11011285_597096470431542_2327624358655211821_n.jpgOggi per la festa della Mamma sempre in accompagnamento ai vostri regali o pensierini (come anche quelli che vi ho fatto vedere ieri dell’ananas Qui e l’ altro ieri sui sassi Qui) vi lascio una poesia che ho scritto io per la festa della mamma, nel pdf che potete scaricare (come sempre gratuitamente) ci sara’ la pagina intera in formato a4, perfetta per ogni stampante, non perdetevi il frullato che pubblicherò domani, veramente una delizia per il palato

e1af73a7c8df4038a5764bcde6b5f6d2-001.jpg

Qui sotto la vostra POESIA da appendere

quadretto mamma

 

Spero vi sia piaciuta, a presto

20160504_191754.jpg

Ciao!!!!!! Oggi voglio farvi vedere come possiamo trasformare una semplice Macedonia in un regalo goloso da mangiare per la festa della mamma!
Tutti ciò che vi servirà è
-FRUTTA MISTA Quella che preferite, io ho usato banana, mela, pera, pesca, fragole, ananas
-UN ANANAS
-FRAGOLE PER LA DECORAZIONE

PREPARAZIONE:
Preparate per prima cosa la Macedonia, nel vostro modo preferito, noi abbiamo semplicemente lavato, tagliato la frutta a pezzi, aggiunto zucchero e succo di limone, a volte mettiamo anche succo d’arancia insieme e ci sta molto bene
Tagliate l’ananas per metà (facendo attenzione a tagliare anche le foglie) scavate aiutandovi con un cucchiaio e un coltello, aggiungete alla Macedonia anche l’ananas che avete appena scavato!
Lavate altre tre o quattro grosse fragole per fare i fiori, io ho intagliato frutta in passato per lavoro, ma le fragole sono davvero semplici e basilari da fare, e ci sono anche diversi modi, uno è quello di tagliarle da sopra semplicemente in 4 (facendo attenzione a non tagliare anche la base) un altro più scenografico che spero si possa capire dalla foto è quello di fare dei petali con il coltello, fino ad arrivare all’apice della fragola (a me piace fare al massimo 2 giri di petali e scavare con il coltello per far vedere meglio il ‘pistillo”) quando ne avrete fatte a sufficienza aggiungete a ognuna un pezzetto di pesca o mela per fare il pistillo appunto, se avete dei kiwi potete fare delle foglie, noi non ne abbiamo messi questa volta, assemblate il tutto, mettendo la Macendonia all’interno dell’ananas scavato e sopra i vostri fiori fragola!

Qui sotto il procedimento


Ecco finito l’ananas fiorito per la festa della mamma, vi dirò che è anche delizioso, perché nell ‘ ananas rimane un pochino di succo mischiato alla Macedonia è proprio buono!
Spero vi sia piaciuto ciao e alla prossima

Ciao a tutti oggi voglio farvi vedere un modo carino per presentare i vostri regali e perché  no anche un regalo fatto per la festa della mamma con le vostre mani! I sassi dei MESSAGGI sono una cosa che faccio praticamente da sempre, per accompagnare i regali alle feste e sono sempre molto apprezzati, potrei farvene vedere tantissimi ma non Ho piu’ le foto di tutti quelli che ho fatto  ( a molti non ne ho fatte proprio), quindi vi faccio vedere questo che abbiamo fatto tempo fa, per regalare ad un amico, se lo volete fare così per la vostra mamma (mariti prendete spunto) ciò che vi servirà è:

SASSI DELLE FORME CHE VI PIACCIONO o che ricordano qualcosa

PASTA DI SALE ,  QUI LA MIA RICETTA

PENNARELLO INDELEBILE o timbri

BRILLANTINI

COLORI A TEMPERA E PENNELLI

PROCEDIMENTO

Per prima cosa con la pasta di sale fate la vostra figura, quella che volete, nel nostro caso un’anatroccolo in uno stagno, potete usare sia degli stampi del pongo che cose che utilizzate in cucina oppure modellare a mano! Lasciate asciugare (come detto nel post della pasta sale )

Dipingete il sasso con i colori a tempera del colore che volete, il nostro doveva appunto essere uno stagno e quindi azzurro, buttate dei brillantini e LASCIATE ASCIUGARE

Quando è tutto pronto e avrete colorato anche la piccola scultura in pasta di sale incollatela nel sasso, io ho provato anche con della semplice vinavil e va benissimo, unica accortezza tenere in posa un po’ oppure asciugare i bordi con il phon! (Comunque visto il sasso è piano si asciughera con calma senza cadere)

A questo punto con il pennarello scrivete i vostri auguri personali 😆

Ecco qui  sopra l esempio di un augurio semplice

E se volete ancora giocare con i sassi ecco qui

I SASSI RACCONTA STORIE

 

da stampareCiao a tutti, oggi nuovo gioco, questa volta va bene sia per i piccolini che per i piu grandi, i piccoli potranno abbinare la giusta ombra mentre per i più grandi può essere usato come un semplice memory!!!!! Le immagini ricordano la primavera, spero via sia piaciuto!!!!!!!!

