Nuovo lavoretto o piccolo esperimento che permetterà sia di lavorare solo con i colori primari che creare dei veri arcobaleni di colore.

Come?

Materiali:

Carta scottex

Pennarelli

Acqua e contenitori (anche bicchieri di plastica)

Come si fa: colorate con i pennarelli il foglio di carta piegato, mettete nell’acqua e vedrete i colori spostarsi anche sopra come da video

Per le spiegazioni per non darle troppo complicate possiamo dire che la carta assorbente permette all’acqua di entrare, è costituita da fibre vegetali che hanno numerosi capillari nella loro struttura attraverso cui l’acqua può sollevarsi. Più sottile è il capillare, maggiore è l’acqua che sale, cercando di bilanciare la differenza di pressione. L’acqua si sposta quindi verso l’alto attraverso il materiale, sollevando le molecole di colorante con esso.

Ovviamente per far vedere meglio l’ effetto di capillarità potete farlo mettendo più contenitori vicini con acqua e colorante e mettendo poi su ogni bicchiere della carta che va da un bicchiere all’altro

CIAO A TUTTI, oggi voglio farvi vedere un esperimento davvero semplice ma di grande effetto.

Per prima cosa versate della sabbia nell’acqua e osservate, la sabbia rimane sotto l’acqua ferma se la spostate poi si deposita di nuovo

Ora proveremo a raggruppare la sabbia

Le sole cose chen serviranno sono:

Contenitore con acqua

Spray scarpe impermeabilizzante (resistente all’acqua)

Sabbia

Come si fa

Spruzzate lo spray nella sabbia e mescolare bene. Prendere poi la sabbia e gettarne poco per volta nell’acqua

Cosa succede:

Lo spray impermeabilizzante contiene delle sostanze che hanno “paura” dell’acqua e sono chiamate idrofobiche. Respingono quindi l’acqua e impediscono alla sabbia di bagnarsi. Quando si versa la sabbia trattata nell’acqua, si forma uno strato d’aria tra loro. Ciò consente alla sabbia rimanere asciutta

Video qui

Ciao a tutti, nuovo esperimento scientifico, l’ho fatto davvero tante volte e piace sempre moltissimo, ci tengo a precisare che non si tratta di nessuna collaborazione o pubblicità, semplicemente non avevo foto recenti dell’esperimento e ho preferito mettere un video per capire meglio

Contenitore o piatto

Latte

Coloranti alimentari

Sapone liquido per piatti

Cotton fioc

Come si fa:

Versa un po’ di latte in un contenitore o piatto, aggiungi delle gocce di colorante alimentare al centro. Bagna il cotton fioc nel sapone per piatti e appoggiarlo al centro del piatto (dove ci sono le gocce di colore). MAGIA

Che cosa succede?

Potrei stare a parlarvi delle molecole, del fatto che il segreto dei colori esplosivi sta nella chimica della goccia di sapone perche’ come altri oli, il grasso del latte è una molecola non polare o del come si contorcono le molecole di latte o come quelle del sapone rincorrono ma per far capire in parole semplici ai più piccoli diciamo che: Il latte contiene grassi e il colorante alimentare galleggia sopra il grasso. Il grasso è collegato “da dei legami”, le molecole. Pensate come se i pezzetti di grasso si tenessero per mano. I saponi per piatti sono usati su piatti grassi o oleosi perché spezzano i legami nei grassi permettendo loro di separarsi. Quando aggiungi il detersivo per piatti al latte, il grasso si separa e si muove creando la tua magica arte del latte!

Un più alto contenuto di grassi produce una migliore esplosione di colore perche’ c’è più grasso da combinare con le molecole, io comunque uso latte parziale mente scremato e funziona benissimo lo stesso!

Qui sotto una video-dimostrazione

Ciao a tutti, alcuni giorni fa ho pubblicato un video su facebook di un lavoretto che faccio da qualche anno e che riscuote sempre un gran successo, come vedere i fiori sbocciare con della semplice carta.

MATERIALI DA UTILIZZARE:

-stampa dei fiori che potete trovare qui (IN 2 VERSIONI COME CAPIRETE SOTTO)

-pennarelli e forbici

-una bacinella con dell’acqua

Come si fa:

Per prima cosa dopo aver stampato i fiori dovete colorarli e piegarli, la piegatura è molto semplice, basta infatti piegare i petali verso l’interno. Ovviamente se volete potete suggerire anche la parte scientifica del lavoretto, infatti si può osservare come per effetto della capillarità la carta assorbe l’acqua e si gonfia progressivamente.

