coccodrillo

Ciao a tutti! Come vi ho sempre detto quando vado in edicola mi perdo 😀 rischio di prendere anche cose non proprio necessarie ed e’ per questo che vado molto meno di prima, anche se mi diverto molto!

Tra tutti i pacchettini sorpresa (di cui diciamoci la verita’ ora al posto mio mia sorella mi fa scorta), ogni volta trovo sempre qualche bel gioco da fare! Molti giochini e’ vero sono solamente un comprare per fare mille collezioni inutil, ma proprio per questo invento sempre molti giochi dove li uso (quando riesco a sistemare le foto vi faro’ vedere diversi giochi fatti con gli zoombie e mille altri personaggi)

Oggi e’ il turno dei jungle Balloon, non mi dite che non ne avete mai preso uno 😀 sono della Sbabam e li trovate in quasi tutte le edicole, per chi non li conoscesse li puo’ trovare qui SBABAM, come vedete il prezzo e’ davvero accessibile!

Oltre ai 2 giochi proposti nel sito (li vedete tra le foto, prima del dinosauro) io ho inventato altri giochi da fare, uno tra questi oggi lo condivido con voi.

Per prima cosa ho raccontato una storia:

Nel villaggio dei jungle balloon il tempo trascorreva sereno, erano tutti amici, anche gli animali che di solito non vanno propriamente d’amore e d’accordo (come la giraffa con il leone), tutti si aiutavano, si cibavano di ogni tipo di erba e verdura che coltivavano insieme in mezzo alla foresta dove abitavano (a questo proposito presto vi faro’ vedere come facciamo noi un piccolo orticello), avevano tutti lo stesso super potere, gonfiarsi per riuscire a volare da una zona all’altra dell’immensa giugla senza fare sforzo alcuno. Fino a che un bel giorno arrivo’ un vero Lupo (noi abbiamo preso quello della storia che trovate qui IL LUPO IMPERIALE CON lavoretto che a forza di correre era riuscito a seminare il Leone) in carne ed ossa che pretendeva di comandare tutti (con la sua corona mezza sgangherata) accompagnato da un folletto magico (trovato da qualche parte nel suo cammino), tutti gli animali non poterono fare altro che servirlo e se qualcuno non stava al suo comando veniva messo in prigione.Il folletto era riuscito a fare una magia per cui nessun animale poteva piu’ gonfiarsi

L’ultimo ad essere scampato alla prigione era proprio DINOSAURO (noi ne abbiamo uno viola, se voi avete il coccodrillo o un altro animale va bene comunque) che ci ha mandato questo biglietto (inizialmente lo volevo fare da stampare, ma nel caso vogliate potete salvare la foto, se avete problemi fatemelo sapere)

PRIGIONE.jpg

Si perche’ il lupo (credendo di vincere tranquillamente) aveva scritto a grossi caratteri un gioco da fare tra 2 giganti e un jungle balloon gonfio dicendo che nel caso qualcuno riuscisse a passarlo lui sarebbe andato via con il folletto,  il gioco era questo:

2 GIOCATORI E 1 JUNGLE BALLON (SE NE AVETE ALTRI NASCONDETELI IN UN ALTRA STANZA PRIGIONE) , per passaggi si intende da una persona all’altra 2 volte per ogni punto, quindi una avanti e un altro che lo manda indietro)