Come sempre lo potete scaricare gratuitamente qui sotto

c4a6de5dcc1145628f14525b27dfc9e3

Tutto ciò che dovrete fare una volta scaricati i pezzi è quella di tagliarli e incollarli al solito cartoncino o cartone di recupero, come dicevo sopra per i più piccoli vanno messe le ombre (i pezzi neri) nel tavolo e in mano le carte con i pezzi colorati che dovranno abbinare , se avete un bimbo più grande potrete comunque sfruttarli come un semplice memory, quindi ricordo che vanno messi tutti i pezzi a faccia in giù nel tavolo e a turno si girano 2  carte, se si trova la coppia si tiene da parte altrimenti si girano di nuovo a faccia in giu, ogni coppia trovata fa punto, vince chi ne fa di più 😀

E per chi li avesse persi, qui sotto trovate 2 memory dei minions

IL MEMORY DEI MINIONS stampabile

MINIONS GIOCO DELLE COPPIE PARTE 2

2016-05-02 12.39.04Ciao a tutti, oggi voglio darvi una ricettina velocissima fatta con un ingrediente ancora una volta che cresce spontaneo nei campi

I bruscandoli (bruscandoi nella mia zona) sono germogli del luppolo selvatico, crescono spontaneamente nei campi, intorno ai fossati, viottoli di campagna  ecc E annunciano veramente la primavera da Nord a Sud Italia!!. Sono molto usati in cucina per il loro sapore delicato, come anche quando vi parlavo del tarassaco qui  TINGERE LA STOFFA CON I FIORI DI TARASSACO

Hanno diverse proprietà come ad esempio diuretiche, rinfrescanti e cosa da non sottovalutare anche ipocalorici e tonificanti!!!!

La ricetta di oggi è semplicissima ma davvero buona

Premetto che io di solito li uso quasi sempre per fare il risotto perché mi piace molto, ma questa volta come vedete dalla foto sopra non ne avevo tantissimi e così ho optato per la frittata appunto 😉

INGREDIENTI

4 uova

200-250 gr bruscandoli  circa

Sale

Olio

Dado vegetale

Cipolla

PREPARAZIONE

Lavate bene i bruscandoli sotto acqua corrente fredda, tenendo solo la parte sopra  (dove è più tenero) la parte apicale appunto (e le foglioline se sono tenere) il gambo non viene utilizzato perche’ troppo duro!

Asciugate con carta scottex o un canovaccio e tritate grossolanamente

Mettere in padella con un po di acqua, cipolla e poco dado vegetale, aggiungete i bruscandoli e fate andare per circa 7 minuti o comunque fino a quando sono più teneri (aggiungendo acqua se necessario, sempre poca alla volta) . Una volta che l’acqua è asciutta buttate poco olio, le uova, che avrete sbattuto a parte con un po di sale.

Tutto qua! BUON APPETITO

 

 

A,E,I,O,U LE VOCALI PRESENTANO LA STORIA I GATTI AFFAMATI.jpg

Ciao a tutti, oggi voglio farvi vedere un gioco molto simpatico, ne vedrete degli altri anche più Avanti del genere perché per me imparare divertendosi è il modo migliore e con una storia con dei nomi i bimbi sono più invogliati 😀
Tutto ciò che dovete fare è raccontare la storia, stampare i gatti, mettere loro degli accessori per come li immaginate (c’è un esempio nella storia) se volete potete poi incollarli in un disegno che farete di un ristorante oppure lasciarli così, il gioco è molto carino anche per i più piccoli perché ho fatto l abbinamento dei colori sia con le iniziali dei loro nomi (vocali) che altri 3 vuoti per mettere ad esempio le vostre iniziali oppure semplicemente abbinando appunto i colori!!!!

I più grandini invece possono imparare o ripassare le vocali o appunto solo divertirsi a decorare i gatti, spero sia piaciuta anche a voi ciao a presto

La storia la ho scritta velocemente e senza fare una ‘bozza’ da correggere quindi perdonatemi se la punteggiatura ha qualche errore!

Qui sotto trovate il pdf dei gattini con i colori 😁

9376b4aea0d84cab8e828c00cb82ca2a

Qui sotto trovate invece la storia da stampare