20170606_184636.jpg

Ciao a tutti! Oggi vi voglio fare vedere un gioco che ho creato per un motivo, poco tempo fa ho acquistato delle carte yu gi oh ma ho notato che non sono proprio semplici da usare per i bambini, e’ vero che nelle scuole impazza la moda per le carte dei pokemon che sono molto più semplici, simpatiche anche da scambiare come le classiche figurine per allargare la collezione ma anche poi giocabili pero’ ne volevo di ancora più semplici da far usare più che altro come gioco di fortuna più che di strategia ma che facessero anche ragionare sui numeri maggiore e minore sopra i 100 e così sono nate le carte animaletto 😂

SI SCARICANO QUI gioco mostriamici

COME PREPARAZIONE DOVRETE SOLO STAMPARE DUE COPIE, TAGLIARLE E GIOCARE! SE LE VOLETE PIU’ ROBUSTE LE POTETE INCOLLARE SU CARTONE DI RECUPERO OPPURE PLASTIFICARE, IO QUESTA VOLTA NON HO FATTO NIENTE (STRANO MA VERO) E LE HO TENUTE IN CARTA ANCHE PERCHÉ LE HO SISTEMATE PER BENE, UN GIORNO VI FARO VEDERE COME METTO VIA UN SACCO DI GIOCHI CARTA-SCHEDE

COME SI GIOCA:

ATK SIGNIFICA ATTACCO, MENTRE DIF DIFESA

Vanno divise e date le stesse carte per numero di giocatori, le carte vanno disposte davanti a se coperte, inizia il giocatore più giovane che sceglie una delle carte davanti a se e la gira, l’ altro giocatore fa la stessa cosa con una delle sue carte

ORA OSSERVIAMO LA PRIMA CARTA GIOCATA, per vincere ATK (ATTACCO) DEVE ESSERE MAGGIORE DELLA dif (DIFESA) DELL’AVVERSARIO, CHI VINCE prende le  2 carte e NE GIOCA UNA NUOVA, COSI FINO A FINIRE TUTTE LE CARTE

come detto sopra e’ un gioco di fortuna anche perche’ ho messo diversi attacco minori della difesa, questo per fare un altro gioco di calcolo che come perfeziono ve lo faro’ vedere, ma puo’ benissimo essere giocato cosi, ci sono 2 carte bonus, uno aumenta di 100 al difesa e l’altra l’attacco

Vince chi ne ha di piu’ una volta che le carte sono terminate

25465757_10214578284440383_897321720_n

CIAO A TUTTI, visto siamo ancora per qualche giorno in tema Natale e quindi giochi e lavoretti vari vi voglio far vedere una pallina per l’albero in cartone! Va benissimo sia per i bimbi che si approcciano verso la scrittura, sia per i bambini piu’ grandi che hanno a che fare con il corsivo, infatti ho messo tra le varie file degli esercizi mirati che si usano proprio per imparare il corsivo!

tutto cio’ che vi servira’

-1 foglio di quaderno a righe grandi (potete anche usare altri quaderni)

-1 penna

-cartone di recupero (va benissimo della pasta, torte, cereali o quel che avete quindi non troppo spesso)

-colla e forbici

-1 contenitore tondo o un compasso per dare la forma alla nostra pallina

-bucatrice

-filo di lana per appendere (anche avanzi)

come si fa:

piu’ facile da vedere che da spiegare, dovete fare per ogni riga dei vari segni (li potete scegliere tra i miei o tra i vari libri di pregrafismo) incollate poi la pagina su del cartone di recupero.

A questo punto date una forma prendendola da qualche contenitore, bottiglia, vasetto oppure con il cerchiometro o compasso e tagliatela. Fate un paio di buchi sopra con la bucatrice (a questo proposito visto me lo avete chiesto tempo fa vi faccio vedere un paio di quelle che ho io sotto, anche se ne ho anche altre) e fate passare il filo di lana.

