Ciao a tutti, nuovo albero in pixel art, come sapete non amo molto inserire immagini con schede superiori a 20 x 20, questo perché non è necessario ai fini del coding e soprattutto perché i Bambini potrebbero stancarsi. Detto questo come avete visto ho creato le schede poster sia perché si dividono in molte immagini e quindi sono poco stancanti e anche x un fatto artistico di grande livello. Questo albero ho deciso di farlo 25 x 25, per farlo su una pagina di quaderno e quindi sempre per un fatto artistico. I codici li trovate qui sotto, senza scheda perché come detto è per quaderno.

Questo è con i codici a colori , se lo volete a battaglia navale vi lascio a questo

PIXEL ART – CODING l’albero di Natale

A presto

Ciao a tutti, leggermente in ritardo il lavoro di quest’anno ma immagino ne abbiate potuti vedere degli altri qui

FESTA DELLA MAMMA, MOTHER’S DAY LAVORETTI

Per il lavoretto di oggi non potevo non utilizzare la stessa carta dei cioccolatini che ho utilizzato qui 

 

TUTANKHAMON oro riciclo carta cioccolatini con stampabile

o qui

 

RITRATTO DI ADELE BLOCH BAUER di KLIMT (riciclo carta uova) più stampabile

Perfetto come riciclo questa carta (non serve dica il nome dei cioccolatini, lo avrete capito da soili, anche se ne esistono molti anche con carta rossa di altre marche meno conosciute) si presta a moltissimi lavoretti.

In mancanza di questa potete utilizzare la famosa foglia oro, conosciuta da e utilizzata almeno una volta da tutti gli hobbisti o amanti di lavori fai da te.

Con questo lavoretto ho fatto strappare o tagliare la carta dei cioccolatini in diversi pezzetti da incollare poi con una normale colla stick o vinilica e pennello. Una volta terminato il lavoro andrà tagliato il lingotto.

Per la parte sotto ho usato  del cartone potete usare quello della pasta o qualche tipo di cartone pressato per fare in modo di dare rigidità al biglietto. Per prendere la misura potete direttamente incollare la parte di biglietto con la poesia sopra il cartoncino. Se il cartone sotto è molto colorato (colori scuri) controllate prima che non si veda dalla parte sopra di poesia, questo dipende anche dalla grammatura dei fogli che usate per la stampa.

Ora incollate SOLO LA PARTE SUPERIORE del lingotto con la carta dorata sopra a quello con la poesia, in modo che si possa aprire e chiudere. 

Nella poesia ho voluto utilizzare la parola “arborizzato” per 2 ,motivi, uno la carta così utilizzata (a pezzetti anche sovrapposti riempiendo con precisone gli spazi) ricorda le venature di un albero (infatti il significato è: con venature di altri minerali in forma di ramificazioni arboree) e in secondo luogo mi piace utilizzare delle parole poco usate così da insegnare il significato in parole semplici.

Semplice ma fatto con amore e d’effetto assicurato.

si scarica qui:

LINGOTTO ORO CON FILASTROCCA

 

 

 

 

Ciao a tutti, tra schede istruttive che sto preparando, lavoretti di carta e cartone che amo e che presto vedrete sotto forma di altri video finalmente (per alcuni di voi soprattutto che me li chiedete) vi faccio vedere un gioco molto semplice ma che vi posso assicurare piace ai bambini 🙂

Unica premessa che devo fare prima delle spiegazioni è quella di utilizzare un recipiente di plastica che non vi interessa se si rompe (o che magari come il mio ha il fondo gia’ rotto) perchè potrebbe con i lanci rompersi ulteriormente. Altro consiglio visionare il gioco, a me non è mai capitato ad esempio si rompano pezzi di contenitore volanti ne dei classici contenitori di plastica  ne altri recipienti di plastica spessa ma visto non conosco i vostri meglio visionare il gioco e assicurarsi siano di plastica dura

materiali utilizzati

-LEGO della misura standard

-UN RECIPIENTE IN PLASTICA (puo’ essere una bacinella per stendere i panni o un contenitore per mettere via le cose) come detto sopra ricordo che potrebbe, dopo qualche partita rompersi , più che altro incrinarsi sul fondo o ai lati.quindi dovete fare molta attenzione

come si gioca:

Per prima cosa dovete costruire delle figure uguali, con gli stessi pezzi, noi siamo partiti con quelli da 5 pezzi fino ad arrivare a 12 circa. Bello qui inventare costruzioni particolari.