Per far vedere meglio ho fatto un video, la piegatura non è così importante, nel senso non deve essere precisa deve però necessariamente avere i petali girati verso l’interno. Ho messo 2 versioni, una con i petali appena piegati a bocciolo, una con i petali invece piegati all’interno e che si aprono dopo (PER QUESTO TROVATE I 2 tipi di fiori nel PDF) attenzione io ho fatto dei segni neri per definire i petali che voi non dovete necessariamente fare, erano delle prove per mettervi dei fiori più carini ma poi ho pensato che li potrete decorare a piacere

Un’altra cosa, se volete potete scrivere un messaggio all’interno da far leggere ai bambini quando il fiore si aprirà, io ho fatto un esempio su un fiore come vedete

I fiori possono essere fatti asciugare ed essere riutilizzati per lo stesso esperimento. Se volete potete anche mettere del colorante blu nell’acqua per renderla più bella.

VIDEO QUI, chi vuole può iscriversi al canale youtube

A presto

Utilissima parlando di acqua in Scienze o in un qualsiasi laboratorio a tema, vi lascio i codici da scaricare per la goccia, la avevo creata tempo fa e dopo una richiesta la condivido con tutti voi. Anche in questo caso come ho fatto per Arlecchino non ho messo la tabella come faccio sempre perchè la ho pensata per il quaderno.

A presto

Sempre a tema scienze qui trovare il sistema solare

IL SISTEMA SOLARE IN PIXEL ART

qui invece la crosta terrestre con nucleo

LA CROSTA TERRESTRE IN PIXEL ART (mantello, nucleo interno-esterno)

Ciao a tutti, oggi vi faccio vedere un altro modo di fare pixel art, chi ha preso uno dei laboratori nello store, in particolare quello ” Befana” sicuramente la ha già provata, infatti un uccello era stato fatto in questo modo.

La scheda come vedete è numerata da 1 a 100, i codici sono con colore e numero del quadratino da colorare, semplice e veloce 🙂

Oltre a questo parleremo anche di qualche particolarità di questo insetto di cui tutti non sempre sono a conoscenza.

Bella anche l’idea di fare un piccolo lapbook, presto vi farò vedere una versione.

SI SCARICA QUIl

Ciao a tutti, oggi vi voglio far vedere come con la pixel art divertendosi possiamo parlare anche di scienze, di terra, di sistema solare, spazio e pianeti!!!!!

A breve pubblicherò una vera e propria piccola lezione in pixel dove i bambini potranno costruire da soli la crosta terrestre, il mantello, il nucleo, per poi passare allo spazio, la luna il sole ecc ma ora parliamo di questo a dir poco SPLENDIDO LAVORO! L’ insegnante che me lo ha passato si chiama Roberta Mattei

Con il pdf che potete scaricare qui sotto potrete ottenere l’immagine che vedete qui sopra!

Il file è per lavorare su foglio A3 ma ovviamente se avete problemi potete utilizzare dei quadratini più piccoli, l’importante è che siano di queste misure

.larghezza = 90 pixel….altezza = 50 pixel. Se si usano i quadretti da 0,5 cm, il lavoro misurerà 45 x 25 cm

si scarica qui, un grazie ancora a Roberta e … BUON LAVORO A TUTTI

SISTEMA SOLARE

vI ricordo che si aprirà una pagina una volta cliccato sul link, per salvare dovrete cliccare di nuovo sulla scritta sistema solare sotto la tabella

 

 

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE, LABORATORIO COMPLETO CODING-PIXEL ART, 22 PAGINE

IL LABORATORIO COMPLETO DI PINOCCHIO coding, pixel art, 22 pagine (Copia)

Ciao a tutti, sistemando vecchie foto ho trovato diversi lavoretti che non ho ancora postato ma che sono molto divertenti da replicare! Oggi vedremo come fare un vulcano che erutta veramente! In questo caso anche se ho trovato le foto del lavoro non si vede poi bene il finale visto avevo messo poco colorante in quel caso ma ho provato a farvi comunque vedere e ve lo spiego bene in modo che lo possiate fare nel migliore dei modi, perchè vi assicuro che ai bambini piace tantissimo e lo vorranno fare più volte!

materiali necessari

-sabbia avanzata da vecchio gioco (ho scritto così perchè io ho utilizzato proprio la sabbia fai da te che trovate qui sotto

LA SABBIA CINETICA FAI DA TE

quando era stata utilizzata diverse volte per non buttarla ho fatto l’esperimento appunto.

-colorante alimentare rosso (facoltativo ma rende  molto più reale l’esperimento)

-aceto

-bicarbonato

-2 bicchieri di plastica

Come si fa:

Con la sabbia creiamo il nostro vulcano, al centro facciamo un buco per inserire il bicchiere con all’interno il bicarbonato fino a metà almeno.Nell’altro bicchiere mescoliamo aceto e colorante alimentare rosso, questo vi consiglio di riempirlo un pò di più perchè sicuramente vorranno replicare. A questo punto versiamo l’aceto con il colorante all’interno del bicchiere con il bicarbonato….CON LA REAZIONE AVVERA’ UNA VERA E PROPRIA ERUZIONE 🙂 Come dicevo davvero molto simpatico e istruttivo, se volete potete anche aggiungere qualche dinosauro sotto e fare un pò di storia oltre che scienze, il gioco èassicurato 😉 A presto