ALGORITMO

Ciao a tutti, oggi con questo post vi voglio parlare di ALGORITMI, questo perché parliamo un sacco di coding e programmazione, soprattutto utilizzando la pixel art ma non ne abbiamo ancora mai parlato come argomento principale.

Un algoritmo è un procedimento che risolve un PROBLEMA attraverso un numero finito di passi, (delle sequenze e quindi l’ordine dei passaggi di un algoritmo) che devono necessariamente essere elementari e chiari in un tempo ragionevole. Il primo a parlarne fu un matematico persiano.

Un esempio chiaro e semplice di algoritmo lo possiamo trovare anche in cucina, con una ricetta ad esempio, a patto chei passi da fare siano chiaramente descritti e non ambigui (ad esempio se all’interno della ricetta è presente una ganache al cioccolato ma non è scritto come prepararla non va bene, perché non è descritto il procedimento di fondere il cioccolato ecc)

Parlando di informatica inizialmente un algoritmo può essere descritto attraverso l’uso di un diagramma di flusso, successivamente, nella fase di PROGRAMMAZIONE l’algoritmo verrà tradotto in LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE a opera di un PROGRAMMATORE sotto forma di CODICE SORGENTE, dando vita in questo modo al PROGRAMMA

In matematica, in generale, un algoritmo riceve un insieme di valori (dati) in input e ne genera uno in output (soluzione).

Ora che abbiamo parlato in modo veramente semplice ed elementare di cosa sia un algoritmo procediamo con l’esempio (che è possibile scaricare e provare )

FINTO GELATO AL cioccolato

Per 2 persone

Ingredienti:

2 banane

2 cucchiai di cacao amaro

1 cucchiaio di zucchero

Procedimento

1 sbuccia le banane e tagliale a rondelle di 1 centimetro

2 metti le banane in congelatore per 2 ore

3 togli le banane dal congelatore e mettile in un frullatore con i 2 cucchiai di cacao amaro e il cucchiaio di zucchero.

4 frulla tutto per 2 minuti

5 Togli dal frullatore e servi il gelato ottenuto.

Lo potete scaricare qui, presto altri giochi a tema

Ovviamente la ricetta può essere “modificata” a piacere, ho cercato di essere più precisa possibile per far capire l’algoritmo ma ovviamente se amano mettere un cucchiaio di zucchero in più o usare 3 banane al posto di 2 possono farlo. Stessa cosa per il tagli di un centimetro, possono tagliare con tranquillità anche pezzi più grandi.

Ciao a tutti, ecco a voi un altro simpatico lavoretto di carta, come sempre può essere fatto utilizzando semplice carta per le fotocopie nel caso siate sprovvisti di carta colorata o cartoncini.

I cubi di carta sono splendidi da vedere ma anche da “giocare” infatti è molto divertente aprirli e chiuderli.

I materiali da utlizzare sono carta o cartoncino, colla e forbici

Vi lascio il video con i passaggi

Per chi vuole iscriversi al canale basta cliccare sul loro a sinistra in alto del video e cliccare “segui”. A presto

Ciao a tutti, oggi vi lascio velocemente dei problemi matematici, qui troverete addizioni, sottrazioni e divisioni creative ma sto preparando anche alcune schede con le moltiplicazioni.

Come suggerito sono da completare, tagliare ed incollare nel quaderno dove i bambini andranno poi a risolvere il problema con la giusta operazione matematica.

Ci tengo a dire che anche facendoli scrivere ai bambini (o per stare meno tempo far incollare il testo) con le immagini oltre ad essere di aiuto per le operazioni matematiche stesse diventa anche molto bello e creativo il quaderno.

Detto questo il tema per chi lo conosce è di Kingdom Hearts un noto videogioco dove anche Pippo e Paperino sono protagonisti 🙂

si scaricanoi qui problemi matematici videogioco

Come sempre ci tengo a precisare che una volta cliccato il link sopra troverete una tabella e sotto la tabella ci sarà direttamente il pdf da salvare

 

 

 

CIAO a tutti, oggi un’idea per rendere piu’ emozionante anche una pixel art velocissima come quella che vi propongo (perfetta sia per i piu’ piccoli che per i piu’ grandi che dovranno aggiungere dettagli al disengno), Si inzia cosi’

 

 

  • consegnare il foglio con i codici per svelare il personaggio misterioso, in questo caso Oreste un maialino di colore verde
  • Leggere la storia e consegnare lo stampabile con le parti del muso di Oreste, vanno colorate, tagliate ed incollate, stessa cosa per l’insalata che va incollata vicino a lui. Sotto c’e’ un altro disegno di un maialino da colorare, con scritto di notare le forme geometriche che sono state utiizzate per comporlo.
  • Incollare la mini filastrocca nella pagina vicino ad Oreste.
  • Disegnare il campanile e (facoltativo) un po’ di verde per il cortile dietro al nostro maialino.
  • Discutere sul come si sente Oreste, vi ricordate come e’ felice? Disegnare la sua bocca, puo’ essere felice, sorpreso? Anche con la bocca aperta per mangiare l’insalata, ad ognuno la sua interpretazione.

