Ciao a tutti, oggi nuovo gioco, questa volta proveremo a replicare un quadro di Mirò.

Anche in questo caso useremo i dadi. Questa volta ne serviranno due e andremo a conteggiare solo i numeri pari.

Materiali necessari:

– 1 stampabile per due o uno a persona, a seconda che vogliate utilizzare tutti i disegni una o più volte

-2 dadi

-1 foglio di carta bianca o cartoncino

Come si gioca: il primo giocatore tira i dadi e vede dalla somma tra i due che figura deve utilizzare (la figura è suggerita nella legenda sotto)

Mentre la colora tira i dadi anche il secondo giocatore e tutti quelli che partecipano al gioco. Ognuno colora la parte uscita dalla somma dei dadi, la ritaglia e con il quadro (in piccolo che trova sotto a destra) come guida prova a riprodurre un quadro nello stile Mirò.

Se decidete di usare un solo foglio per due persone potete utilizzare una sola figura uguale a testa, se decidete di usare un foglio a persona se esce un numero doppio potete scegliere se utilizzare un’altra identica figura per rendere il quadro più bello.

Andando avanti con il gioco arriveranno anche gli stessi numeri già usciti oppure (questo anche prima) dei numeri dispari. In questo caso potete disegnare e colorare un’altra figura, prendendo spunto sempre dal piccolo quadro sotto. Come potete vedere dalla foto sopra basteranno dei semplici asterischi, se invece avete più tempo (perchè magari l’avversario sta ancora colorando qualcosa) potete provare a realizzare qualcosa di più elaborato.

VINCE CHI RIESCE AD UTILIZZARE PER PRIMO TUTTE LE FIGURE A SUA DISPOSIZIONE ALMENO UNA VOLTA (quindi se usate un foglio a testa vince comunque chi riesce per primo ad utilizzare le diverse figure, senza contare le disegnate o quelle doppie già incollate in precendeza)

ANCORA UN SE… Se dopo qualche turno tra tutti i partecipanti nessuno riesce a a fare ad esempio il numero 2 o il numero 12 (1 piu 1 e 6 più 6) potete anche conteggiarlo come esatto se esce da un solo dado

Ciao a tutti, nuovo lavoretto, il papero, facilissimo ma d’effetto, senza prendere misure ma da fare in 2 minuti. Il papero lo possiamo abbinare al fantastico “ballo del qua qua” che è un classico da sempre tra i più amati dai piccoli per la musica, le parole semplici e il balletto da fare.

Per il video con i passaggi lo trovate qui, come sempre serviranno solamente, carta o cartoncino colorato, forbici e colla

Il balletto lo trovate nel video qui sotto e per chi vuole il testo qui

si scarica qui

Come sapete amo creare giochi di tutti i tipi e come forse non tutti sanno amo molto la carta e cartone ma mi piace anche creare qualche giochino online. Questo simpatico cruciverba che ha come tema l’antico Egitto permette ai più piccoli di controllare lo studio con una verifica simpatica.

Cliccando su uno spazio infatti leggeranno la domanda e semplicemente con la tastiera del pc o telefono (oppure la tastiera che fa vedere in basso) potranno inserire la risposta. Anche qui come per il gioco delble tabelline ci sarà una classifica.

A presto. Per iniziare mettete il nome qui sotto. Se non si carica subito aspettate un momento

Pensato per i piccolini per la loro dedica al papà, scheda 10 x 10 pixel art con tabella e codici in bianco e nero

Si scarica qui

Ciao a tutti, oggi vi faccio vedere un laboratorio che parla dell’artista James Rizzi, per avere qualche informazione vi lascio all’articolo che trovate qui

JAMES RIZZI, PITTURARE PALAZZI NEL SUO STILE

Ho pensato a questo laboratorio perchè puo’ essere inserito anche come parentesi parlando di pop art, linfatti più che farvi vedere tante cose vi lascerò a delle immagini e dei particolari sulla loro arte, ai bambini piace molto perchè è semplice, colorata e perchè no possono fare palazzi strani come dei piccoli mostriciattoli (vedi foto))

Il primo passo è quello di fare il solito gioco a dadi che io uso molto spesso, per creare il primo palazzo e far capire meglio il suo stile. Per farlo potete utilizzare quest’immagine sotto

fonte

Il secondo passo invece è  quello di creare un vero e proprio disegno coloratissimo con paesaggio e nello sfondo palazzi nello stesso stile

 

 

Avrei voluto aggiungere altri progetti e particolari che vengono utilizzati di frequente su questo pittore, ma credo che ve ne parlerò ancora e poi come detto sopra non volevo fosse un laboratorio con troppi lavori, altrimenti sarebbe diventato difficile sia come concentrazione che come lavoro manuale.

