Ciao a tutti, un lavoretto per la giornata della memoria

Qui potete trovare i codici

Questa è la storia dell’orsetto Otto e di due bambini: tre compagni di gioco inseparabili che solo una stella gialla cucita sul petto e la crudeltà della guerra riuscì a dividere. Ma non per sempre, perché un giocattolo amato non si abbandona mai davvero. Per fortuna Otto ha imparato a scrivere a macchina e può raccontare la sua storia di amicizia perduta e ritrovata, perché in un’imbottitura c’è spazio per tantissimi ricordi?..

Qui potete scaricare i codici

Qui potete leggere il libro gratuitamente

STORIA DI OTTO

Qui invece potete acquistarlo, link sotto l’immagine in blu

OTTO, AUTOBIOGRAFIA DI UN ORSETTO

Ciao a tutti, classica storia, la cicala e la formica però in rima!

Si può scaricare qui sotto l’immagine in pdf, questa come altre che metterò provengono da un libro molto, molto vecchio quindi è difficile anche risalire all’autore

La trovo comunque meravigliosa!

Si scarica qui

Ciao a tutti, ancora un lavoro simile a quello di ieri ma utilizzando la carta color oro dei cioccolatini, la sua consistenza è più porosa e meno liscia di quella delle uova di Pasqua (qui l’altro lavoro con carta uova

RITRATTO DI ADELE BLOCH BAUER di KLIMT (riciclo carta uova) più stampabile

Questa volta proveremo a replicare Tutankhamon

qui un altro lavoro su questo Faraone dell’Antico Egitto con qualche informazione su di lui

TUTANKHAMON IN PIXEL ART, ANTICO EGITTO

Avrete bisogno di:

-pastelli a cera colore blu, rosso e nero

-tempera colore oro o pennarello oro brillantini

-colla vinilica o stick

-carta dei cioccolatini o foglia oro

-stampabile che potete scaricare qui sotto

Come si fa:

Iniziamo ritagliando dalla carta dei cioccolatini delle strisce di carta dorata.

Con il pastello a cera blu iniziamo a riempire le strisce più piccole tutto intorno al Faraone e con quello rosso (insieme al blu) andiamo a creare delle piccole striscioline non precise ma in modo veloce nella parte sotto del disegno.

Ora inziamo con la colla (vinilica più pennello o stick) a incollare le strisce che non devono essere precise, ma una volta incollate va tagliata quella che eccede. Una volta finito potete fare le labbra nello stesso modo, arrotondando la carta dorata e passare il colore oro su tutto il viso.

Facile, veloce ma meraviglioso!

Ciao a tutti, breve storia con lavoretto di Tina la gattina, i bambini dovranno mettere l’h dove va oppure lasciarla senza. Ci tengo molto a questo argomento perchè soprattutto sui social noto come l’h sia un grosso problema anche per molti aduti e trovo che l’unico modo sia impararla molto bene sin da piccoli per non sbagliare mai.

COME SEMPRE HO LASCIATO HO LASCIATO 2 ERRORI, SULE AL POSTO DI SULLE, E COSA AL POSTO DI CODA, CHI SE NE ACCORGERA’ PER PRIMO?

Dopo aver completato la scheda possiamo fare in 2 modi

  1. far copiare tutto, tagliare e colorare Tina con una ciotola dove aggiungere carne o pesce
  2. incollare la scheda, far colorare la ciotola preferita disegnando all’interno carne o pesce e portarla vicino alla gattina con una freccia.

se vi piace si scarica qui, COME SEMPRE SOTTO LA TABELLA CHE SI ANDRA’ AD APRIRE TINA LA GATTINA

PER UNA FILASTROCCA SULL’UTILIZZO DELL’ H

QUI GRAMMATICA, FILASTROCCA DA SCARICARE, H E PUNTEGGIATURA

 

Ciao a tutti, penso che per i bambini il testo fantastico rappresenti per eccellenza la lettura ideale e proprio per questo ho creato questa brevissima storia da creare nel vero senso della parola!

Prima leggiamo insieme la storia, scopriamo cosa ci puo’ essere di reale e cosa non ci può essere e poi creiamo la scena nel giardino di 

FATA PINGUINA!

