CIAO A TUTTI, PARLIAMO ANCORA DI DRAGON BALL, come qualcuno saprà lo hanno messo in prima tv su Boing la sera alle 22, i fan sono emozionati e  tanti piccoli fans sono in arrivo, quindi vi faccio vedere un gioco perfetto sia da fare in casa, sia all’aperto che a noi piace molto.

Per la costruzione del radar avete bisogno di

-cartoncino verde

-tappo di un qualsiasi contenitore di plastica (perfetto quello della ricotta ma anche dello yogurt ad esempio)  per la grandezza  potete  farlo più grande o più piccolo a seconda delle vostre preferenze

-cartoncino giallo (ritagli)

-7 sfere del drago (per la costruzione trovate il post qui sotto)

LE SFERE DEL DRAGO, DRAGONBALL GIOCO DA TAVOLO FAI DA TE, DA STAMPARE

-colla , forbici e bucatrice (non indispesabile)

-righello e penna nera

COME SI FA

tagliate un cerchio dal cartoncino verde prendendo la misura con il tappo della ricotta (o di quel che avrete scelto). Tagliatelo DENTRO i bordi in modo da renderlo un po’ più piccolo. Provate ad inserirlo nel coperchio, se entra bene è perfetto, se invece non ci sta tagliate ancora un pochino. Con il righello create delle linee (le possono fare anche i bambini visto non serve siano precise)

Ora con la bucatrice ricavate dal cartoncino giallo 7 piccoli cerchietti, se non la avete fateli a mano, come ho fatto io devono essere appunto piccoli.

COME SI GIOCA:

Un adulto deve nascondere le sfere (va benissimo in casa ma anche in giardino)

A questo punto io ho pensato a diversi modi per giocare:

il numero 1Un adulto prima di nascondere le sfere incolla i cerchietti nel radar per dare un aiuto nel ritrovamento, per capire meglio vedete l’esempio sotto

esempio il bambino inzia la sua ricerca appena fuori del giardino

La sfera n. 3 l’adulto la mette all’inizio del giardino sotto un albero che sta alla  destra del bambino, nel radar incollera’ il cerchietto (che indica la sfera come in Dragon Ball) all’inizio del giardino a destra.numerandola (facoltativo)

numero 2,: Si procede al contrario, il bimbo dovrà cercare le sfere e  dopo averne trovata una dovrà incollare un piccolo cerchietto giallo (nel radar sono le sfere appunto come dicevo sopra) al posto giusto.

un altro esempio ne nascondo una sotto le rose al centro del giardino una volta trovata il bambino dovrè incollare il cerchietto al centro del radar (per la casa funziona allo stesso modo, prendete un punto di inizio che puo’ essere l’ingresso e da li le sfere andranno incollate in modo giusto.

numero 3 SFIDA A COPPIE O COOPERATIVA va benissimo per feste varie a tema ma anche per divertimento) Anche in questo caso possiamo procedere con uno dei 2 modi detti sopra ma possiamo fare una sfida a coppie o squadre ( in questo caso abbiamo però biosgno di 2 set di sfere (benissimo quindi se avete fatto anche l’altro gioco da tavolo che richiedeva come avrete visto appunto 2 set da 7 sfere) e di un altro radar. Altrimenti se ne avete solo uno potete procedere in modalità cooperativa.

Vi è piaciuto? Molto divertente, provare per credere!!!!!!

La cosa bella è che puo’ essere usato anche come semplice radar visto il cartoncino verde tagliato poco piu piccolo come vedete nel video qui sotto tiene le sfere all’ainterno (prima di essere incolate logicamente) e si possono anche muovere per creare nuove sfide, ad esempio scuotiamo le sfere e le nascondiamo nel posto dove si sono fermate ecc 🙂

 

 

 

 

Ciao a tutti!!!! Parliamo ancora di paste modellabili, come vi dicevo ne ho provate davvero tante, questa ve la consiglio per 2 principali motivi, il primo e’ ovviamente economica e il secondo sprigiona un delizioso profumo che verra’ davvero la voglia di mangiarla 🙂 Ovviamente adatta anche per i piu’ piccoli perche’ contiene solo materiali commestibili, quindi anche la dovessero assaggiare al massimo sentono il forte sapore del sale!

