Ciao a tutti, oggi vi faccio vedere un laboratorio che parla dell’artista James Rizzi, per avere qualche informazione vi lascio all’articolo che trovate qui

JAMES RIZZI, PITTURARE PALAZZI NEL SUO STILE

Ho pensato a questo laboratorio perchè puo’ essere inserito anche come parentesi parlando di pop art, linfatti più che farvi vedere tante cose vi lascerò a delle immagini e dei particolari sulla loro arte, ai bambini piace molto perchè è semplice, colorata e perchè no possono fare palazzi strani come dei piccoli mostriciattoli (vedi foto))

Il primo passo è quello di fare il solito gioco a dadi che io uso molto spesso, per creare il primo palazzo e far capire meglio il suo stile. Per farlo potete utilizzare quest’immagine sotto

fonte

Il secondo passo invece è  quello di creare un vero e proprio disegno coloratissimo con paesaggio e nello sfondo palazzi nello stesso stile

 

 

Avrei voluto aggiungere altri progetti e particolari che vengono utilizzati di frequente su questo pittore, ma credo che ve ne parlerò ancora e poi come detto sopra non volevo fosse un laboratorio con troppi lavori, altrimenti sarebbe diventato difficile sia come concentrazione che come lavoro manuale.

Vi lascio quindi all’ultimo punto. Io ho utilizzato delle scatole del latte finite ma voi potete utilizzare quello che volete e creare la vostra scultura o addirittura cittadina a scuola (la bella cosa è che tagliando la parte superiore possono diventare dei piccoli contenitori dove appoggiare vari oggetti)

Prendendo spunto da queste sotto io ho creato dei palazzi davvero simparici diverso tempo fa, l’dea in più è quella del far creare la propria scuola della fantasia

fonte

fonte

Colorare una sua opera, happy moon

 

Ultima parte del laboratorio è quella di descivere cosa sia piaciuto riguardo questo pittore e segnare i progetti pensati per lui (così nel caso li facciate a più riprese saranno sempre segnati) e mettere un voto in ordine di preferenza dato dai bambini, singolarmente o in gruppo

SI SCARICA QUI, come sempre si aprirà la pagina, si scarica sotto la tabella per salvare su pc. telefono o tablet SCHEDA LAVORO

per altri laboratori potete vedere

LABORATORIO VAN GOGH

PICASSO IL LABORATORIO

IL LABORATORIO IN PIXEL ART

 

 


  • Ciao a tutti, vi lascio una breve filastrocca da colorare, il paese delle vacanze, rimanendo sempre a tema ultimi giorni di scuola.

paese delle vacanze

Come dicevo sopra il pinguino in vacanza e’ da colorare e come sempre se vogliamo aggingere qualche disegno del luogo di vacanza o disegnare una pagella per il pinguino o ancora le cose descritte nella filastrocca…largo alla fantasia, a presto

si scarica qui IL PAESE DELLE VACANZE

Come vi spiego sempre cliccando sopra si aprira’ una tabella, per salvare nel telefono, pc o tablet cliccate di nuovo la scritta SOTTO la tabella

a presto

CIAO A TUTTI, HO PENSATO DI AGGIUNGERE QUI ALTRE FILASTROCCHE SEMPRE A TEMA PRIMAVERA, PER LE ALTRE MESSE TEMPO FA VI LASCIO UN LINK SOTTO.

  • si scarica qui gelsomina
  • Per questa filastrocca ho pensato ad una divertente alternativa, al posto di disegnare e colorare i fiori di pesco questa volta bisognera’ mettere il colore rosa utilizzando le dita, quindi con le impronte 🙂 Molto divertente (vedi foto 1) Per la versione da fare si scarica qui pesco da fare

PER ALTRE FILASTROCCHE SEMPRE A TEMA PRIMAVERA LE TROVATE QUI FILASTROCCHE DI PRIMAVERA DA STAMPARE E COLORARE

 

 

la tavola pittavola pit fatta.jpg

CIAO A TUTTI, ANCORA PIXEL ART, QUESTA VOLTA un po’ diversa….come vi dico da tempo mi piace molto e quindi anche per evitare di essere noiosa o ripetitiva ho creato dei nuovi modi, sempre educativi che fanno ottenere lo stesso risultato.