Vi lascio quindi all’ultimo punto. Io ho utilizzato delle scatole del latte finite ma voi potete utilizzare quello che volete e creare la vostra scultura o addirittura cittadina a scuola (la bella cosa è che tagliando la parte superiore possono diventare dei piccoli contenitori dove appoggiare vari oggetti)

Prendendo spunto da queste sotto io ho creato dei palazzi davvero simparici diverso tempo fa, l’dea in più è quella del far creare la propria scuola della fantasia

fonte

fonte

Colorare una sua opera, happy moon

 

Ultima parte del laboratorio è quella di descivere cosa sia piaciuto riguardo questo pittore e segnare i progetti pensati per lui (così nel caso li facciate a più riprese saranno sempre segnati) e mettere un voto in ordine di preferenza dato dai bambini, singolarmente o in gruppo

SI SCARICA QUI, come sempre si aprirà la pagina, si scarica sotto la tabella per salvare su pc. telefono o tablet SCHEDA LAVORO

per altri laboratori potete vedere

LABORATORIO VAN GOGH

PICASSO IL LABORATORIO

IL LABORATORIO IN PIXEL ART

 

 


  • Ciao a tutti, vi lascio una breve filastrocca da colorare, il paese delle vacanze, rimanendo sempre a tema ultimi giorni di scuola.

paese delle vacanze

Come dicevo sopra il pinguino in vacanza e’ da colorare e come sempre se vogliamo aggingere qualche disegno del luogo di vacanza o disegnare una pagella per il pinguino o ancora le cose descritte nella filastrocca…largo alla fantasia, a presto

si scarica qui IL PAESE DELLE VACANZE

Come vi spiego sempre cliccando sopra si aprira’ una tabella, per salvare nel telefono, pc o tablet cliccate di nuovo la scritta SOTTO la tabella

a presto

CIAO A TUTTI, HO PENSATO DI AGGIUNGERE QUI ALTRE FILASTROCCHE SEMPRE A TEMA PRIMAVERA, PER LE ALTRE MESSE TEMPO FA VI LASCIO UN LINK SOTTO.

  • si scarica qui gelsomina
  • Per questa filastrocca ho pensato ad una divertente alternativa, al posto di disegnare e colorare i fiori di pesco questa volta bisognera’ mettere il colore rosa utilizzando le dita, quindi con le impronte 🙂 Molto divertente (vedi foto 1) Per la versione da fare si scarica qui pesco da fare

PER ALTRE FILASTROCCHE SEMPRE A TEMA PRIMAVERA LE TROVATE QUI FILASTROCCHE DI PRIMAVERA DA STAMPARE E COLORARE

 

 

la tavola pittavola pit fatta.jpg

CIAO A TUTTI, ANCORA PIXEL ART, QUESTA VOLTA un po’ diversa….come vi dico da tempo mi piace molto e quindi anche per evitare di essere noiosa o ripetitiva ho creato dei nuovi modi, sempre educativi che fanno ottenere lo stesso risultato.

In questo caso ho pensato ad un gioco, premetto che non amo molto le competizioni, sia perchè ci sono i soliti gruppi di bambini che amano primeggiare e sempre altri dietro la fila con le stesse potenzialita’ e che poi ,magari si ritrovano ad essere tra gli ultimi solo per non competere e mettersi in mostra. Questa volta invece lo ho pensato come un bel gioco da fare in gruppo lasciando da parte queste considerazioni e creando un po’ di sana competizione… le tabelline sono molto semplici, solo 2 numeri della 11 e 6 della 12 che possono ovviamente sapere anche utilizzando l’addizione ma in questo caso non serve visto che come vedete bastera’ trovare il giusto incrocio e quindi e’ piu’ che altro una sorta di ripasso. Nella scheda da scaricare pero’ ho tolto i  numeri per gli incroci, questo perche’ in ogni caso la numerazione c’e’ e non ho messo nessun numero moltiplicato per uno quindi e’ allo stesso modo semplice. Tornando al gioco una volta finito tutti il lavoro i primi 3 che arrivano dovranno creare un loro codice con il colore nero per mettere il numero al centro della coppa appena conquistata!

Per capire meglio Alberto arriva 1, Giovanni 2 e Lucia 3

Alberto dovra’ scrivere sempre colorando i quadratini con il pennarello nero il numero 1 aggiungendo il codice sotto la sua coppa, Giovanni il 2 e Lucia il 3.

Per gli altri invece una bella scritta all’interno della coppa, ad esempio questa:

“Ho vinto questa coppa per aver partecipato ad un gioco, mi devo ricordare sempre che l’importante e’ partecipare e divertirsi, nessuno vince sempre!”

si scarica qui, come sempre si aprira’ la pagina (fino a che non trovo un altro sistema per tornare come nel vecchio blog) e appena sotto la tabella cliccate PIXEL ART TABELLINE

ecco il link per il pdf pixel art tabelline

Ciao a tutti, vi lascio velocemente una pagina di addizioni e sottrazioni molto semplici, infatti il risultato deve dare sempre 20 😉

Questa scheda la ho fatta per una mia amica che insegna matematica in una classe 1, spero possa essere utlie anche a voi!

Il lavoro e’ un taglia, incolla utile anche per affinare la tecnica e la precisione. Bisognera’ infatti trovare i numeri (parte sopra della scheda)  che sommandoli diano come risultato 20, stessa cosa parte sotto ma sottraendo. Vedi esempio sotto

Per prima cosa ho creato una scheda di quadrati che si ispira molto alla pixel art che mi piace molto creare ma davvero super super semplice visto che e’ solo per l’intestazione del lavoro, tutto cio’ che andra’  fatto e’ colorare i quadrati ottenendo la forma di un fiore, tagliarli ed incollari nel quaderno come fosse un piccolo puzzle come vedete nelle immagini dimostrative sotto! Se volete potete “abbellire” i petali aggiungendo i segni + o – e nello stelo  = somma e differenza

A QUESTO PUNTO IL LAVORO VERO E PROPRIO come vedete nell’esempio sopra

Sotto la potete scaricare, troverete gia’ la scheda dei numeri piu’ il fiore da colorare-ritagliare-assemblare, buon lavoro!

Si scarica qui

il fiore e scheda