bruco a farfalla.jpg

Ho pensato di fare un’altra scheda anche con la versione in italiano della canzoncina vista qui DA BRUCO A FARFALLA LAVORETTO (HUNGRY CATERPILLAR SONG) CON VIDEO

Come l’altra dovrete:

Per prima cosa bisogna tagliare e colorare la foglia esterna (quella con le venature) colorare il bruco ed incollarlo sopra.

Sulla seconda foglia (senza le venature ma con la canzoncina) i bimbi dovranno disegnare una farfalla, ovviamente va colorata con i colori chiari proprio per far vedere anche la scritta, quindi useremo giallo, arancione e rosa ad esempio in prevalenza.

Incollate poi la prima foglia con il bruco sopra la seconda (solo la parte sopra della foglia) in questo modo si aprira’ come un biglietto-libretto

si scarica qui:

da bruco a farfalla

se volete vedere un altro lavoretto a tema lo trovate qui DA BRUCO A FARFALLA

 

farfalla.jpg

CIAO a tutti, vi lascio velocissimamente una scheda per spiegare la metamorfosi da bruco a farfalla!

Sono quattro i principali stadi di un ciclo vitale di una farfalla: uovo, bruco, crisalide e adulto

qui sotto troverete la scheda da stampare, bisogna tagliare e colorare poi incollare su un foglio o un quaderno le giuste fasi con sotto il nome (da tagliare e scegliere)

bruco a farfalla

per vedere un interessante video invece eccolo qui

 

2016-07-15 21.48.54

 

Ciao a tutti!!!! Come vi dicevo vi do la seconda versione del gioco storia del bruco che vi ho fatto vedere qui LA GARA DEI BRUCHI storia piu bruco impronte, contiamo  questa volta al posto di addizioni o numeri in genere utilizziamo i colori

Potete raccontare comunque la storia del bruco, ma questa volta disegnate i visi con i pennarelli, tutti di colore diverso, i bimbi dovranno fare il corpo-impronta o con i colori a dita o sempre con acquerelli o tempere abbinando il colore esatto (esempio viso blu, corpo-impronte digitali blu) ora il vincitore della gara lo potete fare in due modi,  se decidete di fare i visi dei bruchi con le emozioni (esempio arrabbiato, triste felice) così anche da chiedere secondo loro che emozioni sentono i bruchi e di conseguenza vedere il vincitore della gara (il piu’ felice?) oppure come ho messo sempre  nell’ esempio sopra mettete dei numeri semplici e aiutateli a contare, in questo modo potete sempre vedere il vincitore come nell’originale  guardando il numero più grande di corpo impronte )

Spero vi sia piaciuto, a presto con un nuovo gioco

Untitled 1òlll

Ciao a tutti!!! Oggi da noi giornata piovosissima, ma ci sta con tutto il caldo di questi giorni!!! E da voi???

Oggi vi voglio dare una piccola storiella che è concentrata proprio su una gara di amici bruchi, il che invoglia sicuramente i bambini a contare 😀

Per i più piccolini invece faremo un altra versione domani con solo colori e senza numeri

Per prima cosa dovete preparare un foglio con tante facce simpatiche di bruchi tutti un po diversi e a cui darete un nome e scrivere dei numeri di fianco, quello che volete da 1 a 30, mentre raccontate la storia i bambini dovranno mettere i giusti pallini ai bruchi, usando gli acquerelli e le dita (FACENDO APPUNTO DELLE IMPRONTE) tipo se abbiamo la nostra faccia con un numero 15 dovranno mettere 15 impronte per formare il corpo del bruco, finita la storia per i bimbi piu grandini c’è una seconda parte dove possono fare addizioni e sottrazioni, ma partiamo con ordine…

OGGI NELLA CITTÀ  BRUCOFRIENDS C’È’ DAVVERO UN GRAN FERMENTO, infatti come ogni anno ci sara’ la gara del bruco più lungo, questa gara è ormai alla 10 edizione e ogni anno viene festeggiato il vincitore con una coppa che sembra ogni anno piu grande!

La particolarità di questa gara è che non possono iscriversi i bruchi che hanno vinto nell anno precedente, in questo modo ogni anno sono sicuri di far vincere un bruco diverso!   Quest’anno però c’è una novità e cioè una nuova figura, un giudice che deve toccare e guardare bene ogni singolo cerchio e lo sapete perché?

Non ci crederete mai ma negli ultimi anni i bruchi si sono fatti davvero furbi, pensate che lo scorso anno Clemente un bruco molto grosso si è fatto cucire da una sarta ben 8 cerchi panciuti come lui da attaccare al corpo e sembravano veri!

Il problema c’è stato durante le premiazioni, perché Clemente distratto per natura ha inciampato sulla coda di Gorgonzola, un altro partecipante e rotolando fin davanti al banco delle premiazioni il pezzo di coda fasullo si è staccato, lasciando Clemente dispiaciuto perché ovviamente è stato scoperto e alla fine non ha nemmeno vinto!!

Ecco perché da quest’ anno c’è un nuovo giudice, che deve controllare tutte le code e che tra l altro visto il pentimento è proprio Clemente!!!! Sapete pero che è disratto ed ecco perche’ deve essere aiutato da voi

cHi vincera’ la gara????

A questo punto abbiamo guardato il vincitore E poi su un foglio (di Clemente) ho annotato le impressioni ad esempio Margherita ha  4 cerchi, falsi, Viola aveva un cerchio nascosto tra la terra e a questo punto si fanno le addizioni e sottrazioni esempio MArgherita ha 15 impronte ma 4 sono in stoffa quindi 15-4=11, viola ne aveva 12+ 1 nascosta = 13, ora avete veramente il vincitore della gara di quest’ anno!!!! Spero di essermi fatta capire bene, fatemi sapere se lo fate, è divertente, alla prossima