Ciao a tutti, oggi vi voglio fare vedere un fantasmino…. con la lingua lunga, perche’ la possiamo far sbucare dalla bocca per fare le linguacce 🙂

Come suggerisce il titolo e’ totalmente di riciclo perche’ come potete forse intuire va utilizzata la carta che avanza dalle varie fotocopie e anche del cartone di riciclo

materiali utilizzati:

colla rossa

pezzi di carta avanzata bianca da fotocopia

cartone

forbici

un paio di pennarelli

procedimento:

Stropicciate gli avanzi di carta, apritela e tagliate a quadretti con una forbice, potete anche farla a pezzetti con le mani ma con le forbici e’ sempre un buon allenamento (se volete potete anche fare nel retro dei segni con la matita le linee da seguire)

Prendete ora un pezzo di cartone di riciclo e tagliatelo a fantasmino (nel mio caso il fondo del cartone era gia’ ondulato, ma potete farlo voi, fate ora al centro un taglio con la forbice ma meglio con il taglierino.

Prendete un pezzo di cartone (nel mio caso sempre il cartone di riciclo) di colore rosso (potete anche colorarlo con il pennarello)

A questo punto mettete la colla (la mia come vedete sopra e’ di colore rosso) e attaccare i quadretti al fantasmino, ripassare il taglio al centro e fare sbucare da dietro la lingua (cartone rosso) fare gli occhi e la bocca del fantasma,

Nascondere sul retro la lingua e fatela andare avanti e indietro per fare le linguacce 🙂

a presto

 

falo'

campeggio

CIAO A TUTTI, oggi vi voglio fare vedere un “gioco” forse piu’ un lavoretto che puo’ essere utilizzato per diversi scopi, sia un picnic improvvisato in casa, per i giocattoli oppure anche molto simpatico come biglietto per invito ad un barbecue (nel caso una filastrocca qui LE FILASTROCCHE AUTUNNALI

tutto cio’ che vi servira’ sono

5 rotoli di carta igienica o 2-3 di scottex

tempera marrone

fobici dalle lame a zig zag

fogli bianchi

pennarelli o tempere di colore giallo, arancione e rosso

Per prima cosa dovrete pitturare di marrone i rotoli, una volta asciutti potete fare qualche venatura per somigliare di piu’ al legno con un colore piu’ scuro.

Per attaccarli in modo circolare dovete usare delle graffette e la colla

Per il fuoco ritagliate da carta bianca delle sagome a mano libera e con i pennarelli colorate per somigliare al fuoco. incollate al centro.

SE VOLETE CON IL PLAY DOH (QUI UNA DELLE DIVERSE RICETTE DA FARE IL PONGO (PLAY DOH) FAI DA TE alla vaniglia )E STUZZICADENTI PER SPIEDINI POTETE FARE DEI “MARSHMALLOWS” DA ARROSTIRE AL VOLO 🙂

BUON DIVERTIMENTO

 

 

Come sapete ho il sito su http://www.crearegiocando.com, pero’ ho pensato per un po’ di tempo di pubblicare anche qui nel vecchio blog per darvi il modo di trovare piu’ velocemente quel che cercate

CIAO A TUTTI!

Vi lascio una pagina da colorare con poesia, come vedete sono dei pastelli, la cosa bella e’ che colorandoli fanno diventare il biglietto veramente meraviglioso, Inizialmente avevo lasciato dei pastelli neri dove poterne incollare di veri creando pero’ un quadretto da appendere (su base di compensato) ma poi ho pensato ad un altra cosa, come dicevo sopra un semplice biglietto (che puo’ comunque essere incorniciato) con una poesia per la mamma.

Tutto cio’  che dovete fare e’ scaricare la pagina, colorare i pastelli di colori diversi, firmare il biglietto e poi mettere tanti brillantini solo sui pastelli di color nero 😀

Semplice ma veramente di grande effetto, purtroppo non ho foto da farvi vedere perche’ e’ di tempo fa, ma vi assicuro che vengono veramente bei lavoretti!

poesia bianco e nero

 

MONDRIAN GIOCOCIAO A TUTTI, OGGI VOGLIO FARVI VEDERE UN ALTRO MODO PER PRESENTARE MONDRIAN AI BAMBINI, TUTTO COME UN GIOCO 🙂

QUESTA VOLTA A DIFFERENZA DELLE VOLTE SCORSE DOVE VI LASCIAVO DEI DISEGNI DA COLORARE NEL SUO STILE (QUADRO PER COLORI PRIMARI (STILE MONDRIAN) O BIMBI E ARTE! Quadro da colorare in stile PIET MONDRIAN) I BAMBINI DOVRANNO CREARE UN QUADRO NEL SUO STILE… GIOCANDO

IL GIOCO PUO’ ESSERE FATTO IN SOLITARIO : IL BIMBO TIRA IL DADO (VEDE CHE COLORE ESCE) E DECIDE QUALE PARTE COLORARE E CON CHE COSA (PASTELLO, TEMPERA, PENNARELLO O CERA)