A me e’ piaciuto molto, divertente e veloce, fatemi sapere se vi e’ piaciuto. Si scarica qui sotto.

storia maialino

IL LAVORETTO

 

Ciao a tutti, ancora un lavoretto in pixel art, questa volta la protagonista sara’ la signora giraffa!!!!

Volevo mettere come faccio molte volte una piccola filastrocca ma poi ho pensato di optare per una

presentazione del mammifero, cosi’ da far capire a che specie appartiene, e di cosa si ciba principalmente, come vedete

va poi aggiunta la sua peculiarità e il nome dell’animale e ripassare la bocca di rosso e aggiungere l’occhio, di solito lo faccio io ma ho voluto lasciare libero in modo che potete ad esempio far incollare un occhietto mobile,

molto semplice ma molto divertente! Nella scheda con i codici

ho invece messo un riquadro, qui bisognerà invece disegnare e colorare la propria versione della giraffa.

Come sempre sotto potete scaricare la scheda con i codici e la breve descrizione in formato pdf, come vi dicevo in questo nuovo sito quando cliccate il pdf non si salva subito ma apre un altra pagina, li dovrete cliccare sotto la piccola tabella per salvare nel pc la scheda, spero di riuscire entro breve a sistemare un attimo qualche impostazione e fare come sempre che si scarica appena si clicca, portate pazienza 🙂

Spero vi sia piaciuta, a presto

giraffa lavoretto pixel art

 

 

la tavola pittavola pit fatta.jpg

CIAO A TUTTI, ANCORA PIXEL ART, QUESTA VOLTA un po’ diversa….come vi dico da tempo mi piace molto e quindi anche per evitare di essere noiosa o ripetitiva ho creato dei nuovi modi, sempre educativi che fanno ottenere lo stesso risultato.

In questo caso ho pensato ad un gioco, premetto che non amo molto le competizioni, sia perchè ci sono i soliti gruppi di bambini che amano primeggiare e sempre altri dietro la fila con le stesse potenzialita’ e che poi ,magari si ritrovano ad essere tra gli ultimi solo per non competere e mettersi in mostra. Questa volta invece lo ho pensato come un bel gioco da fare in gruppo lasciando da parte queste considerazioni e creando un po’ di sana competizione… le tabelline sono molto semplici, solo 2 numeri della 11 e 6 della 12 che possono ovviamente sapere anche utilizzando l’addizione ma in questo caso non serve visto che come vedete bastera’ trovare il giusto incrocio e quindi e’ piu’ che altro una sorta di ripasso. Nella scheda da scaricare pero’ ho tolto i  numeri per gli incroci, questo perche’ in ogni caso la numerazione c’e’ e non ho messo nessun numero moltiplicato per uno quindi e’ allo stesso modo semplice. Tornando al gioco una volta finito tutti il lavoro i primi 3 che arrivano dovranno creare un loro codice con il colore nero per mettere il numero al centro della coppa appena conquistata!

Per capire meglio Alberto arriva 1, Giovanni 2 e Lucia 3

Alberto dovra’ scrivere sempre colorando i quadratini con il pennarello nero il numero 1 aggiungendo il codice sotto la sua coppa, Giovanni il 2 e Lucia il 3.

Per gli altri invece una bella scritta all’interno della coppa, ad esempio questa:

“Ho vinto questa coppa per aver partecipato ad un gioco, mi devo ricordare sempre che l’importante e’ partecipare e divertirsi, nessuno vince sempre!”

si scarica qui, come sempre si aprira’ la pagina (fino a che non trovo un altro sistema per tornare come nel vecchio blog) e appena sotto la tabella cliccate PIXEL ART TABELLINE

ecco il link per il pdf pixel art tabelline

Ciao a tutti, vi lascio velocemente una pagina di addizioni e sottrazioni molto semplici, infatti il risultato deve dare sempre 20 😉

Questa scheda la ho fatta per una mia amica che insegna matematica in una classe 1, spero possa essere utlie anche a voi!

