Ciao a tutti, come la maggior parte di chi segue il sito sa già amo che i lavoretti siano fatti per la manualità, le feste e quant’altro ma amo anche quando possibile abbinarli a qualche libro o filastrocca.

Anche in questo caso sia il polpo che il granchio (che vedrete domani) sono stati fatti per la filastrocca che vi posterò sotto ma sono stati fatti anche per i colori primari, infatti il polpo è per metà blu e per metà giallo e dove si incontrano i colori appare il verde!

Stessa cosa vedrete domani per il granchio, a metà rosso e giallo che dove si incontra diventa arancio!

Come dice il titolo ho una filastrocca a tema che potete scaricare qui sotto

qui in pdf

LAVORETTO: Passiamo al veloce lavoretto molto di riciclo

fatto con:

-rotoli finiti di scottex e tagliati a metà o in 3 parti

-colori a tempera blu e giallo e pennelli

-forbici

-ritagli di cartoncino

-occhietti mobili o creati da carta bianca per fotocopie

COME SI FA:

Con il pennello e le tempere coprite il pezzo di rotolo, metè blu e metà giallo, dove si incontrano i colori aggiungete blu e giallo insieme (verrà già da se) e comparirà il verde. In questo modo potete anche tirar in ballo i colori primari (anche nel granchio di domani faremo lo stesso lavoro)

Lasciate asciugare.

Tagliate delle piccole parti sotto per far i tentacoli del polpo, per essere precisi potete farne far 8 ma davvero per me non serve affatto, basta nel caso dirlo e poi faranno come credono. Piegate i lembi di carta in avanti così da creare appunto i tentacoli.

Con avanzi di cartoncino create dei pois colorati e (facoltativo) dei piccoli pezzetti da mettere sui tentacoli (volendo i pois possono essere messi su tutta la lunghezza del tentacolo)

Lavoretto molto divertente e simpatico. Per dei libri a tema polpo ne trovate 2 sotto, uno adatto dai 3 anni e uno dai 6 in su.

Come libri da piccolo (3 anni) potete trovare questo:

LIBRO BALDINO POLPO BIRICHINO

Baldino è proprio un polpo birichino, con i suoi otto tentacoli si diverte a fare il solletico a tutti! Ma a molti dei suoi amici del mare non piace affatto il solletico, soprattutto all’Ostrica che per colpa di Baldino rischierà di perdere la sua perla preziosa. Come farà il nostro polpo birichino a ritrovarla? Età di lettura: da 3 anni.

Per i più grandi invece troviamo questo libro, che va dai 6 anni in su

Una leggenda narra la straordinaria avventura di un polpo che, in una notte di tempesta, salvò un paesino a picco sul mare dai pirati. In che modo? Grazie a una grande incredibile amicizia. Età di lettura: da 6 anni.

Lo trovate qui

IL POLPO CAMPANARO

Entrambi i libri possono essere acquistati con CARTA DOCENTE O BONUS CULTURA e costano dai 7 ai 15 euro.

Ciao a tutti,

come ormai chi ci segue sa bene ci divertiamo molto a trovare qualche piccolo lavoretto, gioco o filastrocca per tutti i libri.

Oggi ė la volta di un classico amatissimo, tra le fiabe più conosciute nel mondo e tramandate da generazioni, quindi per questo motivo non mi soffermo affatto sulla storia ma inizio subito con il lavoretto

Materiali necessari

1 sasso

Stampa del disegno e filastrocca che troverete qui pinocchio lavoro

pennarelli

matita e gomma

 

Come vedete la filastrocca fa cosi

 

Questo sassetto porta un berretto che ha fatto Geppetto tempo fa.

Il caro PInocchio di marachelle, ne ha fatte di belle,

ne parlan tutti nella città!

Con Barbarossa, il gatto e la volpe ha perso denaro in quantità ,

per non parlare dell’asinello che è diventato per non ascoltar papà,

Nella balena, lo ha poi ritrovato e gli ha promesso che buono diventerà

Con il grillo si ė confidato, mai piu bugie racconterà.

La fatina lo ha quindi aiutato, da burattino ė diventato bambino vero, proprio come sei tu

 

Vuoi aiutare la magia della fatina?