Ingredienti:

  • 2 tazze di farina
  • 1/2 tazza di sale da tavola
  • 1 tazza di cacao (anche 1/2 va benissimo, a me piace molto l’odore per questo il piu’ delle volte ne metto 1 intera)
  • 1 1/2 tazze di acqua bollente (questa non sempre e’ la giusta quantita’ vedi sotto)
  • 2 cucchiai di olio vegetale                                                                                                                                                    COME SI FA:
  • Mescolate insieme tutte le parti in polvere, aggiungete l’olio, ora inziate ad aggiungere l’acqua poco alla volta, infatti come dicevo negli ingredienti non e’ detto ne vada 1 tazza e mezzo ma potrebbe anche essere poca meno o poca piu’. Quando otterrete un panetto non troppo duro (dovrete altrimenti aggiungere poca acqua) ne’ troppo morbido (dovrete aggiungere poca farina) ma perfettamente modellabile avrete finito

Come suggerisce il titolo e vedete dalla foto la ho usata per tantissime cose, un gioco in particolar modo ve lo faro’ vedere la prossima volta, ho fatto impronte, creato dei finti fossili da abbinare una volta asciutti o mentre li fate, fatto delle profumatissime formine.

Si asciuga come una normale pasta di sale all’aria, nel forno ovviamente velocizzerete il tutto, se volete la pasta di sale invece la trovate qui La pasta di sale

26940640_10214802938856603_1853094001_n

CIAO A TUTTI!

Ancora una maschera e ancora una volta con lo stile di Mondrian, non mi soffermo sul fatto che molto spesso replico questo stile, come  vi dicevo lo trovo bellissimo sia per accostamento di colore, sia da proporre ai più piccoli che sicuramente ricorderanno i colori Primari, inoltre per me se vogliamo imprimere bene determinati pittori bisogna lavorare diverse  volte e con più progetti per gli stessi!

Detto questo consiglio di preparare questa maschera per 2 motivi, il primo perché viene realizzata in collaborazione (per gli stampi della mano), la seconda perché rimane molto bella anche solo come semplice decorazione.

materiali necessari

carta bianca

cartoncino e filo elastico, bucatrice (facoltativi, solo se e’ da indossare)

colori a cera

come si fa:

Per prima cosa bisognera’ prendere il contorno delle mani, messe vicine, qui sotto vi faccio vedere come bisogna posizionarle per fare la maschera come questa, ma se la volete fare con le dita per intero lo potete fare (visto qui LA MASCHERA DI SPIDER-MAN di riciclo )

Ora piu’ facile da fare che da spiegare  fate i fori centrali con le forbici, ritagliate la maschera e  con pennarello o sempre colore a cera nero fate le classiche righe per dividere gli spazi dove andrete a colorare con il giallo, rosso e blu!

semplice ma d’effetto

CIAO A TUTTI! Come anticipato ieri nel gruppo facebook vi lascio la ricetta dei famosi Gingerbread man o pan di zenzero qui in Italia! Come sapete tutti sono biscotti speziati dal sapore particolare, infatti non a tutti piacciono ma sicuramente sanno di Natale…

Ma bando alle ciance, la ricetta e’ questa:

natale-cookies-1047653_960_720

ingredienti:

3 TAZZE DI FARINA

2 CUCCHIAINI DI ZENZERO

1 CUCCHIAINO DI CANNELLA

UNA PUNTA DI NOCE MOSCATA

MEZZO CUCCHIAINO DI CHIODI DI GAROFANO

MEZZO CUCCHIAINO scarso DI SALE

MEZZO CUCCHIAINO DI BICARBONATO

MEZZO CUCCHIAINO DI LIEVITO

140 GR DI BURRO AMMORBIDITO

1 UOVO

150 GR DI ZUCCHERO

160 GR DI MIELE O MELASSA

 

PROCEDURA:

 

Per prima cosa mescolate le farine, potrebbe bastare il mezzo cucchiaino di bicarbonato per la lievitazione ma ho preferito aggiungere anche un po’ di lievito.

