Ciao a tutti,  nel gruppo facebook collegato alla mia pagina ho  postato una foto con delle prove che stavo facendo su questo tipo di pittura (se volete iscrivervi il link e’ questo LAVORETTI SUPER ) pero’ ho aspettato prima di mettere questo post perche’ volevo vedere i tempi di asciugatura e soprattutto se poteva essere utilizzato per il lavoro che avevo in mente!

Pitturare con lo zucchero piu’ che una cosa tecnica  diventa un lavoretto davvero divertente per i bambini, puo’ essere fatto semplicemente miscelando 1 cucchiaio di zucchero a 1 di acqua bollente, mescolando bene per facilitare lo scioglimento oppure potete fare come ho fatto io, molto piu’ semplice ecco quel che serve:

-zucchero liquido q.b.

-fogli di carta semplice

-acquerelli o colori alimentari (per i piu’ piccoli)

-pastelli ad olio

come si fa:

Per prima cosa decidete il disegno che volete fare, io avevo intenzione di fare degli alberi un  po’ particolari, con qualche sfumatura di colore e ho usato un semplice goniometro, disegnate con i pastelli ad olio, questo per non far uscire poi il colore dalle righe (anche se devo dire che ho provato senza fare il contorno sotto, come vedete per il tronco ed e’ riuscito bene lo stesso) . Una volta finito di disegnare dovrete passare un’abbondante dose di zucchero liquido solo all’interno del vostro disegno,

Ecco siamo arrivati a quel che c’e’ di divertente, con un altro pennello scegliete il colore, passatelo bene nell’acqua e poi nel colore scelto (per farlo bene diluito) e poi sul disegno dovrete appoggiare la punta, come vedrete il colore si espande da solo grazie allo strato di zucchero presente, sembrando quasi una magia, ci saranno dei punti dove vedreti si espande meglio e altri meno ma e’ comunque molto bello!!!!!!

Per la variante con i coloranti alimentari (che mi e’ stata suggerita da una mia amica nel gruppo) bastera’ sciogliere in acqua i coloranti sia in polvere che liquidi o gel e poi lasciare i bambini sperimentare, anche con le dita, in questo caso non fate i contorni con il pastello ad olio, unica cosa poi dovranno lavare le manine troppo appiccicose, ma anche se ci scappa una manina in bocca ci puo’ stare 😀

Ora la parte piu’ noiosa, dobbiamo far asciugare il disegno e ci vuole veramente parecchio all’aria, altrimenti aiutatevi con i caloriferi!

Una volta che il disegno sembrera’ abbastanza asciutto tagliatelo, come vedete rimane molto molto lucido, con una patina appiccicosa, per questo avevo pensato di usarlo come decoro per le finestre, cosi’ da catturare la luce e creare effetti ancora piu’ belli e devo dire che il risulatato mi piace davvero tanto!!!!!

Per me il lavoretto merita di essere fatto cosi’ da variare le solite tecniche e anche per insegnare ai bambini a dosare il colore. Ovviamente non credo sia una cosa da fare a primavera quando arriveranno le formiche :)))) Pero’ vi faro sicuramente sapere nella mia pagina facebook come reggeranno i lavori 🙂

A presto e come sempre se decidete di fare il lavoro attendiamo le vostre foto!!!!!

pongo.jpgCIAO A TUTTI, come vi avevo accennato tempo fa quando ho messo il pongo alla vaniglia ho fatto la categoria pongo (play doh, pasta modellabile o che dir si voglia) proprio perche’ ho provato e ogni tanto ancora provo tantissime varianti e cosi’ man mano le condivido con voi!

Questa pasta in particolare ha una profumazione fantastica e vi assicuro che se la provate la farete di nuovo! Al contrario dell’altra volta dove con le dosi che vi ho dato potete fare piu’ pasta modellabile (cosi’ da fare diversi colori) questa volta con questi ingredienti ne viene giusta per giocare da colorare ovviamente di colore arancione che richiama le arance della sua profumazione!

ingredienti

1 tazza di farina oo

1/2 tazza di amido di mais

1/2 tazza di sale fino

2 cucchiai di succo di arancia

acqua fredda (quanto basta per avere una perfetta consistenza)

poche gocce di aroma all’arancia per torte

coloranti alimentari giallo e rosso

PREPARAZIONE:

Mescolate tutti gli ingredienti secchi, aggiungete l’acqua e il colorante alimentare, io ho fatto una foto quando la pasta era pronta per farvi capire quanto poco ne basta per avere un profumo davvero eccezionale (poi ovviamente voi fate a vostro gusto, se ne volete qualche goccia in piu’)

Quando la pasta e’ pronta potete colorarla ovviamente mescolando colorante alimentare giallo e rosso per ottenere appunto il colore arancione delle arance 😀

A questo punto se volete potete inventare una storia e giocare su quella oppure fare tante piccole arance da lasciare seccare per qualche lavoretto o regalino (i lavoretti di pasta sale o pongo sono perfetti come chiudi pacco e mille altri usi, come vi faro’ vedere)

 

 

ciaoooooo