Oggi facciamo insieme dei pulcini….ballerini! Proprio come il pulcino della canzoncina (che trovate sotto in video)

Materaili necessari:

-1 foglio bianco per fotocopie

-un paio di post-it gialli

-cere e pastelli

Non do tante spiegazioni, più che altro vi faccio vedere l’idea

qui sotto delle foto che spiegano meglio il procedimento. Per il sole ho usato cera giallo e strisce di post it incollate con arricciatura finale, per creare un po’ di effetto 3 D

I pulcini come vedete sono realizzati con triangoli

TESTO

Dall’uovo gobbo
Di una gallina zoppa
Nacque un pulcino
Che zoppicava un po’
Sembrava triste
Perciò la mamma chioccia
Per consolarlo
L’hully gully gli insegnò
Per l’hully gully
Di quel pulcino zoppo
Grilli e cicale
Facevan cri cri cri
Il babbo gallo
Scoppiava dalla gioia
E nel pollaio
Una festa organizzò
Ticche, tocche, ticche, tocche
Il pulcino dopo un po’
Ticche, tocche, ticche, tocche
A ballare incominciò
Tre galletti verdi e gialli
Professori d’hully gully
Il pulcino ballerino
Salutarono così
Chicchirichì
Chicchirichì
Chicchirichì

Ciao a tutti, vi faccio brevemente vedere un lavoretto fatto tempo fa a tema Paul Klee, naturalmente i modi per replicarlo sono diversissimi, io ho deciso di fare in questo modo sia perche’ mi piaceva l’idea di vedere la carta (quindi lo sfondo) non omogeneo, sia perche’ Paul Klee amava usare anche la carta di giornale, ma voi potete fare come piu’ vi piace.

Iniziamo con una breve introduzione, questa volta non mi soffermo troppo sul pittore che credo conosciate veramente tutti,

Paul Klee e’ stato un grande pittore di origini tedesche, esponente dell’astrattismo. Figura tra le piu’ grandi dell’ arte del  XX secolo,, Paul Klee si occupò anche  di musica, poesia e pittura ai suoi esordi, scegliendo infine quest’ultima forma di espressione, azzeccatissima scelta visto poi fu poi tra i piu’ grandi artisti del 900.

Come accennavo sopra tra le diverse scelte di materiali oltre a cartoncini utilizzava carta di giornale (adoro anche io) o juta

QUADRETTO NEL SUO STILE

per replicare il nostro quadretto quindi materiali necessari

-CARTA DI GIORNALE

-COLLA FARINA (QUI LA MIA RICETTA LA COLLA FARINA E IL GIOCO DEL PIASTRELLISTA O SEMPLICE VINAVIL

-PENNARELLI

-UN PEZZO DI CARTONE DA IMBALLO, PERFETTO COME BASE PER IL QUADRETTO, SE POI NE AVETE DI LEGNO O COMPENSATO VANNO BENISSIMO ANCHE QUELLI.

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa strappate la carta di giornale in vari pezzetti (i giovani aiutanti sicuramente si divertiranno moltissimo) ora prendete la base e con la colla farina attaccate i vari pezzi di carta alla meglio, come vengono! In pratica facendo una sorte di cartapesta (qui una delle mie LA PIGNATTA PER COMPLEANNI E LA CARTAPESTA)

Lasciate asciugare. Una volta asciutto dovrete con i pennarelli disegnare le varie forme, quadrati, cerchi e via dicendo componendo una sorta di paesaggio, come vedete potete mettere la luna o il sole, come nel suo stile.

 

 

CIAO A TUTTI, vi lascio velocemente un castello pauroso da colorare per Halloween, come vedete e’ stato disegnato con la tecnica dello zetangle, cioe’ ripetere forme geometriche e curvilinee, con questa tecnica i disegni dovrebbero essere astratti, cioe’ non si dovrebbero riconoscere disegni, qui come vedete sono stati riempiti gli spazi del castello

zentangle-1323794_960_720.jpg

si scarica qui zetangle castello halloween

Come sapete ho il sito su http://www.crearegiocando.com, pero’ ho pensato per un po’ di tempo di pubblicare anche qui nel vecchio blog per darvi il modo di trovare piu’ velocemente quel che cercate

CIAO A TUTTI, OGGI VOGLIO FARVI VEDERE UN GIOCO CHE MI SONO molto divertita a realizzare, sono delle operazioni matematiche un po’ strane, bisognera’ infatti trovare un codice segreto per un investigatore, giocando cosi’ anche con le forme geometriche…

ma partiamo con ordine, per prima cosa va raccontata una storia ai bambini, va benissimo una storia semplice visto il lavoro poi sara’ piu’ lungo, se volete la mia:

Oggi e’ un giorno memorabile per l’ispettore Zenigata, ha chiesto aiuto ad un amico di nome Teodoro, un importante detective privato, pensate che e’ riuscito infatti ad entrare nel’appartamento di Margot, questa volta puo’ dimostrare finalmente che tutti gli ultimi furti sono stati fatti da Lupin, come sempre sostiene…. c’e’ pero’ un problema, Margot ha installato una potente cassaforte e trovare il codice per aprila non e’ per niente facile… ci riuscira’ questa volta Zenigata? Mettiamoci ora nei panni del suo amico Teodoro e….iniziamo osservando le prove

