Ciao a tutti, come ormai saprete mi piace molto collegare un lavoretto ad un libro, filastrocca ecc, penso che in questo modo si possano invogliare i piccoli artisti a lavorare meglio.

Oggi parliamo di Casino un coniglio che si caccia sempre nei guai, ecco il perché del suo nome, una volta finita la storia potrete procedere in 2 modi, se non avete colori a sufficienza potete creare Casino colorato con colori dell’arcobaleno  (come lo troveremo a fine storia) mentre se volete potete farlo tutto di marrone o bianco o del Colore che preferite..

IO PER COMODITÀ HO SCRITTO I CODICI METTENDO LA LETTIERA

CV – COME VOGLIAMO

B – BIANCO

R – ROSA O ROSSO

N- N’ERO

i codici si scaricano in fondo alla pagina

Il bianco, rosa e nero sono gli unici colori che dovrete avere per poter mettere occhi e bocca al coniglio., nel caso non abbiate nemmeno quelli potete una volta completato attaccare con il nastro biadesivo occhi, naso e bocca in un secondo momento.

Ma… iniziamo con la storia

Casino ė un coniglio molto distratto, avrete gia capito il perché del suo nome. Come ogni mattina si alza, fa colazione, si lava, si veste e va scuola. Pensate che ė l’ultimo giorno, il prossimo anno sarà già alle elementari!

Appena arrivato a scuola come ogni mattina saluta i compagni e la maestra, oggi non ha intenzione di ficcarsi in nessun guaio e quindi si mette seduto, ma non ha pensato che la maestra Clarissa ha preparato una mattinata all’insegna dell’arte.

‘Mi raccomando Casino’, le dice ‘stai seduto e lavora come si deve’

Il nostro amico coniglietto ė convinto che la maestra gli farà i complimenti, oggi non si metterà in nessun guaio.

Iniziano tutti a dipingere un bel prato quando Oreste un compagno di Casino si alza per andare in bagno e… inciampa! Sta per cadere quando Casinò si alza di scatto e lo sorregge. Oreste non cade ma si rovesciano il tavolo, i colori e tutti i fogli. Volano colori ovunque, Casino ė preoccupato, oggi aveva promesso che non avrebbe combinato Nulla e invece ė ricoperto di colori  ovunque! Sembra un arcobaleno!

Guarda la maestra in silenzio, lei a sua volta lo osserva divertita e scoppia in una fragorosa risata.. Ridono tutti, i disegni sono ancora più belli, schizzi di colore disegnano fiori in ogni prato verde. Quel giorno lo ricorderanno  sicuramente.

Ketty I. crearegiocando

Ora iniziamo a preparare coniglio Ho scritto i codici con la legenda che ho spiegato sopra, partiremo dal basso verso l’alto. Per le modalità dipende dall’età dei bambini,  i più piccoli possono mettere i pezzi a turno aiutanti dalla maestra-educatrice-mamma che li elenca, i più grandi possono fare a turno, uno che legge o a gruppi in modalità cooperativa

Ė scritto anche nella scheda ma ho messo i numeri per ogni singolo pezzo da 1 unità di Lego, se usate anche quelli da 2 come ho fatto io dovrete scalare

Esempio

5 Cv  (vi ricordo colori come volete)

Svolgimento

1 rosso 1 giallo 1 arancio 1 verde 1 blu

Oppure

2 rosso 2 giallo 1 blu

Bellissima l’idea di farlo colorato sia per la storia, sia perché  i bambini piu piccoli possono imparare o consolidare i colori, esempio ‘Giorgia metti un pezzo giallo, Eddy verde’ e così via

i più grandi invece per far calcoli ‘bimbi dobbiamo mettere 10 pezzi colorati da 1 e da 2 unità come lk mettiamo?