Quando sono pronti inizia il gioco,  il primo giocatore (indifferente chi lo sia) lancia la prima costruzione all’interno del contenitore. A questo punto si conta in quante parti si ė rotto, quelli saranno i punti!

Io ho creato questa scheda raccogli punti che metterò tra quelle del ‘famoso’ raccoglitore che vi farò vedere presto

E SI SCARICA QUI GIOCO LEGO DA ROMPERE

Vince chi al termine dei pezzi preparati ha fatto il maggior numero di punti. Davvero divertente

 

 

Ciao a tutti, ancora una scheda in pixel art,. questa volta l’emoji è sopresa, quindi dopo il piccolo indovindello dove andrà scritta l’emozione ci sarà una piccola discussione su quest’emozione e sull’ultima volta che la si è provata e perchè

vi lascio come sempre da scaricare sotto, una volta cliccato il link si aprirà un’altra pagina e cliccando ancora il link in blu si scaricherà automaticamente la scheda vuota da compilare

emozione sorpresa

 

 

Ciao a tutti, ancora pixel art, questa volta il protagonista visto la stagione calda è un delfino, questa volta ci sarà la 1 parte con il classico pixel art dove i bimbi potranno colorare Giuliano seguendo i codiici, la sencoda parte invece è facoltativa ma divertente, iclude infatti una piccola filastrocca, un mini- lavoretto di taglia incolla e si conclude con il percorso che Giuliano dovrà compiere per riprendere il gelato finito in fondo al mare….

SPIEGANDO MEGLIO LA SECONDA PARTE, il gelato va colorato seguendo i gusti personali di ogni bambino, va tagliato e incollato vicino a Giuliano, per il percorso visto come dice la filastrocca il gelato va giu’ dovremo aiutare Giuliano a riprendere il suo gelato seguendo i passi! Semplice, utile, divertente ma soprattutto educativo 🙂 alla prossima

si scarica qui sotto (si aprirà come sempre una pagina e per salvarlo il link lo trovate sotto la tabella)

DELFINO GIULIANO

 

CIAO a tutti, oggi un’idea per rendere piu’ emozionante anche una pixel art velocissima come quella che vi propongo (perfetta sia per i piu’ piccoli che per i piu’ grandi che dovranno aggiungere dettagli al disengno), Si inzia cosi’

 

 

  • consegnare il foglio con i codici per svelare il personaggio misterioso, in questo caso Oreste un maialino di colore verde
  • Leggere la storia e consegnare lo stampabile con le parti del muso di Oreste, vanno colorate, tagliate ed incollate, stessa cosa per l’insalata che va incollata vicino a lui. Sotto c’e’ un altro disegno di un maialino da colorare, con scritto di notare le forme geometriche che sono state utiizzate per comporlo.
  • Incollare la mini filastrocca nella pagina vicino ad Oreste.
  • Disegnare il campanile e (facoltativo) un po’ di verde per il cortile dietro al nostro maialino.
  • Discutere sul come si sente Oreste, vi ricordate come e’ felice? Disegnare la sua bocca, puo’ essere felice, sorpreso? Anche con la bocca aperta per mangiare l’insalata, ad ognuno la sua interpretazione.

A me e’ piaciuto molto, divertente e veloce, fatemi sapere se vi e’ piaciuto. Si scarica qui sotto.

storia maialino

IL LAVORETTO

 

la tavola pittavola pit fatta.jpg

CIAO A TUTTI, ANCORA PIXEL ART, QUESTA VOLTA un po’ diversa….come vi dico da tempo mi piace molto e quindi anche per evitare di essere noiosa o ripetitiva ho creato dei nuovi modi, sempre educativi che fanno ottenere lo stesso risultato.

In questo caso ho pensato ad un gioco, premetto che non amo molto le competizioni, sia perchè ci sono i soliti gruppi di bambini che amano primeggiare e sempre altri dietro la fila con le stesse potenzialita’ e che poi ,magari si ritrovano ad essere tra gli ultimi solo per non competere e mettersi in mostra. Questa volta invece lo ho pensato come un bel gioco da fare in gruppo lasciando da parte queste considerazioni e creando un po’ di sana competizione… le tabelline sono molto semplici, solo 2 numeri della 11 e 6 della 12 che possono ovviamente sapere anche utilizzando l’addizione ma in questo caso non serve visto che come vedete bastera’ trovare il giusto incrocio e quindi e’ piu’ che altro una sorta di ripasso. Nella scheda da scaricare pero’ ho tolto i  numeri per gli incroci, questo perche’ in ogni caso la numerazione c’e’ e non ho messo nessun numero moltiplicato per uno quindi e’ allo stesso modo semplice. Tornando al gioco una volta finito tutti il lavoro i primi 3 che arrivano dovranno creare un loro codice con il colore nero per mettere il numero al centro della coppa appena conquistata!