APPENDETE ALL’ALBERO

Tra le bucatrici che posso consigliare alle persone che me lo hanno chiesto sicuramente ne posso consigliare 2, poi le altre sono piu’ o meno uguali tra loro

1 E’ questa che ho usato per questa pallina, e’ a 2 fori e va bene quindi per i fogli ma si puo’ usare anche per forare il cartoncino, ha sotto la plastica che tiene i forelli per poterli ricilare meglio e i fori non sono troppo piccoli come puo’ capitare per altre foratrici

71LB47IfZbL._SL1500_

la trovate qui a soli 2,22 quindi se dovete fare altri acquisti vi consiglio di prendela visto in cartoleria la ho pagata di piu’ bucatrice

2. l’altra che consiglio e’ questa, perche’ ha diverse misure, fora in modo perfetto tante cose, dalla plastica, legno di balsa, cartone anche spesso e si puo’ regolare per fare fori da piccolissimi a piu’ gradni, vengono vendute per il cuoio, per i buchi alle cinture e tessuto ma la uso quasi esclusivamente per altre cose 🙂

la trovate qui  foratrice scontata a 12,89

61X-krHxNQL._SL1200_

 

 

 

VISTO SIAMO NEL PERIODO DEL NATALE HO PENSATO FOSSE INTERESSANTE FAR SCOPRIRE DI PIU’ SUGLI ALBERI CHE VENGONO USATI quindi….

In genere per l’albero di Natale in Italia si usa un abete rosso; mentre nell’Europa Centrale come anche  nei Paesi nordici è comune  l’uso di abeti e più raramente si usano pini o altri sempreverdi, alcuni usano anche la Magnolia grandiflora.

in base alle diverse tradizioni possiamo dire che l’Albero di Natale viene allestito dal giorno 6 al giorno 8 dicembre dalla maggior parte della popolazione.

Non mi soffermo sulle decorazioni che si sono fatte negli anni sempre piu’ differenti ed esigenti, passando dalla classica pallina a quadrati, sfere, foto, lavoretti, cuoricini e moooolto altro

Torniamo invece agli alberi, possiamo dire di avere diversi tipi di ABETE E PINO

L’abete cresce nelle montagne, mentre il pino cresce sia al mare (marittimo) che verso le montagne.

La differenza principale tra queste due è che gli aghi che nell’ abete sono disposti individualmente sui rami e sono molto corti, mentre quelli del pino sono raggruppati a coppie o ciuffetti e sono piu’ lunghi. 

Un altra differenza e’ data dalle splendide e amatissime (da tutti i creativi) pigne

Nell’abete sono generalmente di forma piu’ allungata, mentre nel pino hanno la classica forma piu’ legnosa e tondeggiante. Sotto alcuni esempi

pine-2988599_960_720.jpg

pine-cones-2736677_960_720

Ora detto e spigato questo oltre alla bella cosa di manipolare diversi tipi di pigne (non mi soffermo sulla altre differeze tra pini con altri pini e stessa cosa per gli abeti perche’ oltre a diventare troppo lungo non sono certo espertissima in materia e diventerebbe difficile anche per noi aduti) la mia idea e’ questa con questa filastrocca far disegnare un ramo di pino secondo la spiegazione appena data

pini

si scarica qui pini

Stessa cosa per la versione inglese dove invece dovranno (quel che ho pensato io ma libera scelta) disegnare un ramo di Pino o Abete addobbato con le palline di Natale

si scarica qui christmas tree song

Christmas tree song.jpg

 

 

CIAO A TUTTI!!!! Vi ricorderete che qui vi ho fatto vedere le ruota tabelline del n. 2 e il numero 3 LE RUOTA-TABELLINE (2 e 3)

ma poi mi sono dimenticata di darvi le altre!!! Rimedio subito, qui potete scaricare quella del 4 e del 5, 6 e 7, 8 e 9

come per le altre anche qui o vanno date da compilare cosi’, come verifica, oppure potete usarle per un gioco:

Ogni bimbo-gruppo prende una tabellina che va compilata nel minor tempo possibile.

Il vincitore e’ il bimbo o gruppo che finisce per primo ma solamente se la tabellina e’ esatta, in caso contrario va fatto notare che c’e’ un errore, se l’avversario finisce mentre l’altro cerca l’errore e  fa tutto esatto il vincitore e’ lui, in caso contrario (se l’errore e’ stato trovato prima che l’avversario finisca) vince sempre il primo.

Altro modo per usarla con un altro gioco, ma al contrario, questa volta dovrete dire a voce alta un risultato e i bimbi dovranno mettere qualocosa nella casella esatta, (io amo i semi di zucca, li faccio seccare e li uso moltissimo per questi giochi o anche come materiale creativo in genere) anche qui di volta in volta vedendo quale gruppo o bambino riesce a posizionare per primo il semino.

