Ciao a tutti,

oggi vi voglio dare una ricetta che ormai molti usano, io la faccio da anni, prima era semi-sconosciuta, io infatti la avevo fatta verametne a caso utilizzando fecola e maizena con la sola aggiunta di acqua…tempo dopo mi hanno dato questa ricetta che sostanzialmente non ho più cambiato (a parte le diverse prove e varianti che sono solita fare )

vi raccomando comunque di:

1 Non fare le formine troppo sottili, infatti quando ho provato si sono formate delle crepe

2 Lasciare asciugare molto bene le formine

(in quest’immagine stavo facendo dei pensierini che più avanti vi farò vedere ma non trovavo foto migliori da mettere per questo post  anche se appunto la preparo davvero da anni 😀

La ricetta che seguo da tempo è questa:

4 tazze da the di bicarbonato

2 tazze da the di maizena

circa 3 razze da the di acqua

1 cucchiaino di olio di semi (facoltativo)

PER AVERLA SEMPRE A PORTATA DI MANO LA POTETE SCARICARE QUI SOTTO

 

Preparazione:

Mescolate tutti gli ingredienti tranne l’olio e mettete in una pentola (puo’ essere usata anche quella che usate abitualmente in cucina visto

è tutto naturale).

Iniziate a mescolare fino a quando vedrete che il composto si staccherà dalle pareti della pentola

Mettete su un tagliere e lasciate raffreddare un pochino.

Se non usate l’olio di semi inziate subito ad usarla, altrimenti aggiungete l’olio, maneggiatela un attimo, passate sulla farina l’esterno e lasciate

riposare l’impasto ancora un pò . L’olio me lo hanno consigliato, io a dire la verità faccio più spesso la versione senza, ma ho provato ad usarlo, in realtà

la pasta mi sembra molto soffice anche senza aggiungerlo

Per fare le formine potete farle a mano, utilizzare dei taglia-biscortti o usare quelle per il pongo.

Visto il meraviglioso colore bianco però vi consiglio di utilizzarla per fare dei pupazzi di neve. Presto vi farò vedere come faccio i miei.

Come suggerisce il titolo io NON faccio cuocere la pasta in forno ma la faccio seccare al sole (anche se in questi giorni di emergenza pioggia è ovviamente

impossbiile) La metto sempre su di qualche libro o pezzi di legno con carta forno . Questo perchè potrebbe piegarsi,

Quando si è un po’ seccata la porto all’interno e la lascio sotto (o sopra) i termosifoni, anche in questo caso su carta forno e libri-tavola di legno per farla seccare per bene.

Una volta secca la potete dipingere o potete incollare qualche piccola immagine ricilata da qualche rivista per bambini

 

 

 

 

 

25529980_10214580734021621_506739019_n (1)

Ciao a tutti, oggi vi voglio fare vedere una bella idea per un bigliettino di auguri, non necessariamente per Natale ma sicuramente a tema Inverno 🙂

Il biglietto e’ molto semplice e quindi adatto un po’ a tutti, i piu’ piccoli dovranno cercare di copiarlo il piu’ dritti possibile, mentre per quelli piu’ grandini va benissimo ovviamente  a mano libera, senza utilizzo di righelli

Come vedete io ho utilizzato i quadretti grandi da 1 centimentro, ma puo’ essere replicato anche su quelli piu’ piccoli, anche se ovviamente poi la grandezza non sara’ la stessa, quindi al limite fare 2 quadretti piccoli per 1 di quelli grandi.

Avevo pensato di fare uno stampabile per essere piu’ comodo per voi ma poi ho pensato che visto come dicevo sopra e’ davvero facile potete se vi piace copiarlo e poi se lo fate a scuola farlo direttamente nella lavagna cosi’ i bambini capiranno meglio.

Spero vi sia piaciuto perche’ sto pensando di mettere una nuova categoria tra pixel art e cornicette cosi’ da essere trovati con piu’ semplicita’.

Non credo che serva la lista dei materiali che ho utlizzato vi spiego comunque brevemente, il pupazzo lo ho tagliato con forbici decorative, e ho poi aggiunto al bigliettino, incollando anche delle stelline sia fuori che dentro come vedete dalle foto, per un’idea piu’ simpatica potete far scrivere una breve poesia o filastrocca a tema inverno.

se volete qualche idea la trovate qui

LE FILASTROCCHE PER L’INVERNO

 

img-20161210-wa0028

CIao a tutti, oggi vi voglio fare vedere un altra cosa che si fa davvero con il niente,  per fare una cosa carina per il periodo Natalizio sono nati questi pupazzi di neve calzino!!

Materiali necessari

-CALZINI BIANCHI SPAIATI

-RISO

-1 PETTINE

-STUZZICADENTI o pezzetti di legno

-OCCHIETTI MOBILI

-CALZINO COLORATO O NERO (DA TAGLIARE A STRISCE) OPPURE STOFFA RITAGLI

-ELASTICI

-VECCHI BOTTONI, SUGHERO, PERLE, QUEL CHE AVETE

La prima cosa da fare è quella di riempire di riso i calzini, devono essere belli ciccioni quindi ne serve circa 1 confezione ogni 2 pupazzetti, ora con gli elastici chiudete il corpo e aggiungete riso per fare la testa

Con un altro calzino fate il cappello, vengono carinissimo bianchi ma potete sbizzarrirvi facendone di colorati, a righe, anche scuri vanno benissimo.Come vedete dovete fare il risvolto

Decorate con perle, bottoni o anche sughero, per la scopa dividete un pettine in pezzi e usatene 1 per ogni pupazzo attaccandolo allo stuzzicadenti.oppure come vedete nell’esempio sopra potete utilizzare gli stecchi per i gelati decorati

Naso con cartoncino arancione a cono e occhietti mobili, bellissimi e fatti con niente!!!!!

img-20161209-wa0024

CIAO A TUTTI!!!!!! Oggi voglio farvi vedere una decorazione per casa vermente bellissima e fatta con poco e niente!!!!!Io ne ho fatto uno tempo fa e a dire il vero si e’ rovinato, dovete infatti metterlo via bene cosi’ che poi vi rimanga intatto per l’anno dopo, questo e’ della mia amica Federica, se volete replicarlo

tutto cio’ che vi servira’ sono:

-bicchieri di platica usa e getta

-calzini neri (o cartoncino nero)

-cartoncino arancione

-luci dell’albero

-graffettatrice

PREPARAZIONE:

semplicemente graffettate tutti i bicchieri per formare un cerchio,, vi mettero’ comunque un video dimostrativo sotto. ormai se ne trovano veramente tanti.

per i bottoni calzini arrotolati oppure potete fare dei cerchi dal cartoncino nero

Naso cartoncino arancione a cono

sciarpa e berretto, luci sotto e via!!!!!!!!