In una ciotola a parte mescolate il burro con lo zucchero, una volta ottenuta la crema aggiungete l’uovo e il miele (o melassa)

Lavorate l’impasto inizialmente con il cucchiaio, aggiungendo le farine (farina, spezie, bicarbonato, lievito e sale) che avevamo mescolato precedentemente un po’ alla volta.

Lavorate fino ad amalgamare bene il tutto, formate la classica palla e mettete  a riposare in frigorifero per almeno 45 minuti.

Prendete la pasta dal frigo e tagliate le formine, come vedete oltre agli omini potete preaparare anche stelline, alberelli e altre forme.

Mettete ora in una teglia con carta forno e infornate a 180 gradi per circa 10-15 minuti, fino a che saranno dorati!

Lasciate raffreddare e decorate con la glassa

Io solitamente preparo la classica con l’albume ma questa volta ho optato per qualcosa di veloce utilizzando zucchero a velo mescolato a poca acqua tiepida

quindi circa 1 tazza di zucchero a velo mescolato a poca acqua, iniziate con un cucchiaio e vedete quanta ne va, ovviamente deve venire cremosa, l’impasto per la classica glassa insomma 🙂 controllate che sia bella liscia e poi andra’ divisa in tazzine e colorata con i coloranti alimentari.

Ora con una piccola tasca da pasticcere decorate il tutto!!!!! Molto divertenti e buoni 🙂

natale-cookies-1042540_960_720.jpg

 

 

CIAO A TUTTI, oggi voglio farvi vedere un gioco fatto diverso tempo fa ma molto bello, costruire dei gioielli dell’eta’ della pietra, perfetti per essere usati giocando ai Flintstones!

Per il colore non lo ho voluto fare come il classico bianco della collana di Wilma (nel caso vogliate farlo potete trovare una ricetta qui IL PONGO (PLAY DOH) FAI DA TE alla vaniglia, senza usare coloranti, presto mettero’ un’altra ricetta che amo) ma sporcarlo e quindi cosa meglio del cioccolato???

Prima di iniziare volevo puntualizzare che se volete dare anche un’impronta storica alle vostre realizzazioni e non volete dire di creare cose per l’eta’ della pietra (visto non si maneggiano vere rocce, anche se la cosa simpatica sono le forme) potete addentrarvi nel Neolitico dove iniziavano le prime cose fatte in argilla e i primi vasellami.

RICETTA:

  • 1 tazza e 1/2 di farina
  • 1/2 tazza di sale da tavola
  • 1 tazza di cacao in polvere
  • 1 1/2 tazze di acqua bollente (circa)
  • 3 cucchiai di olio

 

PREPARAZIONE: Mescola tutti gli ingredienti in polvere e poi aggiungi l’olio e l’acqua (poco alla volta perche’ come ho sempre detto puo’ volerne meno o poco piu’)

La pasta ha una consistenza morbida e cosi’ profumata che viene la tentazione di addentarla 😀

PER LA COLLANA E I BRACCIALI:

FAI DELLE GRANDI PALLINE E FORALE CON UNO STECCO DA SPIENDINO PASSANDO DA UNA PARTE ALL’ALTRA, LA COTTURA IN FORNO E’ FACOLTATIVA E IO A DIRE IL VERO NON LA HO USATA, IN ESTATE POTETE METTERLE SOTTO IL SOLE, IN INVERNO SUI TERMOSIFONI, una volta asciutte le ho semplicemente fatte passare all’interno di spago da cucina e…. indossate!!!!!!!