Per capire meglio Alberto arriva 1, Giovanni 2 e Lucia 3

Alberto dovra’ scrivere sempre colorando i quadratini con il pennarello nero il numero 1 aggiungendo il codice sotto la sua coppa, Giovanni il 2 e Lucia il 3.

Per gli altri invece una bella scritta all’interno della coppa, ad esempio questa:

“Ho vinto questa coppa per aver partecipato ad un gioco, mi devo ricordare sempre che l’importante e’ partecipare e divertirsi, nessuno vince sempre!”

si scarica qui, come sempre si aprira’ la pagina (fino a che non trovo un altro sistema per tornare come nel vecchio blog) e appena sotto la tabella cliccate PIXEL ART TABELLINE

ecco il link per il pdf pixel art tabelline

flower-3244414_960_720.png

prato 2

Ciao a tutti, ancora un lavoretto primaverile, come idea e’ quella che il grande biglietto sia un prato (vedi esempio) che va colorato, come anche le farfalle che poi troveranno casa sopra di lui. Per incollare le farfalle potete farlo sia cosi’ diritte che piegandole a meta’ come vi avevo fatto vedere tempo fa qui (e’ un lavoro che faccio molto spesso a che viene veramente molto simpatico) GIORNATA DELLA MEMORIA foglio da decorare con farfalle svolazzanti

A questo punto ognuno scrive una piccola frase sulla primavera a piacere. Per un’idea in piu’ dopo aver stato tagliato e incollato su quaderno o cartoncino colorato il prato potete fare come vedete nell’esempio colorato delle scie di volo per le farfalle e incollarle appuna fuori di esso.

Si scarica qui prato frase

Ciao a tutti, parliamo di ENANTIOSEMIA forse non tutti sanno il suo significato,in genere sono singole parole ma anche intere proposizioni che hanno due significati opposti. Si tratta di una forma di polisemia. Un esempio molto chiaro e’ la parola cacciare che può significare sia allontanare (ad esempio il nemico) sia inseguire (come in cacciare la selvaggina) ma anche ficcare (l’astuccio nello zaino), un’altro esempio molto chiaro e’ alto può significare sia elevato (alta montagna) sia profondo (alto mare). Ma per fare capire meglio il significato ai piccoli puo’ essere detta anche la parola storia, significa sia bugia che racconto veritiero oppure pauroso può significare sia che ha paura (es. e’ una persona paurosa) sia che incute paura.

Parliamo poi in modo approssimativo di parole omografe (si scrivono allo stesso modo ma si pronunciano in modo diverso) o di parole omofone, un esempio di omografia e’ la parola pesca (frutto, pescare un pesce) in questo caso dovremmo allargare il discorso sugli accenti ma le cose si fanno piu’ difficili per i piccoli, inoltre se vogliamo proprio vedere dipende anche dall’accento della zona di appartenenza, ci sono delle zone al nord dove ad esempio pésca viene detto allo stesso modo e non pèsca (frutto) e pésca (di pesce).Vengono dette omonime visto uguali ma con significati diversi, tutte le parole che sono sia omografe che omofone ad esempio grappa, e’ un monte ma e’anche un liquore.

Ci sono poi le frasi prese da detti popolari, modi di dire, proverbi, di tutto un po’.
A questo proposito ci sarebbe da fare un nuovo post per spiegare come vengono dette tutte queste parole, frasi ecc o ci sarebbe da parlarne in modo piu’ approfondito ma oggi ci soffermeremo solo sul gioco. Ai bambini piacciono molto i modi di dire non so se avete mai provato anche voi a parlarne 😊

Il gioco lo troverete da scaricare sotto, HO FATTO 2 VERSIONI 1 CON LE PAROLE UGUALI MA CON SIGNIFICATI DIVERSI (omonime) in cui ho messo 2 parole omografe (e’ gia’ suggerito) ed una sola enantiosemia. Un’altra scheda invece e’ fatta dai modi di dire piu’ una vuota