Per prima cosa come suggerito dobbiamo ritagliare e colorare FATA PINGUINA, incollarla su un foglio bianco, per me al centro del foglio, poi ognuno può personalizzare come vuoile.

Una volta fatto dobbiamo colorare e ritagliare i fiori che andranno incollati davanti alla fatina.

Successivamente creiamo una pianta dove andranno attaccati i dentini. Come detto si possono ritagliare dalla carta bianca della fotocopia con la fiaba.

Una volta fatto tutto per creare le bolle di polvere fatata colorata dovremo utilizzare dei tondini, presi da una bucatrice ma anche se ne avete da vecchi coriandoli messi via bene  e attaccarli su tutto il fogllio. Facoltativo qualche brillantino color oro. Semplice e divertente!

Altre piccole storie per giocare le trovate  QUI GIOCO STORIA

E presto ne pubblicherò molte altre che tenevo da parte.

Se vi è piaciuta si scarica qui con le istruzioni FATA PINGUINA

COME SEMPRE SI APRIRA’ UNA PAGINA CON LA TABELLA, IL LINK PER SALVARE E’ APPENA SOTTO

A presto

Ciao a tutti,

come ormai chi ci segue sa bene ci divertiamo molto a trovare qualche piccolo lavoretto, gioco o filastrocca per tutti i libri.

Oggi ė la volta di un classico amatissimo, tra le fiabe più conosciute nel mondo e tramandate da generazioni, quindi per questo motivo non mi soffermo affatto sulla storia ma inizio subito con il lavoretto

Materiali necessari

1 sasso

Stampa del disegno e filastrocca che troverete qui pinocchio lavoro

pennarelli

matita e gomma

 

Come vedete la filastrocca fa cosi

 

Questo sassetto porta un berretto che ha fatto Geppetto tempo fa.

Il caro PInocchio di marachelle, ne ha fatte di belle,

ne parlan tutti nella città!

Con Barbarossa, il gatto e la volpe ha perso denaro in quantità ,

per non parlare dell’asinello che è diventato per non ascoltar papà,

Nella balena, lo ha poi ritrovato e gli ha promesso che buono diventerà

Con il grillo si ė confidato, mai piu bugie racconterà.

La fatina lo ha quindi aiutato, da burattino ė diventato bambino vero, proprio come sei tu

 

Vuoi aiutare la magia della fatina?

Lavoretto molto semplice, dopo aver letto la fiaba e la filastrocca per prima cosa dobbiamo disegnare il viso di Pinocchio su di un sasso ( al mare bellissima idea fare un piccolo teatrino pe ripercorrere la storia con i sassi che fanno da personaggi principali, presto vi farò vedere una versione con un altta storia) una volta fatto il viso parliamo delle principali bugie che ha raccontato e ogni volta allunghiamo un pochino il naso

Un altro modo ė di dare il sasso ad ogni bambino che allunghera’ il naso scrivendo nel retro il numero di bugie che ricorda, alla fine si ripercorromo tutte le bugie e va sistemato il naso (facoltativo)

Dopo avere fatto il lavoretto con il sasso Pinocchio in maniera molto semplice (come vedete essere il nostro in foto che però ha una bella particolarità, quella di essere leggermente in rilievo al centro dove noterete ho fatto il viso di PInocchio ) date lo stampabile al bambino  per aiutare la Fata Turchina a far diventare Pinocchio un bambino vero, per farlo dovrà creare una scia di magia incollando pezzetti di cartoncini avanzati e brillantini (tutto intorno alla polvere magica che ho gia’ messo  in scheda e a fianco dovrà disegnare e colorare pinocchio bambino Come vi dicevo molto semplice ma permette di comprendere la storia (parte delle bugie) e fare comunque un lavoro creativo.allo stesso tempo simpatico, bella idea anche di imparare la poesia per ricordare un piccolo riassunto della storia

CIAO a tutti, oggi un’idea per rendere piu’ emozionante anche una pixel art velocissima come quella che vi propongo (perfetta sia per i piu’ piccoli che per i piu’ grandi che dovranno aggiungere dettagli al disengno), Si inzia cosi’