Spero vi sia piaciuto, la storia si scarica qui sotto

STORIA DI CASINO CON CODICI

worm-304272_960_720

CIAO A TUTTI, lo consocete voi Brico Lombrico??? E’ un simpatico animaletto che vive in un prato, con tanti altri insettini felici, oggi vi voglio raccontare la sua giornata, si perche’ Brico voleva portare a Brica (anche se nella realta’ sono emafroditi nella nostra storia non lo sono) delle bellissime violette e cosi’ in una bella giornata di sole va a casa di Lumo, un grosso Lumacone e gli chiede 10 fiorellini tra i piu’ belli che ha, Lumo incuriosito chiede a Brico se per caso ha trovato la fidanzata e gliene regala un mazzo bellissimo.

Brico e’ raggiante, tra poco arrivera’ da Brica che come vedra’ tutti quei fiori cadra’ ai suoi piedi!!!!! Mentre cammina pero’ non si accorge di Lella Coccinella e la urta per sbaglio, quest’ ultima un po’ infatidita gli dice che lo puo’ perdonare ma dovra’ regalarle almeno 2 di quei bellissimi fiorellini di campo…

Cosi’ Brico rimane con (fate dire ai bambini quanti) sole 8 bellissime violette… ma non e’ un problema, Brica non se ne accorgera’ nemmeno, non le aveva ancora viste!

Arriva cosi’ a casa di Brica ma suona suona e lei non risponde, Osca la Mosca che sta passando li vicino gli dice di averla vista poco prima a casa di Asso il Tasso…ma… resta completamente a bocca aperta per i fiorellini e chiede a Brico di dargliene almeno 1!!!!!!!!!!

Brico ora ha solo (quanti?) 7 bellissimi fiorellini che decide di custodire gelosamente per la sua bella, ma non fa nemmeno mezzo metro che incotra Mica la Formica con delle amiche,  Mica come lo vede gli chiede subito dei fiorellini, lui scocciato dice che non gliene puo’ dare ma subito si pente, infatti Mica tempo prima lo aveva aiutato nelle faccende nella sua casa-mela.Cosi’ Brico da’ 1 fiorellino a Mica e 1 per una alle sue 4 amiche!

A questo punto Brico ha (quanti?) solamente 2 fiori, Mica pero’ va a prendere dei ciuffetti di lavanda (quasi tutti senza fiore) e prova a ricomporre il mazzo.

Meglio di niente pensa Brico che si incammina a tutta velocita’ a casa di Asso, ma la fretta fa brutti scherzi, infatti una violetta vola via e cosi Brico rimane con (quante?) 1 sola violetta.

Arrivato dal nostro amico Tasso le chiede dove fosse Brica ma lui le dice che la ha da poco accompagnata a casa, cosi’ Brico corre a perdifiato (cosi’ da non incontrare nessuno) e tenendo ben stretto l’unico fiorellino (con i ramoscelli di lavanda) che gli era rimasto…arriva a casa di Brica pero’ trova Ape, l’ape dispettosa che vuole succhiare un po’ di nettare proprio da quel fiore, Brico protesta e mentre suona il campanello si distrae e cosi’ lei si fionda sul fiorellino e i suoi petali si aprono e cade!!!! (quanti fiori ha ora?)

Brica non puo’ credere ai suoi occhi, come ti permetti gli dice di presentarti qui con dei fili d’erba e dei legnetti rovinati, torna subito da dove sei venuto.

the-cartoon-356497_960_720

Sconsolato Brico torna a casa, ma ora c’e’ il bello, il giorno dopo passa di nuovo a casa di Lumo che questa volta gli da 25 fiori, ormai avrete capito che Brico e’ molto generoso e infatti per strada ne consegna addirittura 10, quanti fiorellini avra’ portato a casa di Brica, che raggiante lo abbraccia?

A questo punto senza che rispondano date loro lo stampabile che trovate qui sotto con raffigurata Brica, in mano i bimbi dovranno disegnare quanti ne restano e colorare

the-cartoon-356497_960_720

gioco-lavoretto