20170319_155011CIAO A TUTTI, che sono sempre affascinata dal mondo delle tassellazioni gia’ lo sapete, come vi ho mostrato qui Arte e bimbi le tassellazioni di Escher stampabile o qui TASSELLAZIONI DI PENROSE da colorare, arte anche per bambini oppure Gioco puzzle tasselli poligoni oggi vi voglio far vedere un altro modo semplice e veloce per creare delle tassellazioni perfette fatte dai bambini.

Come gia’ detto sappiamo che la tassellatura in geometria è modo di ricoprire il piano con una o più figure geometriche ripetute all’infinito senza sovrapposizioni. Spesso sono poligoni regolari ma non necessariamente, l’unica cosa è appunto che le figure devono poter essere ripetute all infinito senza lasciare spazi tra una figura e un’ altra…

Oggi vogliamo fare dei gattini facili facili?

ecco come: Prendiamo della carta, i post-it vanno benissimo, io li dovevo comprare colorati e ho dato alla carta la loro forma quadrata (nell’ultima foto un esempio fatto con i post-it gialli) tagliate il fondo da tutte e 2 le parti come vedete in foto si formano dei triangoli retti,ora portateli sopra per fare le orecchie .

Possono essere fatte facilmente dai bambini come vedete, l’importante e’ che le orecchie tagliate a destra siano da quella parte come quelle fatte a sinistra (perche’ se non si e’ super precisi non otterremo tassellazioni che coprono completamente lo spazio).

A questo punto possono essere incollate oppure attaccate con del nastro adesivo, oppure ancora piu’ divertente da fare lasciate cosi’, stando attenti appunto alle orecchie destre e sinistre!

Con i post-it invece tagliando le orecchie dalla parte della colla potete anche evitare di incollare perche’ rimane appiccicoso e possono essere subito attaccate 🙂 i due che ho fatto sono velocissimi e non precisissimi ma basta stare un attimo attenti quando attaccate

Ora potete mettere occhi e disegnare i visi dei vostri gatti

buon divertimento!!!!!

20170319_155417

Ciao a tutti, lo conoscete il libro o film room on the broom???? E’ quello della straga Rossella, so che siamo alla Befana ma questa e’ una strega cosi’ carina che ho pensato di farvela vedere ora piu’ che ad Halloween!

Il libro e’ questo, sicuramente per chi non lo avesse la avra’ magari conosciuta un paio di anni fa quando han fatto vedere il filmino su rai yo yo

di JULIA DONALDSON (Autore), ALEX SCHEFFLER (Autore),

MC COURT (Traduttore)

COME ETA’ DI LETTURA E’ INDICATO DAI 3-4 ANNI MA VA BENE ANCHE PER PIU’ GRANDI NATURALMENTE O PER I BIMBI CHE LO POSSONO LEGGERE DA SOLI

download

Sia come film che come libro a me e’ piaciuto veramente molto e inizia cosi’

La strega Rossella

ha una scopa volante

che quando lei vuole

decolla all’istante.

Se le giornate

son tiepide e belle

riesce a volare fino alle stelle

La storia inizia con in vento che fa cadere il cappello.

La strega scende a terra con il suo gatto per cercarlo, ma non riesce a trovarlo, finché non compare un cagnolino con il cappello in mezzo ai denti. Rossella ringrazia e accetta di portare il cane sulla sua scopa.

Ma ecco di nuovo il vento che fa volare via il fiocco dalla treccia di Rossella. La strega, il cane e il gatto scendono a terra e si mettono alla ricerca, ma a ritrovare il fiocco questa volta è un uccellino verde, che prende posto insieme agli altri sulla scopa.

Questa volta pero’ e’ in arrivo un temporale e dalla scopa cade la bacchetta di Rossella ma tra lei, gatto, cane e uccellino a trovarla e’ una rana che chiaramente prende posto sulla scopa!

Ma questa volta i passeggeri sono troppi e la scopa si rompe!!!! A questo punto arriva un grande drago rosso che si vuole pappare Rossella!!!! Ma da dietro compare un altro mostro fatto di fango che dichiara di volerla mangiare e indovinate un po’???? SONO GLI AMICI ANIMALI DI ROSSELLA CHE METTONO IN FUGA IL DRAGO E RIESCONO A SALVARLA!!!!!