Per gli anelli vi faro’ vedere presto una bella cosa da proporre sempre a tema e a costo 0

 

 

 

quaderniCIAO A TUTTI, OGGI VOGLIO FARVI VEDERE UNA COSA CARINA, certo puo’ essere fatta nel periodo di s. Valentino ma certamente e’ una cosa simpatica per tutto l’anno.. a me a ogni festa piace creare qualche quaderno con sagome di vario tipo, questa e’ proprio velocissima e si fa tutto a mano.

MATERIALI:

CARTA BIANCA E COLORATA

CARTONE DI RECUPERO (ANCHE DEGLI SCATOLONI)

BUCATRICE

FILO DI LANA

PROCEDIMENTO:

Prendi qualche foglio di carta colorata, dividilo a meta’ e disegna la sagoma di mezzo cuore, taglia i fogli e fai con la bucatrice 2 fori sempre tenendo i fogli piegati (io con la mia vado benissimo a fare buchi con diversi fogli se non riuscite basta prendere la misura e fare meno fogli insieme).

Ora disegna la sagoma anche sul cartone di recupero e fai i fori anche li

Io ho volutamente fatto passare il filo anche all’interno come vedete dalla foto sotto, nel caso non lo vogliate potete fermare il filo facendo  buchi piu’ piccoli con dei nodi all’interno

ORA LA PARTE divertente, decorate come meglio credete il vostro quaderno!!!!!io ne ho fatti a strisce, a fumetto, e come una specie di mosaico con i pezzetti di carta avanzata tagliati a quadratini e poi incollati al cartone.

spero vi sia piaciuto, a me molto, a presto

20161228_120519

Ciao a tutti, ieri vi ho fatto vedere un modo per fare i fiocchi di neve con CANNUCCE e lana (I FIOCCHI SEGNA POSTO, DECORAZIONE O CHIUDI PACCO CON LE CANNUCCE e lana) oggi vi voglio invece fare vedere un altro modo di decorare e creare fiocchi di neve simili

Materiali

-cannucce (non troppo fine, devono infatti essere bucate al centro, per capire sono perfette quelle da coktails)

-bucatrice

-cartone di recupero della pasta o cereali

-ferma campioni

-nastrino o lana per appenderlo

Preparazione:

Taglia a meta’ le cannucce e fai un buco al centro di ognuna con la bucatrice, taglia a strisce il cartone di recupero e fora al centro anche quest’ultimo. Alterna le cannucce al cartone e infila al centro un ferma campione per tener fermi i pezzi

 

 

Decora con brillantini,pennarelli, cartone e stickers.

Per appendere fai un foro sopra dove farai passare un filo di lana o un nastro colorato

Chi mi segue su facebook avra’ visto un video dove si realizzavano dei piccoli porta oggettini per regalini, caramelle ecc partendo da un rotolo di igenica o scottex, cosi’ come vi dicevo oggi vi lascio carta decorata a tema frozen (dovevo gia’ farlo il giorno dopo e me ne sono dimenticata!) se volete provare anche voi potete scaricarla e farmi sapere se vi e’ piaciuta!!!

Ne avevo creata una prima versione dove pero’ avevo lasciato elsa e anna in bianco e nero (da foto) in modo da poter essere colorate, per il mio rotolo erano perfette le misure ma mi sono accorta che la lunghezza della carta varia dal rotolo di carta (ce ne sono di stretti e piu’ larghi) e quindi ho optato per darvi una carta colorata frozen da stampare e a parte le immagini da applicare dopo che avrete tagliato la carta in modo da potere essere centrate meglio.

materiali necessari:

rotolo scottex (da tagliare tipo a igenica) ne serviranno 2 pezzi anche se il “tappo sopra puo’ essere un po’piu’ corto.

stampabile gratuito che trovate qui

carta frozen da stampare.pdf

frozen decoro.pdf

(N.B. per la carta se riuscite dovete stampare a pagina intera, infatti la mia è bastata giusta giusta!!!) se non volete stampare la carta ghiaccio ma volete farla voi potete stampare solo le immagini da incollare, le immagini invece stampatele centrando la pagina cosi’ come ve le ho messe io, altrimenti risulterebbero troppo grandi,ho fatto le 2 prove

colla e forbici

Cartone di recupero

preparazione:

