BEEEEEELLLLLOOOOCiao a tutti, oggi voglio farvi vedere un giochino davvero molto semplice ma che diverte tutti, grandi e piccoli

Tutto ciò che serve sono

PUNTERUOLO (il mio è da adulti quindi usiamo stecchini per gli spiedini, ma anche quelli piccoli vanno bene)

CARTONE DA IMBALLO (quelli che buttano al supermercato) CHE DEVE ESSERE PROPRIO QUELLO, all interno è ondulato non vanno bene altro cartoncino tipo il solito della pasta o cartoncino

Ho messo foto per farvi vedere (ovviamente il lavoro può essere fatto dai più grandini)

Procedimento

Tagliate dei quadrati dal cartone e con lo stecchino punteruolo fate dei fori, a parte che è già divertente così 😁 ma ovviamente potete mettere un immagine e fare i contorni così creerete dei quadretti veramenre carini, noi abbiamo fatto in maniera molto veloce un quadretto con la sagoma della forbice e poi colorata velocemente all’interno facendo poco caso a bordi (visto comunque i buchetti fanno un po da confine) e un altra da regalare (che è un buon esercizio se state insegnando l alfabeto) sia da fare con l’iniziale dei vostri nomi che con il nome per intero! Basterà fare la sagoma della lettera con lo scotch carta (che come vi dicevo conviene tenere sempre per giochi veloci come questo gioco della gara di  macchinine che vi ho fatto vedere poco tempo fa  IL GIOCO DELLE MACCHININE A COSTO (QUASI) ZERO )    e puntinare tutto il contorno poi colorare al contrario dell’altro solo lo sfondo e a questo Punto togliere lo scotch (con questo metodo vi farò vedere altri lavori più avanti)

Mettete una cornice al cartone (anche semplicemente attaccandolo a del cartoncino colorato per creare un contrasto di colori e attaccarlo al muro 😉

Vi assicuro che è semplice ma molto divertente

gatto_con_gli_stivali.jpgCiao a tutti, è di nuovo sabato e di nuovo in tv danno su ITalia 1 un nuovo cartone! Voi lo guarderete oppure preferite uscire!?

Il gatto con gli stivali è un bel cartone, nel tempo la fiaba è cambiata sempre a favore di diversi cartoni usciti come questo ma anche quello di shrek 3 (noi abbiamo un gioco per la playstation2) oltre a essere stato da sempre un buon libro, noi ovviamente conosciamo bene la trama della fiaba classica! Per chi la voglia rispolverare e per quelli a cui piace il gatto in questa versione ve la metto qui sotto

Un ricco e vecchio mugnaio, in punto di morte chiama a sé i suoi tre figli: al figlio maggiore lascia in eredità il suo mulino e il cavallo al secondogenito viene lasciato il mulo e una casa di campagna; al figlio minore viene lasciato il gatto che amava tanto. Il ragazzo è triste e deluso: cosa se ne fa di un gatto?

Sconsolato, si siede su una roccia a pensare il da farsi, quando il gatto gli dice di non preoccuparsi: insieme faranno fortuna.

Così, il felino si mette all’opera e prende un sacco dove mette della crusca e del cruschello, poi lo lascia vicino ad un fiume: due conigli notano la crusca e entrano nel sacco per mangiarla. Immediatamente il gatto chiude il sacco di scatto. Il giovane si chiede cosa deve farci un gatto con due conigli. Presi due stivali, il gatto si reca al palazzo del re e gli offre in dono i due conigli, portatigli da un certo marchese di Carabàs.

Il gatto porta poi al re della cacciagione fresca, sempre da parte del marchese di Carabàs, e quindi, sotto minaccia, convince dei contadini a dire che le terre che stanno coltivando sono del marchese di Carabàs. E così fanno quando il re decide di fare una passeggiata per il suo regno. Al sentire ancora il nome del marchese di Carabàs, al re viene la curiosità di sapere chi sia questo misterioso e generoso marchese di cui non si è mai sentito parlare, e decide di invitarlo al castello.