ESEMPIO numero 12, chi posizionera’ per primo il semino sul 2×6?

 

tabellina 4 e 5

tabellina 6 e 7

tabellina 8 e 9

Buon lavoro!!!!!!!!!!

 

puzzle numeri babbo natale

Ciao a tutti, oggi vi lascio velocemente un puzzle Natalizio, e’ adatto un po’ a tutte le eta’ perche’ sono si 25 pezzi ma le parti di cielo e neve piu’ difficili sono numerate da 1 a 10, bello anche quindi per i piccoli alle prime armi con i numeri ma anche alla primaria.

Lo ho pensato da attaccare ad un biglietto Natalizio, per questo motivo non e’ a pagina intera ma piu’ piccolo, tutto cio’ che dovrete fare e’ farlo colorare, possibilmente per non rovinare troppo la carta con i pennarelli fate con i pastelli o i colori a cera, tagliate i pezzi e ora i bimbi dovranno attaccare i giusti pezzi con la colla stick sulla facciata davanti del biglietto, spero vi sia piaciuto!

I PEZZI COME AVRETE NOTATO SONO 25 COME I GIORNI DI NATALE, QUINDI CHI VUOLE PUO’ SCRIVERE GLI ALTRI NUMERI FINO AL 25 SU OGNI PEZZO 🙂

versione da colorare

si scarica qui BIGLIETTO BABBO NATALE PUZZLE

PARTITA.jpg

Ciao a tutti! Oggi vi voglio fare vedere come si puo’ costruire un semplice quaderno di giochi semplici, da portare sempre in borsa, possono essere usati per i viaggi ma anche nelle serate estive se gli adulti stanno sorseggiando una bibita fresca e i bimbi si annoiano sono l’ideale, anche perche’ si divertono comunque. Altra idea visto il periodo invernale puo’ essere quello di prepararlo in vista del calendario dell’Avvento, tutti i giorni un nuovo gioco di carta puo’ essere una buona idea (vedi qui IL CALENDARIO DELL’AVVENTO, SORPRESE CON I GIOCHI DI CARTA

Come quaderno l’Ideale ė quello ad anelli, naturalmente con qualche foglio vuoto per fare dei disegni, mentre per gli altri giochi inizierò con il primo questa sera ma ve ne farò vedere molti altri che ho inventato  nel tempo.

Per vedere il mio quaderno invece lo faro’ quando avrò messo i diversi giochi visto la plastificatrice fa i capricci, infatti è parte integrante del quaderno se non volete fare più copie per ogni gioco da usare con semplici penne per farli usa e getta o matite da cancellare (come sto facendo ora è vi faro’ vedere nei prossimi giorni)

Ma veniamo al primo gioco, il gioco del maggiore e del minore! Come sempre volevo fare qualcosa che fosse si per divertirsi ma anche educativo ed è nato questo gioco, in realtà la fortuna fa un po’ da padrone, ma permette cmq di chiedersi il numero più alto o più basso e quindi ecco la sua parte educativa.

Come si gioca

Per prima cosa dovete stampare un paio di copie dello stampabile che trovate qui sotto la pagina (se lo plastificate potete usare la scheda all’infinito, altrimenti come dicevo sopra potete fare dei  fogli Usa e getta o da cancellare di volta in volta con la gomma. VA 1 SCHEDA x OGNI GIOCATORE (SE NE STAMPATE UNA COPIA COME USA E GETTA VEDETE POTETE FARE 3 COLONNE PER OGNI PERSONA E UTILIZZARE LA SCHEDA DIVISA A META’)

Disegnate ora su 2 post-it o foglietti i simboli piu’ e meno, ritagliate e piegateli a metà (ALTRA IDEA AL POSTO DEI FOGLIETTI CON IL PIU’ ED IL MENO POTETE USARE IL DADO TENENDO DA 1 A 3 MINORE E DA 4 A 6 MAGGIORE)

Per le regole invece si puo’ fare in 2 diversi modi, ora vi spiego il primo che è quello che abbiamo utilizzato di più. La prima cosa è decidere entro che numero vogliamo stare (per i piu’ piccoli può essere fatto entro il 20 o addirittura il 10) per il gioco e’ nato per stare nel 100 o nel 1.000

Ora tutti i giocatori senza farsi vedere dagli altri devono scrivere un numero dall’ 1 alla cifra che abbiamo stabilito (esempio 100)

Ora, il primo in senso orario pesca uno dei due foglietti che vanno mescolati da uno degli altri giocatori, tutti leggono ad alta  il numero che hanno scritto e ora si controlla quale sia il numero Vincente (come avrete capito se abbiamo pescato un segno maggiore (in questo caso +) vince il numero piu’ alto, segno meno il piu basso.