In questo caso ho pensato ad un gioco, premetto che non amo molto le competizioni, sia perchè ci sono i soliti gruppi di bambini che amano primeggiare e sempre altri dietro la fila con le stesse potenzialita’ e che poi ,magari si ritrovano ad essere tra gli ultimi solo per non competere e mettersi in mostra. Questa volta invece lo ho pensato come un bel gioco da fare in gruppo lasciando da parte queste considerazioni e creando un po’ di sana competizione… le tabelline sono molto semplici, solo 2 numeri della 11 e 6 della 12 che possono ovviamente sapere anche utilizzando l’addizione ma in questo caso non serve visto che come vedete bastera’ trovare il giusto incrocio e quindi e’ piu’ che altro una sorta di ripasso. Nella scheda da scaricare pero’ ho tolto i  numeri per gli incroci, questo perche’ in ogni caso la numerazione c’e’ e non ho messo nessun numero moltiplicato per uno quindi e’ allo stesso modo semplice. Tornando al gioco una volta finito tutti il lavoro i primi 3 che arrivano dovranno creare un loro codice con il colore nero per mettere il numero al centro della coppa appena conquistata!

Per capire meglio Alberto arriva 1, Giovanni 2 e Lucia 3

Alberto dovra’ scrivere sempre colorando i quadratini con il pennarello nero il numero 1 aggiungendo il codice sotto la sua coppa, Giovanni il 2 e Lucia il 3.

Per gli altri invece una bella scritta all’interno della coppa, ad esempio questa:

“Ho vinto questa coppa per aver partecipato ad un gioco, mi devo ricordare sempre che l’importante e’ partecipare e divertirsi, nessuno vince sempre!”

si scarica qui, come sempre si aprira’ la pagina (fino a che non trovo un altro sistema per tornare come nel vecchio blog) e appena sotto la tabella cliccate PIXEL ART TABELLINE

ecco il link per il pdf pixel art tabelline

Ciao a tutti, vi lascio velocemente una pagina di addizioni e sottrazioni molto semplici, infatti il risultato deve dare sempre 20 😉

Questa scheda la ho fatta per una mia amica che insegna matematica in una classe 1, spero possa essere utlie anche a voi!

Il lavoro e’ un taglia, incolla utile anche per affinare la tecnica e la precisione. Bisognera’ infatti trovare i numeri (parte sopra della scheda)  che sommandoli diano come risultato 20, stessa cosa parte sotto ma sottraendo. Vedi esempio sotto

Per prima cosa ho creato una scheda di quadrati che si ispira molto alla pixel art che mi piace molto creare ma davvero super super semplice visto che e’ solo per l’intestazione del lavoro, tutto cio’ che andra’  fatto e’ colorare i quadrati ottenendo la forma di un fiore, tagliarli ed incollari nel quaderno come fosse un piccolo puzzle come vedete nelle immagini dimostrative sotto! Se volete potete “abbellire” i petali aggiungendo i segni + o – e nello stelo  = somma e differenza

A QUESTO PUNTO IL LAVORO VERO E PROPRIO come vedete nell’esempio sopra

Sotto la potete scaricare, troverete gia’ la scheda dei numeri piu’ il fiore da colorare-ritagliare-assemblare, buon lavoro!

Si scarica qui

il fiore e scheda

Ciao a tutti, chi mi segue su facebook sa che ogni tanto posto qualche frase anche da colorare, tempo fa ho postato un disegno da colorare preso da un quadro di Picasso, precisamente i 3 musicisti! Ho pensato cosi’ di mettere qui sia questo che l’arlecchino pensoso che avevo fatto e non postato per carnevale…

Ho sempre aspettato prima di parlare di questo pittore perche’ nel tempo ho preparato diversi materiali e anche perchè come faccio quando presento per la prima volta un lavoro mi piace parlare anche un po’ della vita del pittore. Quindi parliamo un attimo di Picasso, non credo serva una gran presentazione perchè e’ davvero forse il Pittore piu’ conosciuto

Pablo Ruiz y Picasso,  noto come Pablo Picasso e’ un pittore spagnolo, nato a Malaga, il  25 ottobre 1881, morto in Francia a Mougins nel 1973, come premesso sopra forse uno dei più conosciuti se non protagonista assoluto tra i pittori del XX secolo, anche perchè è stato l’iventore del CUBISMO insieme a George Braque.