Lavoretto molto semplice, dopo aver letto la fiaba e la filastrocca per prima cosa dobbiamo disegnare il viso di Pinocchio su di un sasso ( al mare bellissima idea fare un piccolo teatrino pe ripercorrere la storia con i sassi che fanno da personaggi principali, presto vi farò vedere una versione con un altta storia) una volta fatto il viso parliamo delle principali bugie che ha raccontato e ogni volta allunghiamo un pochino il naso

Un altro modo ė di dare il sasso ad ogni bambino che allunghera’ il naso scrivendo nel retro il numero di bugie che ricorda, alla fine si ripercorromo tutte le bugie e va sistemato il naso (facoltativo)

Dopo avere fatto il lavoretto con il sasso Pinocchio in maniera molto semplice (come vedete essere il nostro in foto che però ha una bella particolarità, quella di essere leggermente in rilievo al centro dove noterete ho fatto il viso di PInocchio ) date lo stampabile al bambino  per aiutare la Fata Turchina a far diventare Pinocchio un bambino vero, per farlo dovrà creare una scia di magia incollando pezzetti di cartoncini avanzati e brillantini (tutto intorno alla polvere magica che ho gia’ messo  in scheda e a fianco dovrà disegnare e colorare pinocchio bambino Come vi dicevo molto semplice ma permette di comprendere la storia (parte delle bugie) e fare comunque un lavoro creativo.allo stesso tempo simpatico, bella idea anche di imparare la poesia per ricordare un piccolo riassunto della storia

Ciao a tutti, voglio aggiungere questo post sulla pixel art perche’ come vi dicevo nel mio vecchio blog mi piace molto creare nuove figure e anche perche’ esistono tantissimi modi per crearla oltre a quelli cartacei che ben conosciamo!!!! A questo proposito vi lascio per chi non lo ha ancora visto a questo primo post dove spiegavo un po’ la pixel art e al secondo dove potete scaricare i fogli per crearla, ho appena portato tutti gli articoli del vecchio blog nel nuovo sito e spero che sia ugualmente comodo per voi cercarli, al limite trovate la categoria cornicette e pixel art appunto dove potete trovare delle schede già pronte e con i codici ma come detto sopra qui trovate il primissimo post

PIXEL ART – CODING l’albero di Natale

qui sotto invece troverete delle griglie, ottime anche per la battaglia navale…

PIXEL ART FOGLI PER CREARLA (2 MISURE DA STAMPARE, PERFETTI ANCHE PER BATTAGLIA NAVALE)

Ma torniamo a parlare di altri modi per creare pixel art

Un modo molto divertente e sicuramente da provare e’ quello di utilizzare dei quadratini, per questo potete usare dei fogli bianchi ma qui i bambini dovranno essere piu’ grandi, volendo fare invece un disegno per la finestra ad esempio potete utilizzare dei post-it, piu’ avanti vi faro’ vedere una mia versione. Ma esistono anche dei simpatici libretti, al costo di poco piu’ di 3 euro che vi danno gia’ i disegni e i quadratini gia’ pronti da incollare, per creare qualcosa di diverso poi potete sempre replicare le figure su carta! Il primo che ho trovato e’ questo con le figure degli animali

lo potete trovare qui    libretto al costo di 3,82 euro

Un altro modo di fare pixel art e’ quella dei fantastici chiodini, chi non ci ha mai giocato? Con questo gioco fatto appositamente per creare ombre di colori possiamo creare il viso di una tigre

lo trovate su amazon a 17,59 euro, a questo link https://amzn.to/2EikwEg

a 6,50 invece la mini pixel art, sempre della quercetti e sempre chiodini la trovate qui https://amzn.to/2IquaXR

Album da colorare da dove facilmente potete ricavare dei codici lo trovate a soli 3,31 lo trovate qui https://amzn.to/2H9Grk7

Altro modo conosciuto e’ quello di utlizzare le famose beads, perline da stirare, io ne ho utilizzate molte per fare dei ciondoli per le collane e sono davvero molto divertenti, un set pronto per le emoticons come questo o dei minions come quello a fianco

lo trovate a soli euro 9,02 euro qui per le emoticons https://amzn.to/2Gz3PKH

a 17,37 qui per i minions MINIONS

Ovviamente potete trovare anche sole perline colorate, da stirare con i vostri disegni, ricordando di coprire sopra  con carta forno ma non dimenticando di comprare dei piccoli stampi dove posizionare le perline senza farle uscire, se sono molto piccole infatti diventa difficile tenerle poi ferme, ne trovate di ogni forma e dimensione anche se per iniziare vi consiglio uno di questi set che contengono già tutto il necessario, piu’ avanti mettero’ un post con uno dei ciondoli 🙂

Qui nel sito comunque troverete moltissime figure e altri modi per creare che sto di volta in volta sperimentando. Avete mai provato ad esempio a utilizzare delle spille da balia?

qui come fare CODING, PIXEL ART UN MODO CREATIVO

Se volete invece un vero e proprio laboratorio per iniziare vi consiglio di visitare il nostro negozio. Troverete cose a tema (halloween-natale) e molti altre favole classiche ed esistenti o completamente inventate un esempio qui sotto

 

IL LABORATORIO COMPLETO DI CAPPUCCETTO ROSSO, coding più pixel art 16 pagine totali

 

CODING, PIXEL ART, LABORATORIO LE RENNE DI BABBO NATALE, 15 PAGINE

 

Per altre figure prova a visitare il nostro negozio qui nel sito https://www.crearegiocando.it/negozio/

CHE DITE provate?