Per prima cosa prendere la misura del foro dei vostri rotoli e fare due cerchi nel cartone di recupero  che andranno poi incollati uno su un rotolo e uno sull’altro, mi sono dimenticata di fare la foto, forse vedete da qui che sotto e’ chiuso

 

non vi preoccupate se sono leggermente piu’ piccoli, bastera’ mettere colla vinilica in piu’ e stenderla piano con le dita, metti sopra il cerchio che hai stampato ( lo dovrete fare con la carta decorata che trovate insieme  alle immagini ) e taglia l’eccedenza ne va uno su ognuno dei rotoli ovviamente e  lascia asciugare poi taglia e nel frattempo prepara la carta…

ritagliare la carta decorata della misura del vostro rotolo (bastera’ prendere la misura) tagliare tutti i decori e incollare quello che piu’ vi piace circa al centro della carta che avete tagliato precedentemente.(lo dovrete fare per 2 rotoli) incollare al rotolo.

Incollare all’interno del primo rotolo un cartoncino colorato e ora… chiudere con l’altro rotolo!!!! (vedi foto) spero abbiate capito, a presto!!!!

ciao a tutti!!!!!!!!!!!

Sapete anche voi quanto sia difficile fare sistemare i giochi ai bambini vero??

Ma avete mai provato a farlo sotto forma di gioco???? La cosa cambia veramente molto, oggi vi voglio fare vedere un gioco, sotto troverete anche il tesserino di riconoscimento per la Ditta delle Pulzie in cui lavoreranno e anche un diploma finale, oltre a delle stelle da incollare ogni volta che finicono un lavoro, impareremo anche a costruire un ferro da stiro velocissimo e fai da te, ma partiamo con ordine…

Il piu’ delle volte arriva l’ora di lavare i piatti o caricare la lavastoviglie, vi guadate in giro e per terra c’e’ un esercito di omini vari, lego, pezzi delle cucine e altre cose, per  non parlare di vestiti vari arrivati chissa’ come (magari anche un calzino che era sparito da tempo 😛 ) e ora??? GIOCHIAMO!!!!!!!!!!!!!!

stampa: gioco-ditta-pulizie

COME SI GIOCA:

Il bimbo o bimba ancora non lo sa ma e’ stato scelto per lavorare nella Ditta delle Pulizie, quindi stampate e incollate su cartoncino il tesserino di riconoscimento , tagliate le stelline e tenete da parte il diploma.

1 Parte. Voi siete la segretaria della Ditta e dovrete spiegare dove devono andare e a fare cosa, naturalmente ogni compito che faranno non deve essere sempre dalla stessa signora, nella stessa casa altrimenti si stuferanno subito, dovete invece dargli dei posti dove andare mettendo delle cose anche a gioco. preparate una carta come questa, per incollare le stelle a fine lavoro, sotto trovate gli esempi.

pulirrrrrrr

ESEMPIO: RIORDINARE I LEGO o i giochi

La prima casa in cui dovete andare e’ del signor Edoardo il lupo, ieri sera si e’ alzato per andare a caccia di un maialino (che per fortuna non ha trovato) ed e’ arrivato a casa cosi’ arrabbiato e affamato che ha gettato a terra tutti i suoi trofei (guadagnati nelle corse in mezzo al bosco) che si sono rotti (lego) oppure se sono altri giochi ha gettato a terra tutti i soprammobili o ancora i giochi di lupetto e ci ha telefonato per andare a riordinare

INCOLLATE LA 1 STELLA A FINE LAVORO

2 ESEMPIO: riodinare quaderni, libretti oppure disegni:

La seconda casa in cui dovrete andare questa volta e’ proprio di un maialino, Arturo ieri sera ha sentito ululare nel bosco e per non fare vedere la sua casa al lupo ha acceso e spento la luce cosi’ tante volte che ha fatto una gran confusione, qui i nostri lavori sono 2, il primo sistemare le sue carte del lavoro (disegni) e i suoi libri e la seconda cosa e’ PORTARE IL CANE A FARE UN GIRO (IN QUESTO CASO VA BENISSIMO UN QUALSIASI PUPAZZO A CUI AVRETE LEGATO UN PEZZO DI SPAGO O DI LANA) DOVRANNO FARLO ANDARE AVANTI E INDIETRO UN PAIO DI VOLTE

