Ciao a tutti, velocemente vi lascio una nuova e divertente pixel art, oggi parlando di arazzi è venuta fuori quell’immagine per associarla ad un improbabile arazzo dipinto orizzontale 🙂

Come sappiamo per arazzo si intende uno speciale tessuto eseguito a mano con telai di alto o basso liccio e per mezzo di fili di lana e di seta colorata (anche oro e d’argento), Che costituisce una trama che a sua volta forma un disegno generalmente figurato e occupante tutta l’estensione dell’arazzo , è una delle prime forme d’arte dove lavoravano più figure (pittore che creava figura su cartone, tessitori) esistevano arazzi Dipinti, in jaquar e via dicendo.

Con questa piccola e improbabile versione però tutti possono capire ed imparare, unendo due dipinti balena infatti potremo ottenere un arazzo in miniatura

Un’altra cosa, come vedete sopra le prime 2 file sono bianche, questo per mettere il nome del piccolo artista in orizzontale (come da esempio)

Si scarica qui con codici orizzontali a colori e tabella vuota per realizzarlo:

Ciao a tutti, chi mi conosce sa che non amo particolarmente i lavori in pixel troppo elaborati (a parte le riproduzioni di quadri tipo questo

Il motivo è molto semplice, figure per bambini delle elementari sicuramente non possono essere come quelli per noi adulti,la maggior parte si potrebbe stufare, cosa diversa se messa a gioco o a storia (nel nostro negozio ne troverete per tutti i gusti, presto con novità) quindi come dicevo evito immagini troppo elaborate. Oggi ho voluto fare una piccola eccezione per farvi vedere un semplice paesaggio marino, tra l’altro non troppo complicato e con i codici in orizzontale. Se vi piace lo potete scaricare qui sotto. Vi assicuro che l’effetto su carta è straordinario

PER CREARLO LE MISURE SU FOGLIO QUADRETTATO SONO:

20 VERTICALE X 40 ORIZZONTALE

Si scarica qui

Ciao a tutti, altro celebre dipinto da colorare.

Come ho fatto anche altre volte ho messo il nome del quadro, l’anno di pubblicazione e la dicitura

DIPINTO DA: per mettere il nome del bimbo che lo ha realizzato.

Di Van Gogh abbiamo già parlato diverse volte, come sapete adoro fare dei lavoretti o dipingere quadri replicati in bianco e nero.

Se volete vedere altri lavori qui sotto trovate un intero laboratorio a tema, Al suo interno altri quadri da colorare, un lavoretto con promemoria e girasole, ideale anche per dei lapbook. Uno scenario da completare, Uuna cornice da completare, Coimparare come dipingere un paesaggio e per finire una scheda dove annotare tutti i lavori eseguiti.

Per i più bravi anche un quadro da colorare in pixel art (nel sito troverete diversi laboratori acquistabili e pagine gratuite per quest’arte)

 

LABORATORIO VAN GOGH

Torniamo invece a questo post. 

Qui sotto troverete il link dove scaricare la pagina per poterla ricreare molto simile. Come sicuramente avrete sentito tempo fa si è detto che con il tempo il quadro originale ha subito delle modifiche ai colori e l’originale dopo alcuni studi si direbbe abbia avuto pareti viola. Qui lascio a voi la scelta dei colori. 

Si scarica qui

LA CAMERA DI VINCENT AD ARLES

CIAO A TUTTI, OGGI VOGLIO CONDIVIDERE CON VOI UNA SPLENDIDA PIXEL ART, ringrazio Cynthia per il lavoro che ha realizzato nella scuola  Rodari di Ancona e per avermelo passato

COME VEDETE è UN LAVORO impegnativo ma perfettamente fattibile,tutti poi sono affascianti dall’antico Egitto e da questo Faraone

i cdodici si scaricano qui CODICI

COME SEMPRE SI APRIRA’ UNA TABELLA,.DOVETE CLICCARE DI NUOVO IL LINK CHE TROVATE SOTTO

 

CIAO A TUTTI, veloce gioco da tavolo, fatto ancora una volta con i lego!