  1. PASSA IL PALLONE  AL TUO COMPAGNO SENZA FARLO CADERE (COME SCRITTO SOPRA DOPO IL TUO COMPAGNO LO DOVRA’ PASSARE A TE)
  2. PASSA IL PALLONE AL TUO COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI PRIMA DI AFFERRARLO
  3. PASSA IL PALLONE AL COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI 2 VOLTE PRIMA DI AFFERRARLO
  4. PASSA IL PALLONE AL COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI PER ARIA 1 VOLTA PRIMA DI AFFERRARLO
  5. PASSA IL PALLONE AL COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI DAVANTI E DIETRO PRIMA DI AFFERRARLO
  6. PASSA IL PALLONE AL TUO COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI NELLE GINOCCHIA PRIMA DI AFFERRARLO
  7. PASSA IL PALLONE AL TUO COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI NELLE GINOCCHIA  2 VOLTE PRIMA DI AFFERRARLO
  8. PASSA IL PALLONE AL TUO COMPAGNO CHE DOVRA’ URLARE DINO DINO PRIMA DI AFFERRARLO
  9. PASSA IL PALLONE AL TUO COMPAGNO CHE DOVRA’ AVANZARE DI 2 PASSI PRIMA DI AFFERRARLO
  10. LANCIATEVI LA PALLA 10 VOLTE CONSECUTIVE SENZA FARLA CADERE!!!!

Ora le regole potete farle personali e adatte all’eta’ del bimbo, noi abbiamo fatto che a ogni passaggio bisognava fare un passo indietro (solo 1 dei 2) per allargare la distanza, visto poi al numero 9 veniva di nuovo avvicinata

Ogni volta che la palla dino cade bisogna iniziare e rifare il punto precendete a quello appena perso, tipo non riuscite a prendere la palla dopo aver avanzato di 2 passi come dice il numero 9? dovete partire di nuovo dal numero 8 e fare tutto giusto (altrimenti tornerete al n. 7) prima di riprovare. Abbiamo provato anche a partire dall’inizio ogni volta che la palla cade 😀

VOGLIAMO AIUTARLI A LIBERARSI DEL LUPO E FOLLETTO? BUON DIVERTIMENTO

Sans titre 1.jpgCIAO A TUTTI!!!! Anche se l’estate e’ ormai agli sgoccioli e siamo praticamente gia’ in autunno in molte reglioni d’Italia voglio comunque darvi uno spunto su quello che potete fare anche avendo in giardino una sabbiera oppure per tutti quelli che possono godersi ancora un po’ di mare!!!!!

Tutto cio’ che dovete fare e’ prendere delle immagini o come noi degli spruzzini per l’acqua e inventare una storia per ogni personaggio dandogli un nome o se non ne avete voglia semplicemente cercare di copiarlo il meglio possibile usando sabbia bagnata!

Ne verranno delle vere opere d’arte, noi ne abbiamo tantissimi ma non ho trovato tutte le foto tra tablet e pc e cosi’ ve ne mostro solamente 3, ma piu’ avanti vedro’ di rimendiare!!!!!!!

al prossimo gioco 🙂

DSCN0768Ciao a tutti, come vi dicevo qualche giorno fa, da quando sono al mare mi sono “scatenata” ancora di piu con i giochi fatti con i sassi (che ho sempre fatto anche in Veneto visto abbiamo il fiume vicino) ma non ho ho ancora messo giochi sulla sabbia, vuoi perché tutti i bimbi si divertono lo stesso tra secchiello palette e soprattutto acqua di mare ma anche perché non avendo dietro la mia amata stampante vado male a fare le foto (dovevo venire con le stampe!!!! Avevo creato dei bei giochi).

Vi faccio vedere però questo gioco storia, davvero carino che poi insegna anche Qualcosa, lo chiamo gioco storia perché invece di essere la solita storia solo raccontata il bimbo puo’interagire mentre la raccontate, poi vedremo come, per i personaggi io ho usato quelli di plastica che sparano acqua ma se non li avete stampate i miei, incollate nel cartone… e così ecco a voi…

IL CASTELLO DI RE GRANCHIO

Questa è la storia di un Re, un granchio per essere precisi, chiamato Arturo, ma che tutti han sempre chiamato appunto Re Granchio, questo Re aveva un castello ed era stimato da tutti. (FATE COSTRUIRE IL CASTELLO AL BAMBINO aggiungendo sopra Re Granchio)