A questo punto la storia finisce con un bel lieto fine, tutti cercano gli ingredienti,  mescolano tutto nel calderone della strega e compare…una scopa nuovissima che è pensata per far viaggiare comodamente tutti e  quattro gli animaletti (ha infatti acqua corrente, nido per l’uccellino ecc ecc)

Bello perche’ insegna anche ad essere sempre generosi (come la strega un po’ fuori dalle righe) che viene ripagata (i suoi amici animali la salvano dal drago)

room-on-the-broom

qui sotto vi lascio un disegno da colorare e…..

a questo punto che ne dite di preparare una bella pozione????

sul post di domani vi daro’ tutte le indicazioni per il gioco

il disegno lo potete scaricare qui room on the broom da colorare.pdf

se volete il libro ne ho trovate in italiano 2 versioni

51SH8Md6uqL._SY440_BO1,204,203,200_.jpg

LIBRO A 11,82 EURO

51JoqlkBgML._SY346_BO1,204,203,200_.jpg

LIBRO VERSIONE SONORA con i versi degli ANIMALI

Qui sotto invece  vi lascio un video che vi fara’ vedere il libro e lo

legge anche 🙂 in lingua inglese

 

 

20160820_234826Ciao a tutti, la conoscete la canzone inglese di Humpty Dumpty? A noi piace e oltre tutto come avrete visto “l’uovo” lo trovate anche nel cartone animato del gatto con gli stivali (qui la trama del fim) e cosi’ sicuramente non potete non ricordarlo!!!!! Per il gatto con gli stivali se volete vi lascio al gioco che ho fatto tempo fa IL GATTO CON GLI STIVALI gioco ACCHIAPPA LA PERNICE

Vi faccio vedere noi come abbiamo costruito Humpty Dumpty e il gioco da fare mentre cantate la canzone (sicuramente la parte preferita da ogni bambino) che poi puo’ anche insegnare ” la durezza” del guscio e da qui il piccolo esperimento

Questo insegnera’ la differenza tra uovo pieno (se cade si rompe) mentre da vuoto il guscio e’ molto piu’ duro e fa fatica a rompersi, infatti dovrete lanciarlo piu’ volte (durata di tutta la canzone) e potete farlo anche mettendo piu’ o meno forza per vedere la differenza 

PREPARAZIONE:

X PRIMA COSA DOVETE FARE UNA FRITTATA O UNA TORTA MA CI SERVONO DELLE UOVA VUOTE QUINDI quando la farete fate un buco sopra, non serve sia piccolissimo come per altri lavori piu’ precisi, lo potete rompere tranquillamente ma non a meta’, da foto

20160820_234901.jpg

quindi materiali:

-UOVA GUSCI (ALMENO 1 A BIMBO) lavando anche l’interno sotto acqua corrente

-TAPPI BOTTIGLIE PLASTICA

– CERCHI IN CARTONE DI RECUPERO

-PENNARELLI INDELEBILI

-COLLA A CALDO O VINILICA

COSTRUZIONE:

Per prima cosa prepariamo un cappello per Humpy Dumpty, prendiamo il cerchio di cartone e incolliamo sopra di esso il tappo della bottiglia di plastica e poi tutto nell’uovo con la vinilica o con la colla a caldo, NON dalla parte del buco ma dall’altra infatti il buco che avete fatto per far uscire l’uovo servira’ per appoggiare l’uovo nel davanzale e farlo stare in piedi da solo

Ora disegnamo il viso di Humpty Dumpty . Una volta finito…mettiamo le canzoni e mentre le cantiamo….beh appoggiamo Humpty su un davanzale o un mobile e NATURALMENTE  facciamolo CADERE!!!!!!!!!!!!!! COME NELLA CANZONE!!!!

versione da 10 uova (per i numeri da 1 a 10)

 

 

 

altra canzone

 

A,E,I,O,U LE VOCALI PRESENTANO LA STORIA I GATTI AFFAMATI.jpg

Ciao a tutti, oggi voglio farvi vedere un gioco molto simpatico, ne vedrete degli altri anche più Avanti del genere perché per me imparare divertendosi è il modo migliore e con una storia con dei nomi i bimbi sono più invogliati 😀
Tutto ciò che dovete fare è raccontare la storia, stampare i gatti, mettere loro degli accessori per come li immaginate (c’è un esempio nella storia) se volete potete poi incollarli in un disegno che farete di un ristorante oppure lasciarli così, il gioco è molto carino anche per i più piccoli perché ho fatto l abbinamento dei colori sia con le iniziali dei loro nomi (vocali) che altri 3 vuoti per mettere ad esempio le vostre iniziali oppure semplicemente abbinando appunto i colori!!!!

I più grandini invece possono imparare o ripassare le vocali o appunto solo divertirsi a decorare i gatti, spero sia piaciuta anche a voi ciao a presto

La storia la ho scritta velocemente e senza fare una ‘bozza’ da correggere quindi perdonatemi se la punteggiatura ha qualche errore!

Qui sotto trovate il pdf dei gattini con i colori 😁

9376b4aea0d84cab8e828c00cb82ca2a

Qui sotto trovate invece la storia da stampare