Il gatto dice al ragazzo di buttarsi in acqua e di dire di essere stato aggredito e derubato dei suoi abiti. Il piano funziona e il giovane viene invitato al castello, dove conosce la principessa che s’innamora quasi subito di lui.

Il re però gli dice che tra qualche giorno andrà a pranzo nel suo castello. Il giovane deglutisce: e adesso? Ci pensa il gatto che, passeggiando, un giorno vede un castello molto bello. Una delle guardie lo avvisa: il proprietario è una specie di orco mago che uccide chiunque osi sfidarlo. Il gatto si presenta al suo cospetto e gli chiede se è veramente potente come dice di essere, visto che quasi nessuno gli crede.

Per tutta risposta, l’orco si trasforma prima in un feroce leone che terrorizza il gatto, poi torna umano. Il gatto si finge sorpreso e gli chiede, scetticamente, se può trasformarsi in qualcosa di più piccolo: l’orco subito si trasforma in un topolino.. per essere così mangiato tranquillamente dal gatto!

Così, il giovane diviene il nuovo padrone del castello: il re capisce che il marchese esiste davvero e gli chiede se vuole sposare sua figlia. Il giovane accetta di buon grado e diventa così principe.

E il gatto dagli stivali diventa un nobile cacciatore, che cacciava i topi solo per divertimento.

(Tratto da  wikipedia)

Bene cosa fare a tema gatto con gli stivali? Ma un bel gioco con protagonista il gatto! E cioè ACCHIAPPA LA PERNICE

vi servirà lo stampabile gratuito qui sotto dove troverete le istruzioni sulla costruzione della vostra pernice sia in Italiano che in inglese

pernice

 

Regole GIOCO

Il bimbo sarà ovviamente il gattino che dovrà a 4 zampe riuscire ad acchiappare la pernice con vero scatto felino mentre voi tirate il filo per farla muovere in giro per le stanze (vi consiglio un filo lungo almeno 1 metro) proprio tipo un giochino da gattini !!!! E una volta acchiappata???? La dovrà ovviamente mettere in un sacco per darla al re in dono (che a sua volta non la mangerà ma la lascera’ libera 😁)

alla prossima ciao anzi miao 😀😁😂😃😄😅😆

gatto-con-gli-stivali_spada.jpg

fffff

Ciao a tutti!

Avete mai visto il cartone Rio? O Rio2? Sia che lo abbiate visto oppure no questa sera come molti sapranno su Italia 1 lo manderanno in onda e così ci siamo attrezzati per una mini festicciola a tema!!!!

Tutto cio’ che vi servirà sono gli stampabili che trovate in fondo alla pagina!

Per la bottiglia di acqua vi ho fatto una foto per far vedere meglio i passaggi, serve cmq una carta decorata e l’etichetta stessa della vostra acqua, in questo caso avevo la Rocchetta ma le ho fatte sia con la levissima, s Benedetto, Panna o le altre in plastica

bottiglia

Per le cannucce invece ho tagliato a cono e piegato le estremita’, un po di scotch bi adesivo oppure colla e infilate la cannuccia, spero abbiate capito come fare

cannucce

Ecco il risultato, noi abbiamo fatto una cosa veloce per farvi vedere, pizzette a forma di orso, domani in caso vi lascio la ricetta acqua e come dolce stavolta già pronto, una panna cotta ma diventata a tema 😀

Per la pubblicita’ un bell’esercizio di pregrafismo, noi come vi dicevo abbiamo imparato forse presto a leggere e scrivere ma sono esercizi sempre utili da fare, oltre tutto fatto volentieri visto è sempre a tema film

Noi penso prepareremo dei tramezzini, le decorazioni ci sono 😀

E voi??? Lo guarderete cenando a tema?

decorazioni varie RIO2

etichette acqua , succo e cannuccia

esercizi di pre-scrittura