CIAO A TUTTI, voglio condividere con voi un paio di labirinti, uno e’ per Halloween, l’altro invece ricorda sempre la stagione visto e’ un piccolo bruchetto che deve trovare l’uscita dalla sua mela-casa

presto nuove versioni

labirinto ragni

si scarica qui HALLOWEEN

labirinto mela.jpg

si scarica qui MELA

Untitled 1.jpgbruco

Ciao a tutti, ho pensato se mettere quest’ altra sezione piu’ che altro per non mettere poi troppe cose nel blog, ma come vi dicevo mi interesso a un mare di cose e mi piace molto anche la lettura e quindi i libri!!!!

Proprio per questo motivo ho pensato di darvi qualche recensione cosi’ da aiutarvi nella scelta di un libro che non avete e anzi di piu’ chiedo anche a voi di farlo inviandomi il titolo e cosa ne pensate di un libro che amate particolarmente (ovviamente parlo di libri per piccoli lettori per il momento)

Come prima scelta io ho proprio questo libro che vedete nell’immagine e cioe’

IL BRUCO ALLA RICERCA DELLA NATURA

AUTORE: Valeria Mapelli

Francesca Ferretti

EDITORE: Armando Curcio

Il perche’ ho iniziato proprio con questo libro pero’ lo vedrete domani su un nuovo gioco! Per ora parliamo del libro (qui sopra potrete vedere la copertina e un paio di pagine) all’inizio ha una canzoncina in italiano (la ho pubblicata su facebook) e in fondo in lingua inglese (anche quella la ho messa su facebook (potete trovare in fondo alla pagina il link per entrare nel gruppo 😀 ) e anche un cd con 5 brani cantati che parlano proprio del bruco, nel primo la canzoncina cantanta in italiano, il secondo in inglese e le altre sono musica con sottofondo di rumori della natura (ad esempio dell’acqua quando il bruco cade nel fiume) il cd fa parte de “La biblioteca meravigliosa del Bruco Saggio”, un progetto concepito per prendere per mano il bambino e accompagnarlo alla scoperta del mondo che lo circonda, qui proprio la natura!

Qui sotto trovate un riassunto del libro:

In fondo alla stanza la porta è aperta: una ghiotta occasione per uscire in esplorazione!!!! Il Bruco, non era mai uscito prima e cosi’ sceso da una foglia, scopre il sole, i paesaggi, le piante e gli insetti ed e’ molto felice, ma all’improvviso si alza un fortissimo vento, le nuvole ricoprono il cielo e arriva la pioggia! Qualche momento di paura ma una scoperta meravigliosa: la pioggia se va, torna il sereno “portato in braccio dall’arcobaleno”. E infine per il Bruco torna a casa, nella mela
L’ avventura racchiude come avrete gia’ capito la metafora dei primi passi  in autonomia alla scoperta dell’ambiente.

CONSIGLIATISSIMO!!!!

LIBRO BRUCO

se invece volete un gioco da costruire fai da te ispirato al libro lo trovate qui DA CARTONI ANIMATI, LIBRI E FANTASIA (a disegni e giochi da tavolo) DADI STAMPABILI

 

20160504_191754.jpg

Ciao!!!!!! Oggi voglio farvi vedere come possiamo trasformare una semplice Macedonia in un regalo goloso da mangiare per la festa della mamma!
Tutti ciò che vi servirà è
-FRUTTA MISTA Quella che preferite, io ho usato banana, mela, pera, pesca, fragole, ananas
-UN ANANAS
-FRAGOLE PER LA DECORAZIONE

PREPARAZIONE:
Preparate per prima cosa la Macedonia, nel vostro modo preferito, noi abbiamo semplicemente lavato, tagliato la frutta a pezzi, aggiunto zucchero e succo di limone, a volte mettiamo anche succo d’arancia insieme e ci sta molto bene
Tagliate l’ananas per metà (facendo attenzione a tagliare anche le foglie) scavate aiutandovi con un cucchiaio e un coltello, aggiungete alla Macedonia anche l’ananas che avete appena scavato!
Lavate altre tre o quattro grosse fragole per fare i fiori, io ho intagliato frutta in passato per lavoro, ma le fragole sono davvero semplici e basilari da fare, e ci sono anche diversi modi, uno è quello di tagliarle da sopra semplicemente in 4 (facendo attenzione a non tagliare anche la base) un altro più scenografico che spero si possa capire dalla foto è quello di fare dei petali con il coltello, fino ad arrivare all’apice della fragola (a me piace fare al massimo 2 giri di petali e scavare con il coltello per far vedere meglio il ‘pistillo”) quando ne avrete fatte a sufficienza aggiungete a ognuna un pezzetto di pesca o mela per fare il pistillo appunto, se avete dei kiwi potete fare delle foglie, noi non ne abbiamo messi questa volta, assemblate il tutto, mettendo la Macendonia all’interno dell’ananas scavato e sopra i vostri fiori fragola!

Qui sotto il procedimento


Ecco finito l’ananas fiorito per la festa della mamma, vi dirò che è anche delizioso, perché nell ‘ ananas rimane un pochino di succo mischiato alla Macedonia è proprio buono!
Spero vi sia piaciuto ciao e alla prossima