 

si scarica qui images (34)

Per prima cosa scaricate le 2 pagine qui sopra, come vedete nella prima scheda (che fara’ da guida e va colorata a fine lavoro) ogni forma geometrica e’ accostata ad un numero… La seconda cosa da fare e’ iniziare con i calcoli matematici, sono delle semplici operazioni, quasi tutte addizioni con l’aggiunta di 3 sottrazioni, quindi cerchiamo il simbolo e mettiamo il suo numero corrispondente, nella parte bonus vanno invece messi (come dice la guida) 2 numeri dal 20 al 15 e dall’11 al 15 (quindi sara’ totalmente fatto a caso dai bambini) SOTTO TROVATE UNA SCHEDA DIMOSTRATIVA DEL LAVORO, MA CONTINUIAMO A SCOPRIRE IL CODICE DELLA CASSAFORTE…

Una volta scoperti tutti i numeri il lavoro non e’ finito, in questa parte se i bambini sono piccoli o non ancora bravi con i calcoli dovrete aiutarli, va fatta infatti una somma di tutti i risultati delle operazioni precedenti! A questo punto nel riquadro dove non c’e’ scritto niente si riporta il risultato ottenuto (io per far capire ho aggiunto il passaggio delle addizioni) il numero ottenuto e’ 116, a sua volta va fatta un’addizione, 1+1+6=8

LA SOLUZIONE PER LA CASSAFORTE E’ 8 CHE E’ UGUALE AL TRIANGOLO!

La parte bonus la ho messa invece per fare un piccolo istogramma sulla casualita’, ma se vogliamo per continuare il gioco possiamo dire ai bambini… ok Teodoro ha trovato la combinazione per Zenigata che ha aperto la cassaforte… ma ha trovato dentro i gioielli rubati?

I numeri da usare erano (stella dal 20 al 15, mentre cuore dall’11 al 15) i possibili calcoli sono diversi, sotto alcuni esempi,

20-15 = 5 19-15 = 4 20-13 = 7

20-12 = 8 19-14 = 5

20-11 = 9 20-14 = 6

e cosi’ via, come vedete sono numeri ovviamente bassi, quindi contiamo a quanti bambini esce il numero 0, a quanti 1 e cosi’ via.. a questo punto il numero maggiore di risultato uguale vince, se esce un numero che corrisponde ad un simbolo Teodoro e  Zenigata trovano i gioielli, se invece non corrisponde, ad esempio c’e’ stata una maggioranza di risultato 1 che non corrisponde a nessuna forma non ci riescono!!!!!

esempio:

ad ogni bambino corrisponde una casella, quindi in questo caso il n. 8 e’ stato scelto da 8 bambini, il numero 8 corrisponde alla forma geometrica del triangolo, in questo caso Teodoro aiuta Zenigata che trova i tesori!

 

Vi assicuro che e’ piu’ lungo a dirsi che a farsi ,anche che e’ davvero molto divertente, provateci e fatemi sapere mandando le vostre foto!!!!!

 

CIAO A TUTTI, come sapete ormai amo le varie filastrocche e anche scriverne, ma quel che poi mi piace sempre e’ fare un lavoretto a tema, qui mettero’ delle filastrocche a tema zoo.

Iniziamo con la prima, che a me piace molto, l’idea per il lavoretto qui e’ prendere della carta e riuscire con il righello a fare delle sagome somiglianti ai vari animali, naturalmente possono essere usati anche quelli che ho messo da colorare come schema per crearne degli altri! In questo modo verranno si degli animali, ma direi molto “geometrici” 🙂

Buon lavoro

lo zoo giusto

si scarica qui lo zoo

lo zoo animali

altro lavoretto, questa volta i bambini dovranno scrivere nella tabella gli animali presenti nella filastrocca, quanti sono e cosa fanno, bell’attivita’, un’idea in piu’ puo’ essere quella di fare una piccola crocetta o spunto vicino alle cose che non esistono nella realta’… ad esempio scriviamo

animale: scimmie      quante sono? 6.000     cosa fanno? contano i rami… poi ci chiediamo e’ possibile nella realta’? e facciamo un segnetto rosso o verde a seconda che sia vero o falso vicino all’affermazione, naturalmente e’ facoltativo, ma i bimbi comprenderanno meglio la poesia e anche realta’-fantasia 🙂

si scarica qui zoo animali Piumini

gatto con gli stivali da sistemare.jpg

Nella filastrocca sopra di Rodari invece i bambini dovranno disegnare quello che manca nella gabbia del gatto con gli stivali, quindi la gabbia appunto e la crema per spazzolare gli stivali 🙂 si scarica qui

gatto con gli stivali disegna

per un altro gioco a tema gatto con gli stivali guarda qui IL GATTO CON GLI STIVALI gioco ACCHIAPPA LA PERNICE