httpsfont

Ciao a tutti!!!! Oggi voglio farvi vedere un gioco che faccio da tempo ma è sempre simpatico oltre che istruttivo, naturalmente senza forzature ma solo giocando permette di imparare colori, sequenze e anche numeri e naturalmente a migliorare la manualità. Parleremo del gioco per i più piccoli ma anche per i più grandi. Purtroppo le diverse foto con le coppette ecc le ho fatte tempo fa e non le ho trovate (le aggiungeró prossimamente)

Tutto ciò che vi servirà sono

CANNUCCE DI VARI COLORI

FILI DI LANA DI ALMENO 3 COLORI DIVERSI

FORBICI

BUCATRICE (FACOLTATIVA)

RITAGLI USATI DI GIORNALI PER BIMBI

COPPETTE DI PLASTICA O ALTRI PICCOLI CONTENITORI DI RICICLO

Procedimento:

Prima di tutto dovete preparare il gioco, per farlo dovete semplicemente tagliare diversi colori di CANNUCCE e poi dividerli per colore ( se dei colori li volete mettere insieme potete fare una coppetta con i viola e i blu, altra giallo e rosso ad esempio e così via) fatto questo preparate anche i fili di lana di avanzo o gomitoli e delle piccole fugure da tagliare nei vostri giornali usati che possono essere piccole immagini di peppa pig ,  cars, adesivi e cosi via

GIOCO:

Voi siete dei clienti che devono acquistare collane e bracciali preziosi quindi dovete dare indicazione di come li volete, questo può essere fatto in 2 modi, per i più piccoli fate dei foglietti con l’ordine quindi la sequenza di colori oppure (se volete allenare la memoria) semplicemente dando gli ordini a voce

ES. “La signora Alba mi ha incaricato di venire ad ordinare un bracciale per lei, se vuole può prendere la lunghezza dal mio polso che è più o meno come il suo, il bracciale lo vuole… E dite come lo vuole oppure dite il bracciale deve essere come questo e date al piccolo gioielliere il foglio dove ad esempio trovate:

FILO DI LANA ROSSO

PERLE: con sequenza 1 rossa, 2 gialle e cosi’ via

Potete ovviamente con la bucatrice fare un piccolo foro alle immagini dei giornali (che possono essere incollate su cartone di recupero o plastificate se poi i gioielli li volete indossare veramente) e inserite tra le sequenze oppure solo per la creazione dei gioielli per bellezza appunto o per la successiva vendita

Quando avete fatto diverse COLLANE E BRACCIALI POTETE aprire la gioielleria e quindi fare acquisti e vendite dei gioielli in mostra (sopra coppette rovesciate) usando dei soldi e quindi insegnando anche addizioni e sottrazioni o proprio il conteggio dei soldi.

Esempio la collana Costa 3 euro, io te ne do 5 quanto mi devi dare come resto? Sia a piccole che grandi cifre, dipende dall età del bimbo quindi ad esempio la collana Costa 22 e io ti do 50, dammi il resto giusto.

Come scritto nel titolo perfetto anche per usare la percentuale con i più grandi che dovranno calcolare il prezzo compreso del ribasso.

Ad esempio la collana costa 22 euro ma con i saldi ha uno sconto del 25%

Come per tutti i giochi vi consiglio (se la avete) di usare una cassa del supermercato o di crearne una per rendere il gioco piu’ simile alla realtà

Spero vi sia piaciuto, a presto

Ciao a tutti, a 700 anni dalla morte di Dante Alighieri ho fatto questa semplice pixel art per poterne parlare anche alla scuola primaria in modo ovviamente meno dettagliato ma senz’altro sentito.

Dante è considerato il padre della lingua italiana, la sua fama è dovuta alla Comedìa, divenuta celebre come DIVINA COMMEDIA e universalmente considerata la più grande opera scritta nella nostra lingua e sicuramente dei maggiori capolavori della letteratura mondiale

Qui sotto troverete il pdf con tabella e codici

Per i 700 anni hanno anche preparato un logo, questo

I codici e la tabella li trovate qui:

Ciao a tutti, pensando alla primavera un fiore facile in pixel art adatto ai più piccoli

Solitamente insieme ai codici metto la tabella, dove non è presente uso la carta quadrettata da 1 cm, tagliando appunto dei quadrati 10 x 10

Ciao a tutti, nuova pixel art facile per i più piccoli che poi può essere tranquillamente utilizzata da tutti per abbellire quaderni quando si parla di cose a tema ad esempio (non necessariamente)

Questo cuore facile misura 10 quadretti per 10 e troverete i codici a colori. Si scaricano sotto l’immagine

Per i codici clicca qui

PER ALTRE PIXEL FACILI FACILI QUI

Mascherina carnevale

MASCHERINA FACILE, 12X12

Cuore con codici a battaglia navale facile

PIXEL ART CON CODICE : CUORE SEMPLICEContinua a leggere

Ciao a tutti, condivido con piacere altre due immagini in pixel art realizzate dalla maestra Anna Anaciello di Ceglie Messapica (Br)

Come sempre faccio i complimenti a lei e ai suoi bambini

Voglio aggiungere una cosa, tutto ciò che trovate nel sito può essere realizzato nella vostra classe o in privato ma non può essere condiviso senza citarne la fonte o l’autore. Noto sempre più spesso sia nel web che soprattutto in mille gruppi i codici caricati senza nessuna citazione, anche la maestra Anna proprio oggi ha trovato dei suoi codici da parte di altre persone. Io stessa ormai sono abituata ma potete immaginare che non fa piacere.