IN COPPIE O GRUPPI: QUI PUO’ ESSERE SOLO DI COLORARE UNA PARTE PER UNO TIRANDO IL DADO OPPURE, PIU ENTUSIASMANTE  A LIVELLO SFIDA,

SI TIRA IL DADO E IL BAMBINO CHE RIESCE PER PRIMO AD USARE TUTTI E 3 I COLORI (QUINDI AD ESEMPIO IL PRIMO TURNO FA BLU, POI ROSSO E PER FINIRE GIALLO) E’ IL VINCITORE 🙂

si scarica qui

gioco dadi Mondrian

PER IL DADO BASTERA’ STAMPARE, INCOLLARE SU CARTONE DI RECUPERO, TAGLIARE, PIEGARE I BORDI E POI INCOLLARLI, nel caso non lo vogliate invece bastera’ dare un numero al colore, ad esempio 1-2 giallo, 3.4 rosso 5-6 blu

 

PER UN ALTRO GIOCO DI MONDRIAN QUI IL GIOCO A DADI, quadratoni. COLORIAMO MONDRIAN

PER ZOO DA COLORARE QUI GLI ANIMALI IN STILE MONDRIAN

QUI QUADRO PER COLORI PRIMARI (STILE MONDRIAN) PIXEL  QUI PIXEL ART-CODING PITTORI FAMOSI, MONDRIAN

Sul sito molto altro materiale per questo fantastico pittore, per cercare potete cliccare su cerca e scrivere il nome, a presto

 

Ciao a tutti, lo conoscete James Rizzi? Io adoro letteralmente le sue opere, credo proprio che il suo stile pop (ma anche cubismo) sia quello che preferisco in assoluto.

Oggi proviamo a copiare con la sua immaginazione e creiamo cosi’ i nostri palazzi

James Rizzi nasce a Brooklyn nel 1950, segue alle Belli Arti pittura, incisione e scultura, ma capisce che dovra’ seguire solo una di queste, prendendo buoni voti dai suoi insegnanti per un progetto  decide di svilupparlo.

Rizzi è famoso per la grafica 3 d e soprattutto per le grandi stampe di paesaggi e palazzi pieni di figure, oggetti, forme, persone (la cosa bella e’ che sono disegnate in modo allegro, e colorato). Questo suo modo di raffigurare  è diventato ben presto inconfondibile a livello internazionale.

Come vedete nelle foto di edifici sopra i dettagli sono veramente allegri e colorati, ripeto non so voi ma io adoro davvero!!!!!

Bellissimo lavoretto per bambini e’ quello di imitare il suo stile,come vedete sotto 😀 davvero divertente, insomma consiglio di provare e se vi piace continuate a seguirci, presto un gioco dedicato proprio a questo stile, a presto

20170219_131813.jpg

Ciao a tutti, oggi voglio farvi vedere un modo davvero simpatico di disegnare, premetto che ho usato questo metodo non solo come disegno ma anche per fare dei biglietti fai da te (facciata davanti o usandolo intero) poi se trovo una foto vi faro’ vedere.

Bello anche come scienze visto potete spiegare il perche’ l’acqua non colora dove c’e’ olio

materiali necessari:

-PASTELLI AD OLIO

-ACQUERELLI

-FOGLI e cartoncino

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa dovete prendere il pastello ad olio, se usate carta bianca lo dovete prendere BIANCO, carta o cartoncino giallo va benissimo il bianco o giallo e cosi’ con gli altri colori, anche se per me l’effetto migliore e’ sempre il bianco (su foglio bianco e su foglio giallo)

La carta che vedete in foto e’ quella da fotocopia normale ma se usate il cartoncino assorbira’ meglio l’acqua e si vedranno meglio anche i disegni.

Disegnate ora nel foglio quel che volete, scritte, disegni, premendo un po’ mentre disegnate, come vedete i disegni non si vedranno (visto appunto pastello ad olio bianco e carta bianca) se non controluce.

Prendete ora gli acquerelli, mi raccomando molto diluiti altrimenti si vede meno e passateli nella carta bello fare delle strisce di diversi colori….ora come per magia vedrete comparire il disegno 😀

Ai bambini chiaramente piace molto scoprire il disegno ma anche farne 😀

buon divertimento!

 

 

tassellazioni-Penrose

Ciao a tutti, come vi dicevo tempo fa sono sempre stata affascinata dal mondo delle tassellazioni di Escher e Penrose (visto qua Arte e bimbi le tassellazioni di Escher stampabile e qua Gioco puzzle tasselli poligoni )

Oggi ho pensato quindi di raggruppare 3 disegni e lasciarli in bianco e nero, proprio per essere colorati, come sapete esistono più insiemi possibili di tasselli di Penrose.

La tassellatura in geometria è modo di ricoprire il piano con una o più figure geometriche ripetute all’infinito senza sovrapposizioni.Per quanto riguarda Penrose a differenza di Echer presenta figure geometriche ma in sezione aurea. Il  più utilizzato è  certamente quello composto da due tasselli, ognuno avente quattro lati di lunghezza unitaria.