 

 

MATERIALI NECESSARI:

-LEGO MISURA STANDARD

-PERSONAGGI LEGO

-4 QUADRATO O RETTANGOLO IN LEGO CHE SERVE PER GLI SCENARI

-STAMPABILE GRATUITO che si scarica qui GIOCO PERSONAGGI

COME SI GIOCA:

Si mettono i  personaggi nel tabellone (quadrati o rettangolo per scenari) uno davanti all’altro,  per contare i passi dipende dai vostri personaggi, io ho usato quelli che occupano 1 quadrato lego esatto, come vedete con lo stesso colore si potrebbe fare confusione e infatti conaiglio di riempire sopra al quadrato o rettangolo grande lo apazio con lego da uno di colore diverso, cosi’ da creare un tabellone in cui i passi si possano vedere bene, senza fare confusione…..per tornare alle regole si pesca una carta e in base a quel che c’e’ scritto si muove il personaggio (esempio + 1 uno dei 2 personaggi avanza di una casella) ora la mano va allo sfidante che fa la stessa cosa, pesca una carta e ne esegue le indicazioni, come vedete una carta dice di portare uno dei personaggi al finale, l’ ultima casella come avrete capito e’ davanti allo sfidante. Altra carta al contrario obbliga uno dei nostri personaggi a iniziare di nuovo dalla partenza!

Se a metà un personaggio si incontra con il suo sfidante questo puo’ essere catturato ma solo a patto di capitarci proprio sopra la stessa casella e in questo caso il personaggio va dato di nuovo allo sfidante che dovrà farlo ripartire dall’inizio Vince il gioco chi riesce a portare i suoi 2 o 3 personaggi (va concordato ad inizio gara) fino alla fine del percorso.

Altra cosa da ricordare è che una volta pescata una carta possiamo effettiare la mossa su uno qualsiasi dei nostri personaggi (2 o 3 che siano) in questo modo possiamo creare delle strategie, ad esempio se esce un +2 e su una casella riusciamo ad andare addosso al personaggio avversario ci convinene muovere quella così da farlo tornare all’inzio.

In un secondo momento avevo messo anche la regola che per finire il percorso all’ultima casella bisognasse pescare esattamente +1 così  come nella penultima +2 e via dicendo ma poi ho pensato che con un qualsiasi numero si potesse portare fuori il proprio personaggio. vedete voi cosa decidere.

Spero che le regole le abbiate capite perchè il gioco è davvero semplicissiamo ma è più difficile spiegare che giocare :))))))

 

CIAO A TUTTI, in ritardissimo vi lascio come promesso (dalla mia pagina facebook) la versione italiana del calendario mensile

Penso non abbia biosgno di ulteriori presentazioni, visto le numerose richieste ho inziato di nuovo a fare questi piccoli calendari dove potete annotare un sacco di cose, sia per voi che per i bambini, un esempio e’ annotare il tempo per poi creare un istogramma, qualche  appuntio ma perfetto anche per segnare i compiti della materia che voi insegnate ai piu’ piccoli per abituarli al diario.

si scarica qui per la versione a4 settembre da colorare 2018

  • Ciao a tutti, vi lascio una breve filastrocca da colorare, il paese delle vacanze, rimanendo sempre a tema ultimi giorni di scuola.

paese delle vacanze

Come dicevo sopra il pinguino in vacanza e’ da colorare e come sempre se vogliamo aggingere qualche disegno del luogo di vacanza o disegnare una pagella per il pinguino o ancora le cose descritte nella filastrocca…largo alla fantasia, a presto

si scarica qui IL PAESE DELLE VACANZE

Come vi spiego sempre cliccando sopra si aprira’ una tabella, per salvare nel telefono, pc o tablet cliccate di nuovo la scritta SOTTO la tabella

a presto

20180405_223015-1024x768.jpg

CIAo a tutti, chi ci segue da tempo avrà visto diversi biglietti, poesie o lavoretti per la festa della mamma, oggi ve ne voglio proprio fare vedere uno davvero semplice, adatto anche ai piu piccoli da fare in piena autonomia

Materiali necessari

cartoncino ondulato

Scovolini

Fogli colorati

Colla

Forbici

occhietti

qualche piccola forma in feltro (facoltativo)

Come si fa:

materiali

Prendi un cartoncino ondulato, con un foglio colorato dai la forma di un vaso (come vedete non serve essere precisissimi) per fare il vaso piu’ simpatico attacca degli occhietti colorati e disegna la bocca con un bel sorriso, attaccala al cartoncino ricordandoti di inserire al centro uno scovolino verde piegato a meta’ (per fare gli steli) Per la corolla del fiore arrotola 2 scovolini colorati e attaccali con la colla

Con un quadrato di carta (o un post it) scrivi una dedica (se volete qualche idea per le poesie potete trovare diverse cose sotto questa categoria

FESTA DELLA MAMMA LAVORETTI

A questo punto il lavoro e’ finito, per renderlo piu’ carino potete attaccare qualche adesivo o formina (carina l’idea di usare delle fustelle con i cuoricini ad esempio