 

 

  • consegnare il foglio con i codici per svelare il personaggio misterioso, in questo caso Oreste un maialino di colore verde
  • Leggere la storia e consegnare lo stampabile con le parti del muso di Oreste, vanno colorate, tagliate ed incollate, stessa cosa per l’insalata che va incollata vicino a lui. Sotto c’e’ un altro disegno di un maialino da colorare, con scritto di notare le forme geometriche che sono state utiizzate per comporlo.
  • Incollare la mini filastrocca nella pagina vicino ad Oreste.
  • Disegnare il campanile e (facoltativo) un po’ di verde per il cortile dietro al nostro maialino.
  • Discutere sul come si sente Oreste, vi ricordate come e’ felice? Disegnare la sua bocca, puo’ essere felice, sorpreso? Anche con la bocca aperta per mangiare l’insalata, ad ognuno la sua interpretazione.

A me e’ piaciuto molto, divertente e veloce, fatemi sapere se vi e’ piaciuto. Si scarica qui sotto.

storia maialino

IL LAVORETTO

 

coccodrillo

Ciao a tutti! Come vi ho sempre detto quando vado in edicola mi perdo 😀 rischio di prendere anche cose non proprio necessarie ed e’ per questo che vado molto meno di prima, anche se mi diverto molto!

Tra tutti i pacchettini sorpresa (di cui diciamoci la verita’ ora al posto mio mia sorella mi fa scorta), ogni volta trovo sempre qualche bel gioco da fare! Molti giochini e’ vero sono solamente un comprare per fare mille collezioni inutil, ma proprio per questo invento sempre molti giochi dove li uso (quando riesco a sistemare le foto vi faro’ vedere diversi giochi fatti con gli zoombie e mille altri personaggi)

Oggi e’ il turno dei jungle Balloon, non mi dite che non ne avete mai preso uno 😀 sono della Sbabam e li trovate in quasi tutte le edicole, per chi non li conoscesse li puo’ trovare qui SBABAM, come vedete il prezzo e’ davvero accessibile!

Oltre ai 2 giochi proposti nel sito (li vedete tra le foto, prima del dinosauro) io ho inventato altri giochi da fare, uno tra questi oggi lo condivido con voi.

Per prima cosa ho raccontato una storia:

Nel villaggio dei jungle balloon il tempo trascorreva sereno, erano tutti amici, anche gli animali che di solito non vanno propriamente d’amore e d’accordo (come la giraffa con il leone), tutti si aiutavano, si cibavano di ogni tipo di erba e verdura che coltivavano insieme in mezzo alla foresta dove abitavano (a questo proposito presto vi faro’ vedere come facciamo noi un piccolo orticello), avevano tutti lo stesso super potere, gonfiarsi per riuscire a volare da una zona all’altra dell’immensa giugla senza fare sforzo alcuno. Fino a che un bel giorno arrivo’ un vero Lupo (noi abbiamo preso quello della storia che trovate qui IL LUPO IMPERIALE CON lavoretto che a forza di correre era riuscito a seminare il Leone) in carne ed ossa che pretendeva di comandare tutti (con la sua corona mezza sgangherata) accompagnato da un folletto magico (trovato da qualche parte nel suo cammino), tutti gli animali non poterono fare altro che servirlo e se qualcuno non stava al suo comando veniva messo in prigione.Il folletto era riuscito a fare una magia per cui nessun animale poteva piu’ gonfiarsi

L’ultimo ad essere scampato alla prigione era proprio DINOSAURO (noi ne abbiamo uno viola, se voi avete il coccodrillo o un altro animale va bene comunque) che ci ha mandato questo biglietto (inizialmente lo volevo fare da stampare, ma nel caso vogliate potete salvare la foto, se avete problemi fatemelo sapere)

PRIGIONE.jpg

Si perche’ il lupo (credendo di vincere tranquillamente) aveva scritto a grossi caratteri un gioco da fare tra 2 giganti e un jungle balloon gonfio dicendo che nel caso qualcuno riuscisse a passarlo lui sarebbe andato via con il folletto,  il gioco era questo:

2 GIOCATORI E 1 JUNGLE BALLON (SE NE AVETE ALTRI NASCONDETELI IN UN ALTRA STANZA PRIGIONE) , per passaggi si intende da una persona all’altra 2 volte per ogni punto, quindi una avanti e un altro che lo manda indietro)

  1. PASSA IL PALLONE  AL TUO COMPAGNO SENZA FARLO CADERE (COME SCRITTO SOPRA DOPO IL TUO COMPAGNO LO DOVRA’ PASSARE A TE)
  2. PASSA IL PALLONE AL TUO COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI PRIMA DI AFFERRARLO
  3. PASSA IL PALLONE AL COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI 2 VOLTE PRIMA DI AFFERRARLO
  4. PASSA IL PALLONE AL COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI PER ARIA 1 VOLTA PRIMA DI AFFERRARLO
  5. PASSA IL PALLONE AL COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI DAVANTI E DIETRO PRIMA DI AFFERRARLO
  6. PASSA IL PALLONE AL TUO COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI NELLE GINOCCHIA PRIMA DI AFFERRARLO
  7. PASSA IL PALLONE AL TUO COMPAGNO CHE DOVRA’ BATTERE LE MANI NELLE GINOCCHIA  2 VOLTE PRIMA DI AFFERRARLO
  8. PASSA IL PALLONE AL TUO COMPAGNO CHE DOVRA’ URLARE DINO DINO PRIMA DI AFFERRARLO
  9. PASSA IL PALLONE AL TUO COMPAGNO CHE DOVRA’ AVANZARE DI 2 PASSI PRIMA DI AFFERRARLO
  10. LANCIATEVI LA PALLA 10 VOLTE CONSECUTIVE SENZA FARLA CADERE!!!!

Ora le regole potete farle personali e adatte all’eta’ del bimbo, noi abbiamo fatto che a ogni passaggio bisognava fare un passo indietro (solo 1 dei 2) per allargare la distanza, visto poi al numero 9 veniva di nuovo avvicinata

Ogni volta che la palla dino cade bisogna iniziare e rifare il punto precendete a quello appena perso, tipo non riuscite a prendere la palla dopo aver avanzato di 2 passi come dice il numero 9? dovete partire di nuovo dal numero 8 e fare tutto giusto (altrimenti tornerete al n. 7) prima di riprovare. Abbiamo provato anche a partire dall’inizio ogni volta che la palla cade 😀

VOGLIAMO AIUTARLI A LIBERARSI DEL LUPO E FOLLETTO? BUON DIVERTIMENTO

CIAO A TUTTI, oggi voglio farvi vedere un gioco fatto diverso tempo fa ma molto bello, costruire dei gioielli dell’eta’ della pietra, perfetti per essere usati giocando ai Flintstones!

Per il colore non lo ho voluto fare come il classico bianco della collana di Wilma (nel caso vogliate farlo potete trovare una ricetta qui IL PONGO (PLAY DOH) FAI DA TE alla vaniglia, senza usare coloranti, presto mettero’ un’altra ricetta che amo) ma sporcarlo e quindi cosa meglio del cioccolato???

Prima di iniziare volevo puntualizzare che se volete dare anche un’impronta storica alle vostre realizzazioni e non volete dire di creare cose per l’eta’ della pietra (visto non si maneggiano vere rocce, anche se la cosa simpatica sono le forme) potete addentrarvi nel Neolitico dove iniziavano le prime cose fatte in argilla e i primi vasellami.

RICETTA:

  • 1 tazza e 1/2 di farina
  • 1/2 tazza di sale da tavola
  • 1 tazza di cacao in polvere
  • 1 1/2 tazze di acqua bollente (circa)
  • 3 cucchiai di olio

 

PREPARAZIONE: Mescola tutti gli ingredienti in polvere e poi aggiungi l’olio e l’acqua (poco alla volta perche’ come ho sempre detto puo’ volerne meno o poco piu’)

La pasta ha una consistenza morbida e cosi’ profumata che viene la tentazione di addentarla 😀

PER LA COLLANA E I BRACCIALI:

FAI DELLE GRANDI PALLINE E FORALE CON UNO STECCO DA SPIENDINO PASSANDO DA UNA PARTE ALL’ALTRA, LA COTTURA IN FORNO E’ FACOLTATIVA E IO A DIRE IL VERO NON LA HO USATA, IN ESTATE POTETE METTERLE SOTTO IL SOLE, IN INVERNO SUI TERMOSIFONI, una volta asciutte le ho semplicemente fatte passare all’interno di spago da cucina e…. indossate!!!!!!!