Esempio: gioco in 2 entro il numero 100 (foto dell’esempio sopra)

A scrive il numero 12

B il numero 23

A pesca il segno piu’, si leggono i numeri a voce alta e B è il vincitore, mette punto  sotto al numero la casella punti, puo segnare 1, fare una stellina o una crocetta, A lascia vuoto,

Secondo turno

A scrive 100

B scrive 29

B pesca il segno dal tavolo (che è stato mescolato da A), esce meno, si confrontano i numeri e punto va a  B che lo segna nella sua scheda

Spero abbiate capito, molto semplice ma sempre divertente.

SI SCARICA QUI IL GIOCO DEL PIU’ E DEL MENO

 

 

 

 

 

Ciao a tutti, tempo fa abbiamo parlato di fumetti con dei giochi per lo piu’ di riciclo, infatti per creare dei fumetti andavamo ad usare immagini gia’ esistenti alle quali poi andavamo ad aggiungere un dialogo (qui un esempio GIOCARE ALLO SCRITTORE-FUMETTISTA (riciclando riviste)

A differenza della volta scorsa questa volta avremo pronto solo il materiale di base (didascalie e nuvolette) e dovremo invece inventare si la storia ma anche disegnare i personaggi, scrivendo i dialoghi all’interno delle classiche nuvolette che in gergo prendono nome di ballon.

Un fumetto oltre ai ballon comprende anche didascalia e parole onomatopeiche

Tra le parole onomatopeiche che troviamo ci sono ad esempio queste

  • GRRR: indica rabbia
  • BRRR:  brivido
  • MUMBLE MUMBLE: qualcuno sta riflettendo
  • BLEAH: disgusto
  • SMACK: bacio
  • BOOM: ’esplosione
  • CRASH:  qualcosa che si rompe
  • SPLASH: qualcosa che cade in acqua

Naturalemente troviamo anche simboli grafici quali ad esempio le note musicali per far capire che c’e’ musica nella scena, oppure la lampadina per far capire che c’e’ un’idea.

Anche la scrittura nel dialogo fa capire diverse cose, ad esempio se e’ in neretto il tono della voce del personaggio e’ piu’ alta, se e’ tremolate e’ sempre per brividi di freddo o paura.

Anche i ballon stanno a significare qualcosa, tutti sappiamo ad esempio che i CONTORNI A PUNTA indicano un grido oppure una frase pronunciata in modo molto alto, metre ad esempio la classica NUVOLETTA CON DIVERSE PICCOLE NUVOLETTE SOTTO indicano che il personaggio sta pensando.

Bene, dopo la dovuta premessa vi voglio fare vedere questo lavoretto dove dovremo cimentarci in veri e propri fumettisti!

Avremo a disposizione le didascalie e i ballon di diversi tipi e ora dovremo inventare una piccola storiella, chiaramente se la storia e’ piu’ lunga di una pagina bastera’ stampare diverse pagine, tutto sta a come pensate di fare, se lasciare “carta bianca” o dare delle regole ad esempio quella di usare un solo foglio.

I MATERIALI SI SCARICANO QUI vignette

palloncino

20171116_191119

 

 

 

1-2 moltiplicazioni

CIAO A TUTTI! Parliamo ancora di tabelline, questa volta al posto dei puzzle che avete visto qui LE PUZZLE-TABELLINE complete dal numero 1 al numero 9 

ho creato delle ruote, dove i bimbi dovranno fare la moltiplicazione e scrivere il risultato nella ruota, possono essere stampate solo cosi’, io ne avevo fatta anche una versione dove veniva nascosta la riga con il risulatato in modo di potere studiare e vedere di volta in volta se si ricordavano bene, ma poi ho optato per lasciarla in questo modo, soprattutto perche’ ho inventato un gioco simpatico da fare a gruppi o anche ogni singolo bimbo.

COME SI GIOCA:

Ogni bimbo-gruppo prende una tabellina che va compilata nel minor tempo possibile.

