riciclo, la pagina sopra di un block notes) tagliare l’eccesso, prendere la forma nel cartoncino dal sotto del vasetto, tagliarla e incollarla nel fondo.

tagliare le finestre e porte che piu’ vi piacciono e il pipistrello

incollare porte e finestre.

Forare il fondo del vasetto con una forbice appuntita facendo attenzione a non rompere il cerchio che avete incollato in precedenza.

Incollare il pipistrello allo scovolino e farlo passare nel foro del vasetto

E ORA …. GIOCATE!!!!!! bastera’ infatti dondolare il vasetto o muovere lo scovolino da sotto il vasetto e il pipistrello volera’

 

carta magica

ciao a tutti!

Oggi vi voglio fare vedere una cosa che piace molto ai bambini, puo’ essere usata per i loro esperimenti “da maghi” , tutto cio’ che serve e’

UN FOGLIO DI CARTA

UNA FORBICE

(MATITA (FACOLTATIVA)

Come potete vedere dall’immagine allegata tutto cio’ che dovrete fare e’ tagliare il foglio in 3 punti, al centro e poi  girando il foglio al centro del taglio sia a destre che a sinistra (sotto un video dove potete vedere meglio, e’ stato fatto con i punti di domanda ecc per fare capire meglio il foglio dove si gira) non serve essere precisi, unica cosa cercate di arrivare a tagliare circa alla meta’ del foglio…

Ora quando avete fatto prendete una sola parte di foglio e giratela al contrario…..non sono riuscita a fare vedere benissimo dal video ma e’ semplicissimo farlo senza che se ne accorga nessuno, perche’ sembra appunto che si stia sistemando il foglio per appoggiarlo al tavolo .ma ecco che….

LA CARTA HA UN LEMBO CHE NON SI RIESCE A SISTEMARE…SOPRA E SOTTO…. E’ COME SE FOSSE “IN PIU’…VI E’ PIACIUTA QUESTA MAGIA?????

2017-08-22 15.18.14

Ciao a tutti! Altro gioco da spiaggia, ancora una volta protagonisti sono semplici sassi! Bel gioco per passare una mezz’ ora divertendosi! Perfetto anche per un pic nic in riva ad un Lago o fiume, approfittando delle ultime giornate di caldo prima dell’arrivo dell’autunno e del freddo.

Materiali necessari

Sassi (un paio circa della stessa dimensione tondeggianti)

Una penna o pennarello più adesivi di moto (facoltativo)

Come si prepara e le regole

Per la preparazione ė più semplice farlo che spiegarlo, i 2 sassi tondeggianti sono le moto (ne va 1 per giocatore, quindi nel caso di più partecipanti ne vanno messi altri) ognuno disegna la sua moto nel sasso o attacca una figurina che gli piace di più  e poi…via alla gara! Noi abbiamo fatto in 2 modi, il primo semplicemente mettendo una linea di arrivo (anche una semplice penna, altri sassi, bastoncini oppure la fine dell’asciugamani)

Inizia il più piccolo che dovra’ cercare di far rotolare il sasso (non lanciarlo, o farlo andare in aria) il più diritto possibile, si fa un turno a testa, vince chi arriva per primo.

Seconda versione, aggiungendo delle regole per renderlo più difficile abbiamo messo altri sassi ai lati in modo di fare delle corsie,come prima si fa 1 lancio a turno, unica difficoltà il sasso deve curvare il meno possibile, infatti se va a sbattere nei lati dovrà tornare al punto di partenza, vince come sempre chi arriva primo ma senza aver sbattuto da nessuna parte, simpatico perché dovranno dosare la forza (se vai troppo veloce per arrivare prima all’arrivo sbatte e inizi da capo)

 

il-maialino-lego

ciao a tutti, oggi ho inventato questa filastrocca per questo maialino che e’ diventato un puzzle per i lego, ma vediamo come fare