Per gli anelli vi faro’ vedere presto una bella cosa da proporre sempre a tema e a costo 0

 

 

 

Ciao a tutti, lo conoscete il libro o film room on the broom???? E’ quello della straga Rossella, so che siamo alla Befana ma questa e’ una strega cosi’ carina che ho pensato di farvela vedere ora piu’ che ad Halloween!

Il libro e’ questo, sicuramente per chi non lo avesse la avra’ magari conosciuta un paio di anni fa quando han fatto vedere il filmino su rai yo yo

di JULIA DONALDSON (Autore), ALEX SCHEFFLER (Autore),

MC COURT (Traduttore)

COME ETA’ DI LETTURA E’ INDICATO DAI 3-4 ANNI MA VA BENE ANCHE PER PIU’ GRANDI NATURALMENTE O PER I BIMBI CHE LO POSSONO LEGGERE DA SOLI

download

Sia come film che come libro a me e’ piaciuto veramente molto e inizia cosi’

La strega Rossella

ha una scopa volante

che quando lei vuole

decolla all’istante.

Se le giornate

son tiepide e belle

riesce a volare fino alle stelle

La storia inizia con in vento che fa cadere il cappello.

La strega scende a terra con il suo gatto per cercarlo, ma non riesce a trovarlo, finché non compare un cagnolino con il cappello in mezzo ai denti. Rossella ringrazia e accetta di portare il cane sulla sua scopa.

Ma ecco di nuovo il vento che fa volare via il fiocco dalla treccia di Rossella. La strega, il cane e il gatto scendono a terra e si mettono alla ricerca, ma a ritrovare il fiocco questa volta è un uccellino verde, che prende posto insieme agli altri sulla scopa.

Questa volta pero’ e’ in arrivo un temporale e dalla scopa cade la bacchetta di Rossella ma tra lei, gatto, cane e uccellino a trovarla e’ una rana che chiaramente prende posto sulla scopa!

Ma questa volta i passeggeri sono troppi e la scopa si rompe!!!! A questo punto arriva un grande drago rosso che si vuole pappare Rossella!!!! Ma da dietro compare un altro mostro fatto di fango che dichiara di volerla mangiare e indovinate un po’???? SONO GLI AMICI ANIMALI DI ROSSELLA CHE METTONO IN FUGA IL DRAGO E RIESCONO A SALVARLA!!!!!

A questo punto la storia finisce con un bel lieto fine, tutti cercano gli ingredienti,  mescolano tutto nel calderone della strega e compare…una scopa nuovissima che è pensata per far viaggiare comodamente tutti e  quattro gli animaletti (ha infatti acqua corrente, nido per l’uccellino ecc ecc)

Bello perche’ insegna anche ad essere sempre generosi (come la strega un po’ fuori dalle righe) che viene ripagata (i suoi amici animali la salvano dal drago)

room-on-the-broom

qui sotto vi lascio un disegno da colorare e…..

a questo punto che ne dite di preparare una bella pozione????

sul post di domani vi daro’ tutte le indicazioni per il gioco

il disegno lo potete scaricare qui 

STREGA ROSSELLA

 

se volete il libro ne ho trovate in italiano 2 versioni

51SH8Md6uqL._SY440_BO1,204,203,200_.jpg

LIBRO A 11,82 EURO

51JoqlkBgML._SY346_BO1,204,203,200_.jpg

LIBRO VERSIONE SONORA con i versi degli ANIMALI

Qui sotto invece  vi lascio un video che vi fara’ vedere il libro e lo

legge anche 🙂 in lingua inglese