$_1

 

Ciao a tutti, e’ da un po’ che non metto libri, anche se come vi ho gia’ detto ne ho molti e ne abbiamo anche letti molti.

Questo che vi presento oggi e’ un libro che ricordo molto bene, fin dall’infanzia, la prima volta che l’ ho letto ero in 3 elementare, gia’ amavo molto la lettura e mi e’ rimasta proprio la bella sensazione che provavo immergendomi in questo libro! Vi verra’ voglia di leggerlo tutto d’un fiato! Assicurato!

AUTORE: Pinin Carpi

illustrazioni: Iris De Paoli

Nel caso non lo abbiate lo trovate a soli 8 euro qui CION CION BLU AMAZON

 

Per chi non lo conoscesse vi lascio un breve riassunto:

Cion Cion Blu è un contadino cinese (vestito di blu e arancione) vive con il suo cane Blu (che e’ tutto arancione), il gatto A Ran Cion (che e’ blu) e il pesce Bluino, sotto un ombrellone piantato nel suo grande campo di aranci. Una mattina come tante quando si sveglia e’ sommerso dalla neve!!!!Che cosa nuova, non la aveva mai vista prima! Prova ad assaggiarla e gli viene un’idea, cosi’ da usarla con tutte le arance che ha , preparerà un sacco di buon gelato all’arancia per venderlo in paese. Il viaggio verso il paesino pero’ gli fa fare un incontro interessante con un uomo triste che lancia perle bianche nel fiume, fissando l’acqua. Cion Cion Blu per tirarlo su di morale gli offre del gelato e il giovane gli racconta la sua storia. Si chiama Uei Ming ed e’ un Imperatore. La sera prima, un fantasma e un picchio rosso (mandati dalla Fata Valentina Pomodora) lo svegliano e lo invitano ad andare al fiume per gettarvi dentro una perla bianca e vedere il suo destino. Seguito il consiglio, Uei Ming scorge nell’acqua il volto di una bellissima fanciulla con un bellissimo abito decorato da fiori di gelsomino, di cui si innamora perdutamente. Da quella notte Uei Ming non fa altro che lanciare perle nel fiume per poter rivedere il suo volto e la bellissima ragazza con quel vestito di gelsomini…. infatti Uei Ming passa le giornate bevendo solo the di gelsomino. I due da qui iniziano un viaggio (in cui incontreranno la bella Gelsomina) ma anche, i briganti comandati da Brut Bir Bon, fantasmi, fate, incantesimi e magie, combattimenti fino a che come nelle migliori storie il finale sara’ proprio…e vissero tutti felici e contenti 😛

questo libro non  solo lo consiglio, lo stra-consiglio!!!!

COME TUTTI i migliori libri poi insegna anche che l’aspetto esteriore non e’ tutto, Cion Cion Blu a fine storia stara’ con Biacaciccia, mentre il sovrano rimarra’ comunque innamorato della sua bella Gelsomina, resa diversa da un incantesimo, si innamorera’ comunque di lei per il suo amore..e la sua cucina!

Come lavoretto ho pensato di lasciarvi questa pagina con delle figure del CION CION BLU, da tagliare e incollare su un cartoncino dove i bambini potranno creare il proprio scenario come meglio credono, quindi potrebbero ispirarsi alla scena a inizio libro, oppure ad esempio mettere i personaggi sulla strada per andare al paese, ricreando la scena come la fantasia suggerisce, esempio disegnare la stradina e il paesaggio innevato, il lago dove l’Imperatore butta le perle, oppure se e’ a casa tanti alberi carichi di arance, bella l’idea dei primi gelati che ha assaggiato, ma possono anche mettere una scena piu’ avanti, disegnando totalmente altri personaggi!

cion cion blu crea scenario.jpg

si scarica qui cion cion blu crea scenario

 

 

 

quaderniCIAO A TUTTI, OGGI VOGLIO FARVI VEDERE UNA COSA CARINA, certo puo’ essere fatta nel periodo di s. Valentino ma certamente e’ una cosa simpatica per tutto l’anno.. a me a ogni festa piace creare qualche quaderno con sagome di vario tipo, questa e’ proprio velocissima e si fa tutto a mano.

MATERIALI:

CARTA BIANCA E COLORATA

CARTONE DI RECUPERO (ANCHE DEGLI SCATOLONI)

BUCATRICE

FILO DI LANA

PROCEDIMENTO:

Prendi qualche foglio di carta colorata, dividilo a meta’ e disegna la sagoma di mezzo cuore, taglia i fogli e fai con la bucatrice 2 fori sempre tenendo i fogli piegati (io con la mia vado benissimo a fare buchi con diversi fogli se non riuscite basta prendere la misura e fare meno fogli insieme).