INCOLLATE LA SECONDA STELLA A FINE LAVORO

3ESEMPIO:tirare su o piegare vestiti vari

Qui entra in gioco il ferro da stiro che si fa veramente in 1 secondo se non avete quello giocattolo, Io ho preso una confezione vuota di plastica (perfetta QUESTA del Parmareggio) la ho coperta con carta lucida da regalo e con cartone di recupero ho fatto il manico, fate attenzione che sotto rimanga la plastica senza carta regalo oppure se la volete ricoprire bene che non ci sia dello scoth perche’ cosi’ scivola bene.

20160918_120123

come gioco questa volta dovranno stirare e piegare vestiti che ci sono in giro , questa volta per conto della signora Alda la lepre che questa mattina e’ uscita cosi’ di corsa per andare in ufficio che ha visto volare in giro appunto dei vestiti e ci ha telefonato dal suo ufficio.

A FINE LAVORO INCOLLATE LA STELLA

4 ESEMPIO, io metto questo poi naturalmente ognuno di voi ha qualcosa di diverso da fare e puo’ inventare quel che vuole! PORTARE LA PLASTICA AL BIDONE (finiti tutti i lavori ci potete andare insieme!

L’ideale per questo lavoro e’ se hanno tipo una macchina o trattore dove possono salire e che non sia ovviamente da interno cosi’ potranno caricare la plastica sentendosi partecipi del gioco a tutti gli effetti, altrimenti possono prendere una piccola busta anche loro

Il signor Alfredo la zebra (un parente di Zou :D) che fa lo scultore ci ha telefonato per portare fuori gli scarti del suo lavoro, fa davvero diverse cose con questo materiale, riciclandolo (un giorno di questi vi faro’ vedere uno dei mille modi in cui utilizzo la plastica, se ve lo siete perso guardate ad esempio qui sotto)

ORECCHINI CHE PASSIONE, PLASTICA RICICLATA CARTA, CARTONE, STOFFA

se volete potete approfittare dell’uscita dicendo che sempre il signor Alfredo vuole che portiate a casa anche delle foglie autunnali (ne bastano 3 o 4) che potete mettere all’interno di un libro a seccare bene, per poi fare un lavoro insieme (poi domani vi faro’ vedere un esempio di cosa ci possiamo fare velocissimamente 🙂

INCOLLATE UNA STELLA A FINE COMPITO

E——SPERO ABBIATE FATTO TUTTE LE PULZIE 😀

BACI

Ciao a tutti, ho pensato per un po’ se fare un vero e proprio tutorial o mettere un semplice post, alla fine ho pensato di farvi solo vedere una delle mie passioni, Che è anche quella di fare orecchini!

Tempo fa avevo aperto un negozio su etsy ma allo scadere dei giorni di inserzione non ho più messo niente anche se ho ricevuto commenti positivi da chi ama il genere, non perché ho smesso di farne, ma perché per me per stare su etsy devi comunque essere conosciuto o mettere tanti oggetti, mentre io volevo solo fare il periodo di prova gratuito😂

Tornando a noi ho notato negli anni che non tutti quando sentono la parola riciclo sono molto interessati, invece secondo me è una buona cosa potere indossare orecchini diversi a basso costo, oltre tutto ci si mette del proprio!

Per ora vi faccio vedere qualche vecchia foto, fatemi sapere cosa ne pensate, nel caso più avanti metto un post con le spiegazioni, a presto!

Ah dimenticavo, tutti gli orecchini qui sotto sono fatti ovviamente da me e appunto con materiali per lo più di riciclo

 

f89c2fee9548fd6ba509dd2902ac3678.jpg