I codici di questo splendido lavoro li trovate sotto alle immagini

I codici sono a colori e si scaricano qui

Qui un video dal canale di Anna

Ciao a tutti, nuovo lavoretto, semplice e di grande effetto, splendido come decorazione da quaderno ma anche per creare dei veri e propri festoni.

Materiali utilizzati

Carta

Forbici

Matita o pennarello

(Colla o adesivo se decidete di fare il festone)

Video qui

Per iscrivervi al canale qui

https://www.youtube.com/channel/UCPww49OogSKXKFeUwViUG-A

Ciao a tutti, un nuovo cruciverba che serve un po’ da ripasso su quanto detto sul popolo dei Greci. Inizialmente volevo farlo più grande, visto ci sarebbe tanto da dire su questo fantastico popolo che ha sempre molto affascinato al pari degli Egizi ma avevo già parlato degli dei sul cruciverba preparato per i Micenei e quindi ho messo come domanda solo dove risiedevano gli dei secondo credenza. Anche per i giochi abbiamo fatto un bel lavoretto quindi ho fatto solo 19 domande.

Per scaricare il cruciverba qui:

CIAO a tutti, nuovo biglietto per S. Valentino, anche se in realtà può essere usato per qualsiasi occasione e per qualsiasi persona

Come vedete ho provato a stampare in bianco e nero per farvi vedere come può venire se lo fate in questo modo. È molto semplice da preparare, infatti troverete delle linee dove dovete incollare il pezzo di puzzle (piegando le alette)

Per la preparazione servirà appunto lo stampabile che trovate sotto, dei colori e un foglio di carta colorato di una misura leggermente più grande dello stampabile. Per assemblarlo dovrete solamente incollare lo stampabile sul foglio colorato e il pezzo di puzzle.

Si scarica qui

CIAO a tutti, nuovo lavoretto creativo in pixel art, questa volta creeremo una mascherina in pixel che, una volta finito il lavoro con i codici, sarà poi coperta di coriandoli.

Per questo lavoro serviranno:

stampabile (si scarica sotto) con i codici

Quaderno o carta da 1 cm (potete anche fare prima la mascherina e poi incollarla su un quadrato di 16 x 16, piu grande per il lavoro sotto)

Coriandoli rotondi oppure cerchietti della bucatrice

Una volta eseguito il lavoro seguendo i codici i bambini dovranno continuare la sequenza di colori per il festone (sopra) e successivamente prenderanno i coriandoli o i cerchietti e li andranno ad incollare intorno alla mascherina.

Si scarica qui:

Buon lavoro!

 

Per parlare di questa giornata ai bambini possiamo allacciarci alla Giornata della memoria e raccontare cosa successe ..

FOIBA: Una foiba è uno dei grandi INGHIOTTITOI ( verticali, pozzi) tipici della regione carsica e dell’Istria, per capire meglio sono delle spaccature naturali del terreno.

Vi lascio un estratto tratto da Focus dove ci sono le parti salienti da poter esporre https://www.focus.it/cultura/storia/che-cosa-furono-i-massacri-delle-foibe

La prima ondata di violenza esplose proprio dopo la firma dell’armistizio, l’8 settembre 1943: in Istria e in Dalmazia i partigiani jugoslavi di Tito si vendicarono contro i fascisti che, nell’intervallo tra le due guerre, avevano amministrato questi territori con durezza, imponendo un’italianizzazione forzata e reprimendo e osteggiando le popolazioni slave locali.

Con il crollo del regime – siamo ancora alla fine del 1943 – i fascisti e tutti gli italiani non comunisti vennero considerati nemici del popolo, prima torturati e poi gettati nelle foibe. Morirono, si stima, circa un migliaio di persone. Le prime vittime di una lunga scia di sangue.

Infatti fino alla fine di aprile del 1945 i partigiani jugoslavi erano stati tenuti a freno dai tedeschi che avevano dominato Serbia, Croazia e Slovenia con il pugno di ferro dei loro ben noti sistemi (stragi, rappresaglie dieci a uno, paesi incendiati e distrutti).

Ma con il crollo del Terzo Reich nulla ormai poteva più fermare gli uomini di Tito, irreggimentati nel IX Korpus, e la loro polizia segreta, l’OZNA (Odeljenje za Zaštitu NAroda, Dipartimento per la Sicurezza del Popolo). L’obiettivo era l’occupazione dei territori italiani.

Tra il maggio e il giugno del 1945 migliaia di italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia furono obbligati a lasciare la loro terra. Altri furono uccisi dai partigiani di Tito, gettati nelle foibe o deportati nei campi sloveni e croati. Secondo alcune fonti le vittime di quei pochi mesi furono tra le quattromila e le seimila, per altre diecimila.

Fin dal dicembre 1945 il premier italiano Alcide De Gasperi presentò agli Alleati «una lista di nomi di 2.500 deportati dalle truppe jugoslave nella Venezia Giulia» ed indicò «in almeno 7.500 il numero degli scomparsi».

In realtà, il numero degli infoibati e dei massacrati nei lager di Tito fu ben superiore a quello temuto da De Gasperi. Le uccisioni di italiani – nel periodo tra il 1943 e il 1947 – furono almeno 20mila; gli esuli italiani costretti a lasciare le loro case almeno 250mila.

PER FARE IL LAVORETTO SOPRA:

TRAMITE LA GRIGLIA ED I CODICI IN DOTAZIONE creeremo l’immagine della spaccatura nel terreno che vedete sopra. Una volta completata con un pennarello blu i bambini faranno la pioggia e per finire con un pennarello rosso faranno una x.

SI SCARICA QUI: