PARTITA.jpg

Ciao a tutti! Oggi vi voglio fare vedere come si puo’ costruire un semplice quaderno di giochi semplici, da portare sempre in borsa, possono essere usati per i viaggi ma anche nelle serate estive se gli adulti stanno sorseggiando una bibita fresca e i bimbi si annoiano sono l’ideale, anche perche’ si divertono comunque. Altra idea visto il periodo invernale puo’ essere quello di prepararlo in vista del calendario dell’Avvento, tutti i giorni un nuovo gioco di carta puo’ essere una buona idea (vedi qui IL CALENDARIO DELL’AVVENTO, SORPRESE CON I GIOCHI DI CARTA

Come quaderno l’Ideale ė quello ad anelli, naturalmente con qualche foglio vuoto per fare dei disegni, mentre per gli altri giochi inizierò con il primo questa sera ma ve ne farò vedere molti altri che ho inventato  nel tempo.

Per vedere il mio quaderno invece lo faro’ quando avrò messo i diversi giochi visto la plastificatrice fa i capricci, infatti è parte integrante del quaderno se non volete fare più copie per ogni gioco da usare con semplici penne per farli usa e getta o matite da cancellare (come sto facendo ora è vi faro’ vedere nei prossimi giorni)

Ma veniamo al primo gioco, il gioco del maggiore e del minore! Come sempre volevo fare qualcosa che fosse si per divertirsi ma anche educativo ed è nato questo gioco, in realtà la fortuna fa un po’ da padrone, ma permette cmq di chiedersi il numero più alto o più basso e quindi ecco la sua parte educativa.

Come si gioca

Per prima cosa dovete stampare un paio di copie dello stampabile che trovate qui sotto la pagina (se lo plastificate potete usare la scheda all’infinito, altrimenti come dicevo sopra potete fare dei  fogli Usa e getta o da cancellare di volta in volta con la gomma. VA 1 SCHEDA x OGNI GIOCATORE (SE NE STAMPATE UNA COPIA COME USA E GETTA VEDETE POTETE FARE 3 COLONNE PER OGNI PERSONA E UTILIZZARE LA SCHEDA DIVISA A META’)

Disegnate ora su 2 post-it o foglietti i simboli piu’ e meno, ritagliate e piegateli a metà (ALTRA IDEA AL POSTO DEI FOGLIETTI CON IL PIU’ ED IL MENO POTETE USARE IL DADO TENENDO DA 1 A 3 MINORE E DA 4 A 6 MAGGIORE)

Per le regole invece si puo’ fare in 2 diversi modi, ora vi spiego il primo che è quello che abbiamo utilizzato di più. La prima cosa è decidere entro che numero vogliamo stare (per i piu’ piccoli può essere fatto entro il 20 o addirittura il 10) per il gioco e’ nato per stare nel 100 o nel 1.000

Ora tutti i giocatori senza farsi vedere dagli altri devono scrivere un numero dall’ 1 alla cifra che abbiamo stabilito (esempio 100)

Ora, il primo in senso orario pesca uno dei due foglietti che vanno mescolati da uno degli altri giocatori, tutti leggono ad alta  il numero che hanno scritto e ora si controlla quale sia il numero Vincente (come avrete capito se abbiamo pescato un segno maggiore (in questo caso +) vince il numero piu’ alto, segno meno il piu basso.

Esempio: gioco in 2 entro il numero 100 (foto dell’esempio sopra)

A scrive il numero 12

B il numero 23

A pesca il segno piu’, si leggono i numeri a voce alta e B è il vincitore, mette punto  sotto al numero la casella punti, puo segnare 1, fare una stellina o una crocetta, A lascia vuoto,

Secondo turno

A scrive 100

B scrive 29

B pesca il segno dal tavolo (che è stato mescolato da A), esce meno, si confrontano i numeri e punto va a  B che lo segna nella sua scheda

Spero abbiate capito, molto semplice ma sempre divertente.

SI SCARICA QUI IL GIOCO DEL PIU’ E DEL MENO

 

 

 

 

 

worm-304272_960_720

CIAO A TUTTI, lo consocete voi Brico Lombrico??? E’ un simpatico animaletto che vive in un prato, con tanti altri insettini felici, oggi vi voglio raccontare la sua giornata, si perche’ Brico voleva portare a Brica (anche se nella realta’ sono emafroditi nella nostra storia non lo sono) delle bellissime violette e cosi’ in una bella giornata di sole va a casa di Lumo, un grosso Lumacone e gli chiede 10 fiorellini tra i piu’ belli che ha, Lumo incuriosito chiede a Brico se per caso ha trovato la fidanzata e gliene regala un mazzo bellissimo.

Brico e’ raggiante, tra poco arrivera’ da Brica che come vedra’ tutti quei fiori cadra’ ai suoi piedi!!!!! Mentre cammina pero’ non si accorge di Lella Coccinella e la urta per sbaglio, quest’ ultima un po’ infatidita gli dice che lo puo’ perdonare ma dovra’ regalarle almeno 2 di quei bellissimi fiorellini di campo…

Cosi’ Brico rimane con (fate dire ai bambini quanti) sole 8 bellissime violette… ma non e’ un problema, Brica non se ne accorgera’ nemmeno, non le aveva ancora viste!

Arriva cosi’ a casa di Brica ma suona suona e lei non risponde, Osca la Mosca che sta passando li vicino gli dice di averla vista poco prima a casa di Asso il Tasso…ma… resta completamente a bocca aperta per i fiorellini e chiede a Brico di dargliene almeno 1!!!!!!!!!!

Brico ora ha solo (quanti?) 7 bellissimi fiorellini che decide di custodire gelosamente per la sua bella, ma non fa nemmeno mezzo metro che incotra Mica la Formica con delle amiche,  Mica come lo vede gli chiede subito dei fiorellini, lui scocciato dice che non gliene puo’ dare ma subito si pente, infatti Mica tempo prima lo aveva aiutato nelle faccende nella sua casa-mela.Cosi’ Brico da’ 1 fiorellino a Mica e 1 per una alle sue 4 amiche!

A questo punto Brico ha (quanti?) solamente 2 fiori, Mica pero’ va a prendere dei ciuffetti di lavanda (quasi tutti senza fiore) e prova a ricomporre il mazzo.

Meglio di niente pensa Brico che si incammina a tutta velocita’ a casa di Asso, ma la fretta fa brutti scherzi, infatti una violetta vola via e cosi Brico rimane con (quante?) 1 sola violetta.

Arrivato dal nostro amico Tasso le chiede dove fosse Brica ma lui le dice che la ha da poco accompagnata a casa, cosi’ Brico corre a perdifiato (cosi’ da non incontrare nessuno) e tenendo ben stretto l’unico fiorellino (con i ramoscelli di lavanda) che gli era rimasto…arriva a casa di Brica pero’ trova Ape, l’ape dispettosa che vuole succhiare un po’ di nettare proprio da quel fiore, Brico protesta e mentre suona il campanello si distrae e cosi’ lei si fionda sul fiorellino e i suoi petali si aprono e cade!!!! (quanti fiori ha ora?)

Brica non puo’ credere ai suoi occhi, come ti permetti gli dice di presentarti qui con dei fili d’erba e dei legnetti rovinati, torna subito da dove sei venuto.

the-cartoon-356497_960_720

Sconsolato Brico torna a casa, ma ora c’e’ il bello, il giorno dopo passa di nuovo a casa di Lumo che questa volta gli da 25 fiori, ormai avrete capito che Brico e’ molto generoso e infatti per strada ne consegna addirittura 10, quanti fiorellini avra’ portato a casa di Brica, che raggiante lo abbraccia?

A questo punto senza che rispondano date loro lo stampabile che trovate qui sotto con raffigurata Brica, in mano i bimbi dovranno disegnare quanti ne restano e colorare

the-cartoon-356497_960_720

gioco-lavoretto