CIAO A TUTTI, vi lascio velocemente un castello pauroso da colorare per Halloween, come vedete e’ stato disegnato con la tecnica dello zetangle, cioe’ ripetere forme geometriche e curvilinee, con questa tecnica i disegni dovrebbero essere astratti, cioe’ non si dovrebbero riconoscere disegni, qui come vedete sono stati riempiti gli spazi del castello

zentangle-1323794_960_720.jpg

si scarica qui zetangle castello halloween

Ciao a tutti, oggi vi voglio far vedere un esperimento scientifico velocissimo riguardo il Vajont, come saprete tutti la sera del 9 ottobre 1963 a causa della caduta di una colossale frana nella diga si provocò l’inondazione e la distruzione del fondovalle  in particolare nel paese di Longarone e la morte di 1.917 persone.

Oggi facciamo un piccolo esperimento per far capire anche ai piu’ piccoli cosa e’ successo

MATERIALI:

20171009_133632.jpg

1 contenitore con dell’acqua

2 sassi (uno piu’ grande dell’altro per dimostrare anche la forza dell’acqua in conseguenza al peso e la velocita’ con cui cadono)

1 straccio o asciugamano per non bagnare troppo

ESPERIMENTO:

Per prima cosa proviamo a gettare nel contenitore il sasso piu’ piccoio, non gettandolo con forza (questo per far vedere che non succede niente all’acqua sia perche’ il pezzo e’ piccolo sia perche’ viene gettato con minore forza) infatti l’acqua non uscira’ dal contenitore.

20171009_145426.jpg

Ora proviamo a gettare il sasso piu’ grande con forza per fare vedere cosa successe al Vajont quando frano’ un pezzo del monte Toc. L’acqua uscira’ dal contenitore.

20171009_145504.jpg

Veloce ma d’effetto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ciao a tutti, oggi come saprete e’ il giorno che ricorda quello che successe la sera del 9 ottobre 1963, quando a causa della caduta di una colossale frana e  la conseguente tracimazione dell’acqua, ci fu una grossa inondazione e la distruzione degli abitati del fondovalle, tra cui in particolare Longarone, e la morte di 1.917 persone.

Oggi per ricordare quanto accaduto possiamo fare vedere e soprattutto capire ai bambini con un semplice esperimento scientifico

materiali:

come da foto, un paio di sassi uno piu’ grande dell’altro  (questo anche per far capire la differenza di peso e velocita’ e la conseguente reazione dell’acqua)

un contenitore con dell’acqua

uno straccio o asciugamano per non bagnare troppo

PROCEDURA:

Per prima cosa spieghiamo un attimo cosa sussesse la sera del 9 ottobre 1963, poi facciamo vedere prima cosa succede gettando un sasso piu’ piccolo (il mio era abbastanza grande, se lo trovate piu’ piccolo e’ meglio) e lentamente, vedrete che l’acqua non uscira’ dal contenitore o ne uscira’ pochissima, ripetiamo ora l’esperimento con un sasso piu’ grande (in questo caso spiegando che e’ come successe per il Monte Toc a Longarone) e gettandolo in modo piu’ deciso. A questo punto per lo stupore dei bambini vedrete che l’acqua del contenitore provochera’ una mini inondazione.

Veloce ma sicuramente d’effetto.

 

CIAO A TUTTI, voglio condividere con voi un paio di labirinti, uno e’ per Halloween, l’altro invece ricorda sempre la stagione visto e’ un piccolo bruchetto che deve trovare l’uscita dalla sua mela-casa

presto nuove versioni

labirinto ragni

si scarica qui HALLOWEEN

labirinto mela.jpg

si scarica qui MELA

ottobre calendario.jpg

Ciao a tutti, a dire la verita’ non mi ricordavo nemmeno dei calendari, fino a che alcuni me lo hanno fatto notare e cosi’ ho iniziato di nuovo, qui trovate quello di ottobre, puo’ essere utilizzato anche come copertina per il quaderno, ovviamente cambiandolo mesilmente puo’ essere utilizzato per i compiti ad esempio nei piu’ piccoli al posto del diario!

Un’idea che uso spesso io e’ quella di attaccare un adesivo oppure una piccola figura riciclata da giornalini vari ogni volta che si completa quel che e’ scritto nella giornata (un po’ come la settimana delle buone azioni che trovate qui LA settimana GENEROSA con DR. SLUMP E ARALE oppure qui LA SETTIMANA GENEROSA DELLA BEFANA,

Si scarica qui ottobre 2017

 

falo'

campeggio

CIAO A TUTTI, oggi vi voglio fare vedere un “gioco” forse piu’ un lavoretto che puo’ essere utilizzato per diversi scopi, sia un picnic improvvisato in casa, per i giocattoli oppure anche molto simpatico come biglietto per invito ad un barbecue (nel caso una filastrocca qui LE FILASTROCCHE AUTUNNALI

tutto cio’ che vi servira’ sono

5 rotoli di carta igienica o 2-3 di scottex

tempera marrone

fobici dalle lame a zig zag

fogli bianchi

pennarelli o tempere di colore giallo, arancione e rosso

Per prima cosa dovrete pitturare di marrone i rotoli, una volta asciutti potete fare qualche venatura per somigliare di piu’ al legno con un colore piu’ scuro.

Per attaccarli in modo circolare dovete usare delle graffette e la colla

Per il fuoco ritagliate da carta bianca delle sagome a mano libera e con i pennarelli colorate per somigliare al fuoco. incollate al centro.

SE VOLETE CON IL PLAY DOH (QUI UNA DELLE DIVERSE RICETTE DA FARE IL PONGO (PLAY DOH) FAI DA TE alla vaniglia )E STUZZICADENTI PER SPIEDINI POTETE FARE DEI “MARSHMALLOWS” DA ARROSTIRE AL VOLO 🙂

BUON DIVERTIMENTO