Per quella dei modi di dire (molto divertente)magari spiegate una volta in piu’ PER CREARE MENO CONFUSIONE NEI PICCOLI
TROVERETE ANCHE UNA SCHEDA BIANCA DOVE AGGIUNGERE LE VOSTRE parole CHE TROVERANNO I BAMBINI NELLA SECONDA PARTE DEL GIOCO… a questo punto ci si divide im 2 squadre ed ora…

Preparazione

Una volta stampate le carte, potrete vedere che le ho fatte da colorare in modo che ogni bambino del gruppo possa crearne una, la pagina bianca per mettere le vostre parole o frasi andra’ usata come opzionale oppure nella seconda parte del gioco (magari vedete se riescono a trovarne) così se sarete piu giocatori allo stesso modo tutti ne avranno una da fare. A questo punto per renderle più robuste dovrete farle incollare su cartone di recupero, magari chiedendo di portarlo qualche giorno prima, vanno benissimo quelli della pasta, cereali o altre leccornie, anche questo lavoro lo potranno fare in autonomia
Una volta pronte dovrete mescolare le carte (quelle dei modi di dire dovranno invece essere visibili nel tavolo) ovviamente sarà sia la casualità e un pizzico di preparazione che farà vincere 😂

IL GIOCO
Inizia il gruppo avversario al bambino piu grande della classe che pesca una carta, dice ad alta voce una frase contenente la parola,
ora il gruppo avversario deve dire la stessa parola in un’altra frase che ne cambi completamente il significato.

ESEMPIO CON UNA DELLE 2 PAROLE OMOGRAFE CHE HO MESSO
PESCA —-PESCA

Ieri sera ho mangiato una pesca succosa. CArta conquistata
Mio cugino ama la pesca sportiva (squadra conquista carta e tocca a loro pescare la prossima)

omonimia
LAMA——LAMA

Allo zoo ho visto un lama, sputava!
La lama del coltello di Paolo e’ molto affilata

Nel caso esca una parola come ad esempio CORDA i bambini potranno prendere la carta dei proverbi, modi di dire e
quindi il primo fara’ la frase semplice, l’altro gruppo dovra’ spiegare il modo di dire

CORDA—-TAGLIARE LA CORDA

Mio nonno mi ha insegnato a fare dei nodi con la corda quest’estate al mare

TAGLIARE LA CORDA significa anche scappare, andare via di corsa

SECONDA PARTE: A questo punto per assegnare gli ultimi 2 punti che potrebbero ribaltare i risultati tra le sfide va dato un foglio per squadra e i bambini dovranno lavorando in gruppo trovare delle parole simili con significati diversi o dei modi di dire e disegnare sulle schede, il tutto in 20-30 minuti.

A questo proposito sara’ bello vedere nella seconda parte del gioco se i bambini ne troveranno altre con corda
ESSERE GIU’ DI CORDA—-METTERE ALLA CORDA QUALCUNO—-TIRANDO LA CORDA PRIMA O POI SI SPEZZA—TESO COME UNA CORDA DI VIOLINO—TIRARE LA CORDA ECC ECC

Se vi piace il gioco (che puo’ essere isruttivo per imparare cose che magari si danno per scontate ma non lo sono)PRESTO CARICHERO’ ALTRE SCHEDE SIMILI! si scarica qui
il gioco delle parole e dei modi di dire

 

Ciao a tutti, ancora pixel art semplice, questa volta un piccolo indovinello per scoprire….un fiocchetto per i capelli da femminuccia 🙂

Il lavoretto che segue invece e’ una ricerca di tante margherite (io come dicevo quando vi ho parlato del IL GUFO PRIMAVERA decorazione finestre   

ho  utilizzato quelle di un campo che doveva essere tagliato e dopo averle raccolte le ho intrecciate su di un elastico ferma capelli, fermate con il nastro adesivo e poi utilizzate 🙂

Ma partiamo con ordine, l’indovinello lo trovate qui, sotto invece quello da scaricare con i codici

si scarica qui fiocco

Per la costruzione del fiocco, vi lascio ad un paio di foto ma avrete capito da soli, molto molto semplice e veloce, si va alla ricerca di margherite, i maschietti ad esempio possono raccogliere e poi con le femminuccie costruire oppure ognuno raccoglie le loro, le femmine possono fare il fiocchetto e i maschietti ad esempio una spilla o un decoro per lo zainetto, ovviamente e’ piu’ come attivita’ di gioco poi usando il nastro adesivo non si rovina niente 🙂