Il castello sorgeva proprio in mezzo a un mare di sabbia,  avevano molti turisti ed erano felici, dico erano perché un bel giorno arrivò un drago (che a dire il vero sembrava un coccodrillo ma sputava fuoco) ad abitare proprio nel piccolo lago davanti al castello, il lago era frequentato da tutti nella zona e dopo l arrivo del drago nessuno poteva più fare il bagno! (FATE METTERE L’ACQUA IN UNA BUCA DAVANTI AL CASTELLO, METTETE GLI ALTRI PERSONAGGI, POI LEVATELI E METTETE IL DRAGO, se i vostri personaggi sono in cartone poi fateli asciugare bene senza stare troppo in acqua altrimenti si rovineranno subito, altrimenti potete plastificarli, prossimi giorni vi farò vedere come plastificare a costo zero)

 

Il Re che era sempre molto coraggioso offrì al drago una bella limonata fresca (AGGIUNGETE LA BIBITA IN ACQUA) per farlo andare via e il drago, dopo aver accettato di buon grado ando’ ad abitare in un altra cittadina, problema risolto direte voi …..e invece no! No perché il drago con il suo peso aveva rotto il cemento che reggeva l’acqua al Lago del Re, ma naturalmente essendo il castello tramandato per decenni nessuno sapeva che avesse delle fondamenta!

Tutti si chiesero subito cosa fossero quei piccoli sassi nel Lago ed essendo abituati ad aiutarsi lavorarono giorno e notte per pulire tutta l’ acqua ma….il giorno dopo… l ‘acqua dove era andata a finire? Che qualcuno la avesse bevuta tutta? Si, perché cari amici l’acqua era veramente scomparsa!!! (METTETE DEI SASSI O GUSCI DI VONGOLE IN ACQUA E FATELA PULIRE)

Un grosso mistero che costrinse Re granchio a chiamare tra le più celebri figure di tutta Sabbioland per risolverlo…

Il primo che si fece avanti fu Gerard il pesce palla, in relta’ Gerard era un botanico e non che fosse proprio ferrato in materia laghi ma fu ben felice di dare il proprio contributo e così fece rimettere l’ acqua all’interno del LAgo convinto così di avere risolto il mistero.(FATE METTERE L’ACQUA CHE NEL FRATTEMPO SARA’ SPARITA)

Tutti erano di nuovo felici, ma …brutta sorpresa il Lago il giorno dopo era di nuovo vuoto!

Il secondo a presentarsi al castello fu Teodoro, un pesce giallo e di mestiere orefice, nemmeno questo ne sapeva molto di Laghi in genere ma la sua idea era grandiosa, fece mettere una specie di pompa che portava acqua al LAgo quando necessario! Così per ben 3 giorni nessuno ebbe più nessun tipo di problema..Ma dopo 3 giorni il LAgo era di nuovo vuoto! (FATE RIEMPIRE IL LAGO METTENDO UNA CANNUCCIA CHE PORTA DAL SECCHIELLO ALLA BUCA)

Il RE era molto triste e non sapeva cosa fare, ma l idea la trovo’ un piccolo di nome (IL NOME DEI VOSTRO-VOSTRI BAMBINI)  che spiego’ al Re  di come quando lui scavando nella sabbia e facendo delle grosse buche notava che la sabbia ‘mangiava’ quest’acqua E DI COME anche le piscine abbiano bisogno di avere delle fondamenta che siano Impermeabili in modo che l’acqua resti al suo interno (FATE PIU’ FONDA LA BUCA SE NECESSARIO E METTETE AL SUO INTERNO IL SECCHIELLO PIENO D’ACQUA CHE POI COPRIRETE CON ALTRA SABBIA PER FARE UNA VERA E PROPRIA PISCINA)

DSCN0773

 

Da quel giorno vissero tutti felici e contenti!!!!!

Vi lascio al mio pdf scaricabile qui

c304e0d7e83c482dbde0a1309e08bf96