Vi servira’:

stampabile gratuito che trovate qui

maialino-da-colorare-con-filastrocca-per-puzzle-lego

-lego (io ho usato quelli da 1 unita’ e da 2)

-colla (io la ho usata vinilica)

-taglierino (anche se io ho usato punteruolo)

procedimento:

stampate e colorate il maialino dopo aver letto la filastrocca, lo potete colorare come il mio ma piu’ carina e’ l’idea di farlo colorare ai bimbi con gli stessi colori e disegni di quello che indossano loro

incollate il maialino a dei lego da 1 o 2 unita’ gia attaccati tra loro per fare un muro (non vi preoccupate nel caso piu avanti vi stufate del puzzle visto e’ carta riuscirete a lavarlo via sfregando ma i lego non si rovineranno!!!!) Per le misure io inizialemente pensavo di prendere e contare dei centimetri per fare un muretto, poi ho fatto la prova semplicemente stampando questa versione e come vedete si riesce ad adattarla perfettamente. Dopo averlo incollato dovrete tagliare i pezzi con un taglierino, naturalmente solo la carta perché i pezzi si attaccano e staccano da soli, io purtroppo avevo finito le lame e ho dovuto usare un punteruolo a mo’ di taglierino ma e’ comunque venuto abbastanza bene.

Scomponete ora il puzzle e via a giocare!!!!!!! Ne mettero’ molte altre versioni, quindi se vi piacciono tenetevi pronti!!!!

Questo va bene per bimbi dai 5 anni,  ne mettero’ piu’ impegnativi e anche invece di molto semplici, a presto

PER AVERE FOTO DEL MIO LAVORO LE PUBBLICHERO’ PIU’ AVANTI OPPURE CON IL PROSSIMO PUZZLE PERCHE’ LE HO NELLA NUOVA DIGITALE CHE NON HO DIETRO

 

2017-07-30 15.19.55.jpgCiao a tutti, nuovo gioco per quest’estate, perfetto anche da portare al mare, per questo gioco è stato d’ispirazione e.t. che poco tempo fa hanno replicato in tv e che tutti conosciamo molto bene!

Anche qui ho provato a fare un video con la costruzione ma non riesco a caricarli da telefono, HO CARICATO SOLO QUELLO BREVE DOVE SI MUOVE quindi come per il gelato di ieri cerchero’ di aggiornare poi con i video qui sotto, sulla pagina Facebook e you tube!

PEr questo motivo non ho le foto durante la costruzione ma solo a pezzo finito anche se sotto elenco tutti i materiali e capirete molto bene la sua semplicità

Materiali

2 piatti di Plastica (anche usati e ben lavati)

Avanzi di cartoncino verde e giallo

Pennarello verde scuro

Forbici

Colla, scotch o colla a caldo

Tappi di bottiglia vari

Come si fa

Per prima cosa sovrapponiamo i 2 cartoncini colorati e disegniamo e ritagliamo un alieno, facendo gli occhi con il pennarello verde, incolliamo tra di loro lasciando solo il fondo senza colla, a questo punto mettiamo all’interno di un piatto dei tappi di bottiglia e nell’altro piatto facciamo un taglio dove far passare il corpo dell’alieno in modo da essere incollato al suo interno (le 2 aluccie che abbiamo lasciato senza colla). INCOLLIAMO I 2 PIATTI TRA DI LORO CON LA COLLA A CALDO O SEMPLICE NASTRO ADESIVO TRASPARENTE.