Il lavoro e’ un taglia, incolla utile anche per affinare la tecnica e la precisione. Bisognera’ infatti trovare i numeri (parte sopra della scheda)  che sommandoli diano come risultato 20, stessa cosa parte sotto ma sottraendo. Vedi esempio sotto

Per prima cosa ho creato una scheda di quadrati che si ispira molto alla pixel art che mi piace molto creare ma davvero super super semplice visto che e’ solo per l’intestazione del lavoro, tutto cio’ che andra’  fatto e’ colorare i quadrati ottenendo la forma di un fiore, tagliarli ed incollari nel quaderno come fosse un piccolo puzzle come vedete nelle immagini dimostrative sotto! Se volete potete “abbellire” i petali aggiungendo i segni + o – e nello stelo  = somma e differenza

A QUESTO PUNTO IL LAVORO VERO E PROPRIO come vedete nell’esempio sopra

Sotto la potete scaricare, troverete gia’ la scheda dei numeri piu’ il fiore da colorare-ritagliare-assemblare, buon lavoro!

Si scarica qui

il fiore e scheda

Ciao a tutti, parliamo di matematica, tempo fa ho messo una categoria specifica, non c’è ancora tantissimo materiale ma la potete trovare sotto la voce MATEMATICA appunto. Questi piccoli problemi nascono da una scheda per un’amica che ho deciso di condividere con voi.

Come vedete sono addizioni e sottrazioni semplici ma perfetti per la classe 1 visto ci sono numeri fino al 20 ma una volta sommati (ad esempio per le noccioline  che sommate arrivano a 27) possiamo vedere la preparazione dei bambini

I problemi sono illustrati perche’ dopo avere trascritto o tagliato il problema tra i numeri  per risolverlo possiamo mettere le giuste illustrazioni, per farvi capire nel primo problema ad esempio tagliamo ed incolliamo le mele, coloriamo e scriviamo il numero esatto, sotto disegniamo tutte le 21 mele (5 gialle, 4 rosse e 12 verdi) e scriviamo l’addizione, non dimenticando di rispondere all’altra domanda (comprensione del testo) che chiede quali mele mangera’ la mamma secondo i suoi gusti

Spero vi possa tornare utile, si scarica qui problemi classe 1

 

Per altri problemi qui 

 

20170606_184636.jpg

Ciao a tutti! Oggi vi voglio fare vedere un gioco che ho creato per un motivo, poco tempo fa ho acquistato delle carte yu gi oh ma ho notato che non sono proprio semplici da usare per i bambini, e’ vero che nelle scuole impazza la moda per le carte dei pokemon che sono molto più semplici, simpatiche anche da scambiare come le classiche figurine per allargare la collezione ma anche poi giocabili pero’ ne volevo di ancora più semplici da far usare più che altro come gioco di fortuna più che di strategia ma che facessero anche ragionare sui numeri maggiore e minore sopra i 100 e così sono nate le carte animaletto 😂

SI SCARICANO QUI 

CARTE ANIMALI

COME PREPARAZIONE DOVRETE SOLO STAMPARE DUE COPIE, TAGLIARLE E GIOCARE! SE LE VOLETE PIU’ ROBUSTE LE POTETE INCOLLARE SU CARTONE DI RECUPERO OPPURE PLASTIFICARE, IO QUESTA VOLTA NON HO FATTO NIENTE (STRANO MA VERO) E LE HO TENUTE IN CARTA ANCHE PERCHÉ LE HO SISTEMATE PER BENE, UN GIORNO VI FARO VEDERE COME METTO VIA UN SACCO DI GIOCHI CARTA-SCHEDE

COME SI GIOCA:

ATK SIGNIFICA ATTACCO, MENTRE DIF DIFESA

Vanno divise e date le stesse carte per numero di giocatori, le carte vanno disposte davanti a se coperte, inizia il giocatore più giovane che sceglie una delle carte davanti a se e la gira, l’ altro giocatore fa la stessa cosa con una delle sue carte

ORA OSSERVIAMO LA PRIMA CARTA GIOCATA, per vincere ATK (ATTACCO) DEVE ESSERE MAGGIORE DELLA dif (DIFESA) DELL’AVVERSARIO, CHI VINCE prende le  2 carte e NE GIOCA UNA NUOVA, COSI FINO A FINIRE TUTTE LE CARTE

come detto sopra e’ un gioco di fortuna anche perche’ ho messo diversi attacco minori della difesa, questo per fare un altro gioco di calcolo che come perfeziono ve lo faro’ vedere, ma puo’ benissimo essere giocato cosi, ci sono 2 carte bonus, uno aumenta di 100 al difesa e l’altra l’attacco

Vince chi ne ha di piu’ una volta che le carte sono terminate