Il vincitore e’ il bimbo o gruppo che finisce per primo ma solamente se la tabellina e’ esatta, in caso contrario va fatto notare che c’e’ un errore, se l’avversario finisce mentre l’altro cerca l’errore e  fa tutto esatto il vincitore e’ lui, in caso contrario (se l’errore e’ stato trovato prima che l’avversario finisca) vince sempre il primo.

Altro modo per usarla semplicemente come piccola verifica oppure con un altro gioco, ma al contrario, questa volta dovrete dire a voce alta un risultato e i bimbi dovranno mettere qualocosa nella casella esatta, (io amo i semi di zucca, li faccio seccare e li uso moltissimo per questi giochi o anche come materiale creativo in genere) anche qui di volta in volta vedendo quale gruppo o bambino riesce a posizionare per primo il semino.

ESEMPIO numero 12, chi posizionera’ per primo il semino sul 2×6?

Spero abbiate capito, in questi giorni altro gioco sempre a tema tabelline ma questa volta con una bella zucca visto poi credo andremo sulle idee invernali.

Buon lavoro!!!!! si scaricano qui  ruota tabelline 2-3

Ho appena inserito la categoria MATEMATICA per permettervi di trovare prima quel che vi interessa ma ancora devo spostare tutte le cose fatte in passato, presto troverete tutto quel che riguarda tabelline, addizioni, sottrazioni e giochi in genere li, a presto

 

 

 

LE 7 SORELLE.jpg

CIAO A TUTTI, oggi pubblico una bella filastrocca Veneta sulle 7 province (qui ci sarebbe da aprire un tema tutto suo sullo scrivere province oppure provincie, visto tempo fa si scriveva provincie dato non dalla regola della consonante prima del -cie ma dalla sua derivazione Latina, quindi per essere giusta nei tempi moderni ho scritto province come si usa dire…non mi dilungo pero’ sull’argomento in quanto credo che ognuno di noi abbia la sua idea)

La filastrocca la trovo veramente stupenda e la condivido con voi, anzi ne approfitto per chiedervi se conoscete delle belle filastrocche sulle vostre zone e se le volete condividere, fatemi sapere

si scarica qui

7 sorelle

Nel riquadro ho pensato di far scrivere la provincia di appartenenza e il paese ad ogni bambino. Sopra nella regione fare un puntino per far capire la zona dove si abita e per finire a fianco un disegno del paese. Spero possa piacervi, a me e’ piaciuta davvero tanto,

E’ in vendita il libro contenente questa filastrocca, come per quello precendente con il black friday di amazon le spedizioni dovrebbero essere gratuite (controllate  il carrello per sicurezza) e si compra a soli 10,12 euro con copertina rigida a questo indirizzo

LE FOLE DEL FILO’

51CSISAPs7L._SX352_BO1,204,203,200_

 

CIAO A TUTTI, lo conoscete il libro il bianco e il rosso?

416mCZaDs2L IL LIBRO E’ QUESTO, PER CHI LO VOLESSE ACQUISTARE LO TROVA QUI A QUESTO LINK AD UN PREZZO DI SOLI 5,53, oltre tutto visto inizia il black friday di amazon le spese di spedizione dovrebbero essere gratis (provate prima a contorllare dal carrello) LIBRO IL BIANCO E IL ROSSO AMAZON

Il libro e’ di

Stefano Bordiglioni

Illustratore:Fuzieller
Editore: Emme edizioni
Collana: Prime letture
Riassunto/presentazione:
Un angioletto se ne va in giro per il mondo a compiere buone azioni. Ma non è solo: lo segue un diavoletto che invece si diverte a fare piccoli dispetti a tutti. Due tipi simili è difficile che possano convivere tranquillamente. E infatti litigano spesso. Ma ci può essere qualche cosa che li accomuni? La cosa che li accomuna e’ che pensino entrambi che sia giusto esistano dei diritti per i bambini e infatti il diavoletto li scrive su un muro, cosa che non si dovrebbe fare e’ vero, ma qui si trovamo entrambi in accordo per le parole che sono scritte….
new.jpg
VOLETE CREARE LA VOSTRA SCENA? tutto cio’ che dovete fare e’ scaricare lo stampabile qui sotto e far scrivere con un pennarello nero ai bambini i loro diritti sul muro, alla fine fate colorare la scena e per ultima cosa disegnate un bel sorriso sul viso dell’angioletto!!!!!
si scarica qui