CON I PEZZETTI AVANZATI DI CARTONCINO FACCIAMO DEI PICCOLI RETTANGOLI PER FARE PIÙ CARINO IL DISCO VOLANTE…E ORA.. FACCIAMOLO VOLTEGGIARE ….RUMOSOSAMENTE INFATTI I TAPPI AL LORO INTERNO FARANNO IL TUTTO 😀

flopaloo-colorato

LO CONOSCETE IL FLOPALOO??????? SI DAI e’ della serie che fanno vedere su frisbee, di origine francese,  narra le vicende di due cugini, Matt e Lisa, che passano l’estate in un campo estivo supervisionato principalmente dal sergente Ippolito e dalla direttrice Olga

Tra tutti i personaggi che abitano il bosco pero’ il Flopaloo non si e’ mai visto dal vero (anche se abbiamo qualche indizio sui vari cartoni in onda)  partendo proprio da questi indizi(che elenchiamo sotto) oggi il gioco e’ quello di disegnare ognuno la propria versione del flopaloo!!!!

Proprio perche’ ognuno di noi ha un immagine diversa consiglio di non fare vedere questa versione, se invece il gioco vuole essere solo colorarlo o proprio vedere un esempio di come possa essere sotto agli indizi vi ho lasciato la mia versione da colorare, qui i bambini dovranno colorarlo seguendo le indicazioni e aggiungere altro che hanno visto sugli indizi, come le formiche, i biscotti magici o gli animali del bosco (ho lasciato dei contorni sull’albero per poterlo colorare con le diverse ombre di verdi piu’ scuri e piu’ chiari)

Qui sotto invece trovate il video dove hanno visitato la capanna!

http://www.dailymotion.com/video/x491zk9

descriviamo il flopaloo:

OCCHI GIALLI

PELO BLU

ODORE DI MUSCHIO E CARAMELLO

MANGIA BISCOTTI MAGICI PER ENTRARE AL MINI-CLUB

VIVE IN UNA CAPANNA TECNOLOGICA CHE SI MUOVE (sopra e’ sull’albero)

HA COME AMICI ANIMALI DEL BOSCO, FORMICHE E MOLTI OGGETT MAGICI

e ora….. fallo tu!!!!!!!!!!!!!!

se vuoi la mia versione si scarica qui sotto

flopallo-da-colorare

flopaloo-da-colorare

CIAO A TUTTI VI RICORDATE IL POST CHE AVEVO SCRITTO SULLA SETTIMANA A TEMA SLUMP E ARALE?  LA settimana GENEROSA con DR. SLUMP E ARALE BENE OGGI LA REPLICHIAMO MA IN VERSIONE…BEFANA!

So che e’ tardi visto arriva il 6 pero’ ho pensato di pubblicarla lo stesso cosi’ chi vuole puo’ farla partire dal mercoledi’ chi invece vuole la puo’ fare anche la prossima settimana!

settimana-befana

COME SI “GIOCA”

Come nella versione precedente ogni volta che il bimbo riesce a completare la gentilezza del giorno deve tagliare una befana ed incollarla sulla casella giusta.

potete scaricarla qui

settimana-della-befana

spero vi sia piaciuta

a presto!!!!!

 

 

CIAO A TUTTI!!!!!!!!

LA CONOSCETE VERO LA POP ART????? per chi non la conoscesse vi spiego brevemente cos’e’ e come nasce, sotto troverete uno stampabile gratuito per far colorare ai bimbi TITTI (dei looney tunes) come da pop art 🙂

La pop art e’ un movimento artistico che e’ emerso nel 1950 ed e’ fiorito nel 1960, in America e Gran Bretagna, traendo ispirazione da cultura commerciale e popolare (pubblicita’, film di Hollywood, musica pop). Diversi sono gli artisti pop, tra cui Maestro riconosciuto  fu Andy Warhol, anche regista cinematografico, che trasformò l’opera d’arte da oggetto unico in un prodotto in serie (come nella celebre serie dei barattoli di minestra Campbell) oppure Roy Lichtenstein, che si richiamò al mondo dei fumetti. La parola d’ordine e’ colore, per questo a me piace molto

Qualche esempio di pop art la trovate qui sotto:

Qui sotto pop art per bambini, stampate il vostro titti, i riquadri sono colorati, mentre i “TITTI” all’interno li devono fare loro come meglio credono!!!!!

titti-art-da-fare