Tornando indietro nel tempo possiamo dire che dal 1901 lo stile di Picasso iniziò a mostrare dei tratti originali. Ebbe inizio il cosiddetto PERIODO BlU . Il nome a questo periodo deriva dal fatto che Picasso usava dipingere in maniera monocromatica, utilizzando prevalentemente il blu in tutte le tonalità. Fece poi un anno nel PERIODO ROSA, ad essere raffigurati questa volta sono sempre personaggi ma  presi dal circo, saltimbanchi e maschere. Dal 1907 circa inizio’ il periodo cubista, Picasso nello stesso periodo si interessò alla scultura africana, sulla scorta dell’esotico primitivo e con il quadro «Les demoiselles de Avignon»  segnò l’avvio della stagione cubista. Qui insieme a George Branque inzio’ ad essere popolare cosi’ come lo e’ ancora oggi. Il passaggio dal cubismo analitico al cubismo sintetico rappresentò un momento fondamentale della sua evoluzione. Il pittore era  più interessato alla semplificazione della forma piu’ che alla sua riconoscibilità concettuale. Dopo 10 anni e un viaggio in Italia termino’ la fase cubismo per passare a una pittura tradizionale. La sua capacità di sperimentazione continua lo avvio’ inoltre all’espressionismo ed addirittura al surrealismo, specie nella scultura, dopo la 2 guerra mondiale infatti Picasso si occupo’ moltissimo di ceramica pur continuando a dipingere!

Ora che abbiamo una piccola infarinata della sua vita vi faccio vedere 2 quadri suoi che potete poi proporre ai bambini da colorare come da originale.

I 3 MUSICISTI

 

 

26219649_1584424914974023_3947333269490487995_n.jpg

26047209_1572205022862679_3742378389957005954_n.jpg

scarica qui i 3 musicisti

L’ARLECCHINO PENSOSO

arlequc3adn.jpg

 

arlecchino.jpg

si scarica qui arlecchino pensoso

mondo memoria

Ciao a tutti, veloce lavoretto per il GIORNO DELLA MEMORIA, non mi andava di creare il foglio con le classiche “manette”, prigioni ed altro ma ho preferito mettere una frase tratta dal diario di Anna Frank che vuole essere anche una speranza per il mondo di domani, per non fare piu’ guerre e distinzioni di razza.

Per decorare tutto il foglio ho pensato a delle semplici farfalle, troverete lo stampabile insieme alla frase, sono da ritagliare, colorare con i colori dell’arcobaleno e incollare le farfalle piu piccole dopo aver piegato le ali su quelle piu’ grandi, in questo modo le farfalle grandi saranno incollate nel foglio per intero, mentre le piu’ piccole sopra sembreranno volare!

vedi da foto (fonte), non ho ancora finito il lavoro, quindi magari lo postero’ piu’ avanti, pero’ come detto va fatto proprio come quello in foto

a4d5821cc18d08455f6527bd66dc3583.jpg

Potete scaricare il lavoretto qui

lavoretto farfalle

 

a presto

CIAO A TUTTI, vi lascio qualche canzoncina inglese con delle frasi carine, come sempre lascio un piccolo lavoretto da fare per ognuna di esse, voi poi potete fare come credete 🙂

fsfsf

si scarica qui sotto, il lavoretto al quale ho pensato e’ far disegnare vicino a Babbo Natale che cosa vogliono chiedere i bimbi nella letterina

Babbo Natale sta arrivando in città

mazzo i tutti

questa e’ una cazoncina che mi piace veramente molto e credo nei prossimi giorni di postarla anche nel mio gruppo facebook, qui ne ho messa solo una parte anche per facilitare la traduzione ai bambini… ho scelto questa strofa per far disegnare sotto il bimbo piu’ i suoi vicini di banco che cantano la canzone. visto molto semplice potete anche fargliela cantare 🙂 il video della cazone e’ questo anche se sicuramente la conoscerete gia’.

 

NEI PROSSIMI GIORNI ALTRE CANZONCINE IN ARRIVO

STAY TUNES

si scarica qui Deck the alls

puzzle numeri babbo natale

Ciao a tutti, oggi vi lascio velocemente un puzzle Natalizio, e’ adatto un po’ a tutte le eta’ perche’ sono si 25 pezzi ma le parti di cielo e neve piu’ difficili sono numerate da 1 a 10, bello anche quindi per i piccoli alle prime armi con i numeri ma anche alla primaria.

Lo ho pensato da attaccare ad un biglietto Natalizio, per questo motivo non e’ a pagina intera ma piu’ piccolo, tutto cio’ che dovrete fare e’ farlo colorare, possibilmente per non rovinare troppo la carta con i pennarelli fate con i pastelli o i colori a cera, tagliate i pezzi e ora i bimbi dovranno attaccare i giusti pezzi con la colla stick sulla facciata davanti del biglietto, spero vi sia piaciuto!

I PEZZI COME AVRETE NOTATO SONO 25 COME I GIORNI DI NATALE, QUINDI CHI VUOLE PUO’ SCRIVERE GLI ALTRI NUMERI FINO AL 25 SU OGNI PEZZO 🙂

versione da colorare

si scarica qui BIGLIETTO BABBO NATALE PUZZLE