Ora disegna la sagoma anche sul cartone di recupero e fai i fori anche li

Io ho volutamente fatto passare il filo anche all’interno come vedete dalla foto sotto, nel caso non lo vogliate potete fermare il filo facendo  buchi piu’ piccoli con dei nodi all’interno

ORA LA PARTE divertente, decorate come meglio credete il vostro quaderno!!!!!io ne ho fatti a strisce, a fumetto, e come una specie di mosaico con i pezzetti di carta avanzata tagliati a quadratini e poi incollati al cartone.

spero vi sia piaciuto, a me molto, a presto

0952_8eb31c7f828a733591c3ec7b3bd5af8f

CIAO A TUTTI!!!!!!!!!Era un po’che non parlavamo di libri e per questo oggi voglio farvi vedere un libro MERAVIGLIOSO per bambini dai 4 anni in su, perfetto anche in eta’ scolare perche’ insegna anche diverse cose sui colori!!!!!!

Iniziamo a parlane, il libro e’ di Agostino Traini, che  è nato a Roma nel 1961 e come avrete capito crea libri illustrati per bambini e libri di attività. E’ l’autore di testi e disegni della serie di prime storie scientifiche Il Mondo del signor Acqua
Il suo primo volume illustrato è stato pubblicato da Parabel Verlag  (Monaco di Baviera) nel 1993. In seguito ha iniziato a lavorare anche per il mercato italiano con le edizioni Emme di Trieste. I suoi libri sono tradotti in diverse lingue.

Edizioni Piemme, Il Battello a Vapore, dai suoi esordi la collana si è caratterizzata per la forte presenza nelle scuole, sia grazie alla proposta di libri di qualità, per ragazzi i, sia attraverso iniziative rivolte ai docenti.

TRA I PERSONAGGI di TRAINI TROVIAMO:

Mucca Moka (qui sotto 2 suoi libri ma ce ne sono altri)

Il signor Acqua (QUI SOTTO L’ESEMPIO DI 2 SUOI LIBRI ma ce ne sono molti, anche in Panfilo viene nominato)

La pecora Ornella

Paolo Nord

Il topolino Blu

Il gatto Paolo

Il signor Extra

Molliter

Panfilo cane pittore

La signora Aria

La banda di Popo

Superpaper (di cui vi parlero’ presto)

e molti altri

Panfilo ha una coda molto strana, prima è rossa, poi diventa blu, poi gialla, poi rosa… e sai perché? Perché Panfilo è un cane pittore! Proprio così; lui ama colorare i sassi: a righe, a strisce, a macchie, per regalarli ai suoi amici animali. Ma quando un giorno Panfilo vede nel cielo tre piccole nuvole bianchissime, gli viene un’idea strepitosa… e se provasse a dipingerle?

IL Libro e’ davvero bello, parla appunto di un cane pittore molto generoso che dipige dei sassi colorati per i suoi amici (a pallini, onde, righe, occhi naso e bocca) che pero’sono sempre tantissimi e cosi’ si ritrova a dover usare un altro modo per fare regali a tutti senza rovinare la sua coda che gia’ e’ spelacchiata  e si fa aiutare da 3 nuvolette, che dipinge con i colori primari che mescolandosi tra di loro creano una miriade di colori…che a loro volta piovendo… fanno acqua colorata!!!!!!

Bellissime anche le sue illustrazioni, a differenza di altri libri inoltre alla fine della storia ci sono dei giochi da fare, le prime 2 facciate riguardano i personaggi da andare a trovare all’interno del libro, mentre le altre 2 sono educative visto riguardano la mescolanza dei colori dove ci sono delle nuvolette che si mischiano (come quelle all’interno del libro) ad esempio fa vedere la nuvoletta blu e quella gialla che si uniscono e il bimbo al centro dovra’ mettere il giusto colore (tra i 6 consigliati)

(Se volete vedere altre cose ispirate ai colori vi mando qua ORSETTO INSEGNA COLORI Itten e i Primari, secondari, terziari e complementari )

FINITO DI LEGGERE IL LIBRO POTETE PROPORRE DIVERSE ATTIVITA’ CHE SI BASANO SIA SULLA MESCOLAZA DEI COLORI, SIA LA RIPRODUZIONE DEI PERSONAGGI, DELLA PIOGGIA COLORATA OPPURE FARE COME NOI ( PREMETTO CHE NON AVEVO ANCORA LETTO IL LIBRO MA QUESTA ATTIVITA’ SEMBRA PENSATA PROPRIO PER LUI!!!!!)

Colorare dei sassi per gli amici di Panfilo con gli occhi naso e bocca!!!!!!!!!!!!!

TEMPERE O ACQUERELLI E FANTASIA!!!!!!!!!!!!!

sassi.jpg