La  pagina che ho lasciato da scaricare sotto e’ quella della figura sopra e permette di colorare 3 esempi di tassellatura di Penrose, quella sopra che non rispetta la regola del parallelogramma, quella sotto e’ una parte di tassellatura periodica, chiaramente per rendere un po’ piu’ simpatico e istruttivo potete anche dare delle indicazioni su come colorare, ad esempio una bella idea e’ quella di far colorare con i colori complementari!!!!!

(vedi qui ORSETTO INSEGNA COLORI Itten e i Primari, secondari, terziari e complementari )

tassellatura-penrose-da-colorare

Chi mi segue su facebook avra’ visto un video dove si realizzavano dei piccoli porta oggettini per regalini, caramelle ecc partendo da un rotolo di igenica o scottex, cosi’ come vi dicevo oggi vi lascio carta decorata a tema frozen (dovevo gia’ farlo il giorno dopo e me ne sono dimenticata!) se volete provare anche voi potete scaricarla e farmi sapere se vi e’ piaciuta!!!

Ne avevo creata una prima versione dove pero’ avevo lasciato elsa e anna in bianco e nero (da foto) in modo da poter essere colorate, per il mio rotolo erano perfette le misure ma mi sono accorta che la lunghezza della carta varia dal rotolo di carta (ce ne sono di stretti e piu’ larghi) e quindi ho optato per darvi una carta colorata frozen da stampare e a parte le immagini da applicare dopo che avrete tagliato la carta in modo da potere essere centrate meglio.

materiali necessari:

rotolo scottex (da tagliare tipo a igenica) ne serviranno 2 pezzi anche se il “tappo sopra puo’ essere un po’piu’ corto.

stampabile gratuito che trovate qui

carta frozen da stampare.pdf

frozen decoro.pdf

(N.B. per la carta se riuscite dovete stampare a pagina intera, infatti la mia è bastata giusta giusta!!!) se non volete stampare la carta ghiaccio ma volete farla voi potete stampare solo le immagini da incollare, le immagini invece stampatele centrando la pagina cosi’ come ve le ho messe io, altrimenti risulterebbero troppo grandi,ho fatto le 2 prove

colla e forbici

Cartone di recupero

preparazione:

Per prima cosa prendere la misura del foro dei vostri rotoli e fare due cerchi nel cartone di recupero  che andranno poi incollati uno su un rotolo e uno sull’altro, mi sono dimenticata di fare la foto, forse vedete da qui che sotto e’ chiuso

 

non vi preoccupate se sono leggermente piu’ piccoli, bastera’ mettere colla vinilica in piu’ e stenderla piano con le dita, metti sopra il cerchio che hai stampato ( lo dovrete fare con la carta decorata che trovate insieme  alle immagini ) e taglia l’eccedenza ne va uno su ognuno dei rotoli ovviamente e  lascia asciugare poi taglia e nel frattempo prepara la carta…

ritagliare la carta decorata della misura del vostro rotolo (bastera’ prendere la misura) tagliare tutti i decori e incollare quello che piu’ vi piace circa al centro della carta che avete tagliato precedentemente.(lo dovrete fare per 2 rotoli) incollare al rotolo.

Incollare all’interno del primo rotolo un cartoncino colorato e ora… chiudere con l’altro rotolo!!!! (vedi foto) spero abbiate capito, a presto!!!!

dog-766936_960_720.jpgCIAO A TUTTI!!!!!! Vi ho gia’ fatto vedere qui (BIMBI E ARTE! Quadro da colorare in stile PIET MONDRIAN) praticamente la stessa cosa che vi ripropongo oggi, ma questa volta l’immagine cambia, quindi se volete fare un altro lavoretto simile oppure per la prima volta cercate un quadro che possa somigliare allo stile di qualche famoso pittore ma possa anche vedere se i bimbi hanno imparato i colori primari beh….direi che lo potete stampare al volo!!!!!!

Anche questa volta l’immagine e’ di un cane ma diverso dal primo

a presto

il cane lo potete scaricare qui da colorare

colori-primari-quadrio-stile-mondrian-2

 

0333329 Piet Mondriaan Compositie Geel Blauw RoodCiao a tutti, conosciete Piet Mondrian? Sono sicura di si,  è stato un pittore Olandese e anche chi non ricorda il nome ricorda sicuramente il suo stile,  i quadri di Mondrian per cui è conosciuto  consistono soprattutto in linee perpendicolari e griglie geometriche di colori primari e quindi rosso, giallo e blu che poi con il bianco, grigio o nero completano le sue opere che pero’ sono il risultato di una continua ricerca di equilibrio e perfezione e dimostrano una complessità che di fatto smentisce la loro semplicità (che e’ solo apparente).

Per la solita serie “copiamo” i veri artisti per essere a misura di bambino oggi vi lascio un disegno da colorare proprio in stile Mondrian (ma con un cagnolone come soggetto) e quindi usando i colori primari, se ve li siete persi ne ho parlato qui

ORSETTO INSEGNA COLORI Itten e i Primari, secondari, terziari e complementari

il QUADRO DEVE ESSERE COLORATO CON QUESTO STILE E QUINDI SIMILE A QUESTO

dog-766920_960_720

quadro-da-colorare-stile-mondrian